Hikaru Sulu

personaggio immaginario di Star Trek
Hikaru Sulu
Sulu gip.jpg
Sulu nella serie classica
UniversoStar Trek
Lingua orig.Inglese
Autori
1ª app.8 settembre 1966
1ª app. inTOS: Trappola umana
Ultima app. inStar Trek Beyond
app. it.1º maggio 1979
app. it. inTOS: Oltre la galassia
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmana
SessoMaschio
Luogo di nascitaSan Francisco, California, Stati Uniti d'America, Terra
Data di nascita2237
Professione
  • Tenente di vascello
  • Capitano
Affiliazione

Hikaru Sulu è un personaggio immaginario dell'universo fantascientifico di Star Trek. È stato interpretato da George Takei nella serie classica, nei primi sei film di Star Trek e nell'episodio della terza stagione di Star Trek: Voyager, Flashback. In seguito il personaggio è stato ripreso da John Cho nei film della Kelvin Timeline.

Arruolato come parte dello staff scientifico della USS Enterprise NCC-1701, Sulu viene presto trasferito sulla plancia con il grado di tenente e il ruolo di timoniere. Successivamente viene promosso prima a Comandante e in seguito a Capitano e gli viene affidato il comando della USS Excelsior NCC-2000.

Origine del nomeModifica

Hikaru è un nome giapponese mentre Sulu è un cognome tipicamente filippino. Durante tutta la serie televisiva viene chiamato semplicemente Signor Sulu. Il prenome del personaggio, Hikaru, si deve alla scrittrice Vonda N. McIntyre che per prima lo introdusse nel suo romanzo Effetto entropia (The Entropy Effect, 1981)[1][2]. Il nome diventerà ufficiale solamente con il sesto film della serie, Rotta verso l'ignoto, dove lo scrittore Peter David convincerà il regista Nicholas Meyer a inserirlo nella pellicola[3].

Nella versione giapponese di Star Trek, il cognome del personaggio è stato modificato in Kato (cognome tipico giapponese). Questo si è reso necessario dato che nella lingua giapponese la "l" viene pronunciata come la "r". Nei film più recenti, tuttavia, il cognome torna l'originale Sulu (スールー, Suru).[senza fonte]

Storia del personaggioModifica

Primi anniModifica

Sulu nasce a San Francisco, in California, Stati Uniti d'America, nel 2237.[4] Frequenta l'Accademia della Flotta Stellare tra il 2255 e il 2259.[4] Nel 2265 viene assegnato all'astronave USS Enterprise NCC-1701, sotto il comando del capitano James T. Kirk, con il grado di tenente come parte del personale scientifico.[4] Nel 2266 viene trasferito in plancia con il ruolo di timoniere.[4]

Serie classica e serie animataModifica

Sulu è originariamente un componente del gruppo di fisica ma viene trasferito sul ponte di comando, divenendo il timoniere della serie classica, col grado di tenente.[4]

Universo dello specchioModifica

Nell'universo dello specchio, Sulu ricopre la mansione di capo della sicurezza dell'astronave ISS Enterprise.[5] Ha una cicatrice sul volto, dovuta a uno scontro precedente, ed è attratto fisicamente da Uhura, che tenta in più occasioni di sedurre.[5] Accortosi del comportamento anomalo del capitano Kirk e di Spock, tenta di sconfiggerlo raggiungendolo in infermeria con una squadra di sicurezza, ma viene sconfitto da Marlena Moreau grazie al Campo Tantalo.[5]

FilmModifica

Dopo la conclusione della missione quinquennale dell'Enterprise, Sulu viene promosso a tenente comandante sotto il comando di Williard Decker, sulla USS Enterprise NCC-1701 completamente rimodernata.[4] Nel 2277 viene quindi assegnato all'Accademia della Flotta Stellare con l'incarico di addestrare i cadetti e contemporaneamente ha il compito di timoniere al Comando della Flotta Stellare.[4] Nel 2285, con il grado di comandante, è a bordo della USS Enterprise sotto il comando di James T. Kirk durante la missione di soccorso al tema del Progetto Genesis.[4]

Nel 2286 viene sottoposto a un'inchiesta assieme ai suoi compagni, per l'accusa di furto dell'Enterprise, accusa da cui viene però scagionato.[4] Nel 2287 supervisione il timone della nuova USS Enterprise NCC-1701-A.[4] Nel 2290 viene promosso al grado di capitano e riceve il comando della USS Excelsior NCC-2000, per una missione triennale con il compito di tracciare anomalie gassose nel Quadrante Beta.[4] Nel 2293 la Excelsior è la prima a rilevare l'esplosione della luna Klingon Praxis.[4] Più tardi, a causa della sua missione, la Excelsior si trova nelle vicinanze dell'Impero Klingon durante la conferenza di Khitomer, Sulu così svolge un ruolo determinante nel salvare l'Enterprise dalla distruzione, durante il tentativo di compromettere la conferenza di pace da parte di un complotto da parte di oppositori alla pacificazione tra la Federazione e l'Impero Klingon.[4]

Nel 2350, dopo una lunga carriera in qualità di capitano, Sulu si trova, ancora operativo all'età di 113 anni, con il compito di pattugliare il confine cardassiano, dove fa da mentore al giovane Chakotay, originaro di Dorvan V, per farlo entrare nell'Accademia della Flotta Stellare.[4]

Kelvin TimelineModifica

Nella Kelvin Timeline Hikaru Sulu è il timoniere della USS Enterprise NCC-1701, compito che gli è stato assegnato all'ultimo minuto, in sostituzione del timoniere McKenna, quando questo contrae una parassitosi dovuta a un verme polmonare.[6] Si rivela rapidamente un valido timoniere, dimostrandosi determinante nelle manovre durante l'attacco di Nero, riuscendo a far sfuggire la nave dall'attrazione del buco nero creato per distruggerla.[6]

Altre apparizioniModifica

Sulu compare nell'episodio Flashback della serie televisiva Star Trek: Voyager.

Nel 2350 Chakotay, primo ufficiale della USS Voyager, afferma di essere stato spinto proprio dal Capitano Sulu a entrare nell'Accademia della Flotta Stellare. Nel suo romanzo Pathways, lo scritore Jeri Taylor, suggerisce un'alternativa rispetto all'interpretazione canonica, ovvero che il Capitano Sulu citato da Chakotay sia in realtà Hiromi Sulu, nipote di Hikaru e amico della famiglia di Chakotay.[7]

Sulu compare, da anziano, anche nell'episodio World Enough and Time della webserie fanfiction Star Trek: New Voyages.

Vita privataModifica

Timeline classicaModifica

Sulu nutre svariati hobby e interessi sportivi, tra cui la scherma, la botanica e le arti marziali.[4] Colleziona inoltre pistole antiche ed è un abile pilota di vecchie imbarcazioni, oltre a saper pilotare un elicottero terrestre del XX secolo e un Uccello da Preda Klingon.[4]

Ha una figlia, Demora Sulu, nata nel 2271, che, nel 2281, è a bordo della USS Enterprise NCC-1701-B capitanata da John Harriman, con il grado di tenente e il ruolo di timoniere, già ricoperto dal padre.[4][8]

Kelvin TimelineModifica

Sulu è stato addestrato nel combattimento corpo a corpo e nella scherma, oltre che nel Kendo.[6] In questa linea temporale Sulu è omosessuale.[9]

SviluppoModifica

InterpretiModifica

 
George Takei, il primo interprete di Sulu

Il primo e più noto interprete di Hikaru Sulu è l'attore statunitense di origini giapponesi, George Takei. Takei l'ha impersonato in 52 episodi della serie televisiva Star Trek (1966-1967), nel secondo episodio della terza stagione della serie televisiva Star Trek: Voyager, Flashback (Flashback, 1996), oltre che nei sei film con protagonista l'equipaggio della serie classica Star Trek (Star Trek: The Motion Picture, 1979); Star Trek II - L'ira di Khan (Star Trek II: The Wrath of Khan, 1982); Star Trek III - Alla ricerca di Spock (Star Trek III: The Search for Spock, 1984); Rotta verso la Terra (Star Trek IV: The Voyage Home, 1986); Star Trek V - L'ultima frontiera (Star Trek V: The Final Frontier, 1989), Rotta verso l'ignoto (Star Trek VI: The Undiscovered Country, 1991). Takei impersona Sulu inoltre nel terzo episodio della prima stagione della webserie fanfiction Star Trek: New Voyages, World Enough and Time (2007); nel cortometraggio fanfiction Yorktown: A Time to Heal (1987); nel cortometraggio Star Trek Adventure (1991) e nel documentario pubblicato direct-to-video Billy Blackburn's Treasure Chest: Rare Home Movies and Special Memories (2013)

Takei presta la voce a Sulu in 22 episodi della serie animata Star Trek (1973-1974), dove doppia anche i personaggi di Huron e Kurim, e nell'episodio Bugs Keith in: I Can't Call Heaven, Doug (2019) della decima stagione della serie televisiva Robot Chicken. Doppia anche sulu nei videogiochi Star Trek 25th Anniversary (1992), Star Trek: Judgment Rites (1993), Star Trek: Starfleet Academy (1997), Starfleet Academy: Chekov's Lost Missions (1998), Star Trek: Starfleet Command (1999), Star Trek: Starfleet Command: Volume II: Empires at War (2000) e Star Trek: Shattered Universe (2003), mentre nel videogioco Star Trek Online (2010), vengono utilizzate tracce d'archivio della voce di Takei, per dare la voce al personaggio di Sulu.

Nell'edizione italiana delle opere del franchise in cui l'attore è presente, George Takei è doppiato da: Ruggero De Danidos (serie classica, primo doppiaggio);[10] Ruggero Dondi (serie classica, primo doppiaggio);[10] Bruno Slaviero (serie classica, primo doppiaggio, episodio 2x01);[10] Paolo Turco (TOS, secondo doppiaggio;[10] TAS, primo doppiaggio[11]); Piero Tiberi (Star Trek, film 1979, primo doppiaggio);[12] Marco Balzarotti (Star Trek, film 1979, Director's Cut);[12] Gianni Williams (L'ira di Khan,[13] Alla ricerca di Spock[14]); Vittorio Stagni (Rotta verso la Terra[15], L'ultima frontiera[16]).

Nei film della Kelvin Timeline, Hikaru Sulu viene interpretato dall'attore statunitense John Cho, che lo impersona nei film Star Trek(2009), Into Darkness - Star Trek (Star Trek Into Darkness, 2013) e Star Trek Beyond. In questi lungometraggi viene doppiato in italiano da Gianfranco Miranda.[17][18][19] John Cho presta inoltre la voce al personaggio nel videogioco Star Trek (2013).

Nell'episodio della seconda stagione della webserie fanfiction Star Trek: Hidden Frontier, Yesterday's Excelsior (2001), Hikaru Sulu è interpretato dall'attore Randall Mark. Kevin Shinick ed Eric Lopez doppiano Sulu in due episodi della serie televisiva Mad, mentre Seth Green lo doppia in un episodio della serie animata Robot Chicken.[20]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Pubblicazioni (parziale)Modifica

RomanziModifica

  • (EN) Jeri Taylor, Pathways, in Star Trek: Voyager, New York, Pocket Books, 1999, ISBN 0671026267.
    • Jeri Taylor, Destini, in Star Trek: Voyager, Roma, Fanucci Editore, 2000, ISBN 88-347-0747-8.
  • (EN) Vonda N. McIntyre, The Entropy Effect, in Star Trek, n. 2, New York, Pocket Books, 1981, ISBN 0671836927.
    • Vonda N. McIntyre, Effetto entropia, in A. Guarnieri (a cura di), Star Trek, traduzione di S. Ciaghi, Armenia Edizioni, 1993, ISBN 8834405528.

VideogiochiModifica

NoteModifica

  1. ^ Vonda N. McIntyre, 1993.
  2. ^ Star Trek Serie Classica: Libri Armenia, su STIC.
  3. ^ Comics Buyer's Guide, n. 1614, marzo 2006, p. 10.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (EN) Hikaru Sulu, su Star Trek, CBS Entertainment. URL consultato l'8 maggio 2022.
  5. ^ a b c Carey Wilber e Jerome Bixby, Star Trek: episodio 2x4, Specchio, specchio, NBC, 6 ottobre 1967.
  6. ^ a b c (EN) Hikaru Sulu (Kelvin), su Star Trek, CBS Entertainment. URL consultato l'8 maggio 2022.
  7. ^ Jeri Taylor, 1999.
  8. ^   David Carson, Generazioni, 1994.
  9. ^ Mirko D'Alessio, Star Trek Beyond, Sulu è il primo personaggio gay del franchise, su BatTaste.it, 7 luglio 2016.
  10. ^ a b c d Star Trek, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  11. ^ Star Trek, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  12. ^ a b Star Trek, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  13. ^ Star Trek II - L'ira di Khan, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  14. ^ Star Trek III - Alla ricerca di Spock, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  15. ^ Rotta verso la Terra, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  16. ^ Star Trek V - L'ultima frontiera, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  17. ^ Star Trek, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  18. ^ Into Darkness - Star Trek, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  19. ^ Star Trek Beyond, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato l'8 maggio 2022.
  20. ^ (EN) Hikaru Sulu, su Behind The Voice Actors, Inyxception Enterprises. URL consultato l'8 maggio 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316557806 · Europeana agent/base/148700 · LCCN (ENsh2003006887 · J9U (ENHE987007561552205171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2015076346
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi