Il mio West

film del 1998 diretto da Giovanni Veronesi
Il mio West
Il mio west.png
Leonardo Pieraccioni e Harvey Keitel in una scena del film
Lingua originaleitaliano, inglese
Paese di produzioneItalia
Anno1998
Durata95 min
Rapporto2,35:1
Generecommedia, western
RegiaGiovanni Veronesi
SoggettoGiovanni Veronesi
SceneggiaturaGiovanni Veronesi, Leonardo Pieraccioni
ProduttoreVittorio Cecchi Gori, Rita Rusić
Distribuzione in italianoCecchi Gori Group
FotografiaJosé Luis Alcaine
MontaggioCecilia Zanuso
MusichePino Donaggio, Natale Massara
ScenografiaFrancesco Frigeri
CostumiMaurizio Millenotti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il mio West è un film del 1998 diretto da Giovanni Veronesi con Leonardo Pieraccioni, Harvey Keitel, David Bowie ed Alessia Marcuzzi[1]. Il film è liberamente tratto dal romanzo Jodo Cartamigli di Vincenzo Pardini.

TramaModifica

La storia inizia nel verso la fine del 1800 a Basin Field, un piccolo villaggio sulle pendici delle grandi montagne del "Far West" che confinano con il Canada e racconta lo stile di vita idealistico del medico del villaggio e contadino occidentale "Doc" (Pieraccioni), di sua moglie pellerossa Perla (Holt) e del figlio mezzosangue avuto da lei Jeremiah (Mercredi).
La loro vita viene interrotta quando il vecchio pistolero e padre di Doc, Johnny Lowen (Keitel) si presenta all'improvviso e dopo vent'anni nella loro fattoria dicendo di essere tornato a casa e di volersi riposare e di essere in pensione. Ma la famiglia non è contenta del suo ritorno, dato il suo stile di vita passato ed i maltrattamenti subiti per causa sua.

Dopo il suo arrivo, nel villaggio giunge anche Jack Sikora (Bowie) che da anni stava inseguendo Johnny. Jack è determinato a uccidere Johnny e fa di tutto per costringere il suo rivale ad accettare un duello mortale, così la tenutaria del saloon Mary (Marcuzzi) cerca di uccidere Sikora ma viene uccisa a sua volta e, data la riluttanza di Jonny ad accettare un duello, Jack rapisce il giovane Jeremiah.
Johnny accetta il duello per salvare Geremia, ma alla fine lo scemo del villaggio riesce a uccidere Jack con un incendio accidentale[1][2].

La voce narrante è quella del piccolo Jeremiah.

ProduzioneModifica

RipreseModifica

 
Il lago Verney in Valle d'Aosta, luogo di parte delle riprese.

Il film è stato girato principalmente in Garfagnana[3], a Campocatino sulle Alpi Apuane e la parte con gli indiani in Valle d'Aosta al lago Verney del Piccolo San Bernardo[4].

DistribuzioneModifica

Il film è uscito nelle sale Italiane il 18 dicembre 1998 mentre negli Stati Uniti è stato distribuito in Home Video il 6 settembre 2005.

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

In Italia, il film ha avuto molto successo al botteghino con un risultato di oltre 17 miliardi di lire[5].

CuriositàModifica

Il nome del villaggio immaginario dove è ambientato il film, Basin Field, è una traduzione letterale del paese di Campocatino (comune di Vagli Sotto) dove sono state girate la maggior parte delle scene del film.

NoteModifica

  1. ^ a b Il mio West (1998), su archiviodelcinemaitaliano.it. URL consultato il 30 luglio 2020.
  2. ^ Il mio West, su cinematografo.it. URL consultato il 30 luglio 2020.
  3. ^ Veronesi: "Bowie era ironico come un toscano", su iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 30 luglio 2020.
  4. ^ Il mio west, su davinotti.com. URL consultato il 30 luglio 2020.
  5. ^ Enrico Lancia: Dizionario del cinema italiano. I film dal 1990 al 2000. Vol. 6, tomot 2, M-Z. Gremese 2002, S. 41/41

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema