Apri il menu principale

L'oggetto del mio desiderio

film del 1998 diretto da Nicholas Hytner
L'oggetto del mio desiderio
Titolo originaleThe Object of My Affection
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1998
Durata112 min
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaNicholas Hytner
Soggettodall'omonimo romanzo di Stephen McCauley
SceneggiaturaWendy Wasserstein
FotografiaOliver Stapleton
MontaggioTariq Anwar
MusicheGeorge Fenton
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'oggetto del mio desiderio (The Object of My Affection) è un film del 1998 diretto da Nicholas Hytner, con Jennifer Aniston e Paul Rudd.

La pellicola, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Stephen McCauley, narra le vicende di una donna incinta di New York, assistente sociale che sviluppa sentimenti romantici per il suo migliore amico gay, e le complicazioni che ne conseguono.

Le scene del film sono state girate nel 1997 in vari luoghi di New York, nel New Jersey e nel Connecticut.

TramaModifica

Nina Borowski è una brillante giovane donna, che vive in un caotico appartamento a Brooklyn. Una sera Nina partecipa ad una festa data dalla sua sorellastra Constance e suo marito Sidney, dove incontra George Hanson, un maestro delle elementari giovane, affascinante e gay. Nina racconta a George che la sua sorellastra tenta costantemente di sistemarla con qualche esponente di una classe sociale elevata, ignorando completamente il fatto che Nina abbia un ragazzo, Vince. Durante la conversazione, Nina offre a George, in cerca di una sistemazione, una stanza nel suo appartamento e il maestro accetta. I due diventano presto amici: guardano film assieme e vanno a ballare di tanto in tanto; tutto è perfetto, fino a quando Nina annuncia di essere incinta. Vince, il padre del bambino, vorrebbe sposarla, ma le sue attenzioni oppressive esasperano Nina, che decide di lasciarlo e di chiedere a George di aiutarla nel crescere suo figlio. Nina scopre che il suo amore per George cresce ogni giorno sempre di più, andando oltre l'amicizia, in particolare quando lui le dice di aver avuto anche una ragazza ai tempi della scuola, facendole ipotizzare che potrebbe anche cambiare orientamento sessuale. Un pomeriggio, dopo carezze affettuose, George e Nina stanno quasi per fare sesso, quando George riceve una chiamata da Robert, il suo ex fidanzato, il quale gli confessa quanto lui gli manchi, e lo invita per il fine settimana. George è confuso ma accetta, scatenando la gelosia di Nina. George e Robert non tornano insieme, anzi, George incontra un altro ragazzo, Paul, un giovane attore, del quale si innamora e con cui ha un rapporto. Nel frattempo, Nina è andata con Constance in una casa vacanza ma il suo umore è molto turbolento e si annoia talmente da decidere di tornare a casa, telefonando a George per supplicarlo di tornare subito anche lui. Tuttavia, tornando a casa, viene scippata e riportata a casa da un giovane e simpatico poliziotto, Louis. Una sera, Nina e George decidono di invitare Paul e il suo anziano mentore, Rodney, per la Festa del ringraziamento. Paul rimane per la notte per stare con George, scatenando un'accesa discussione tra lui e Nina. Il giorno seguente ricominciano subito a litigare al matrimonio del fratello di George, e Nina spiega i suoi sentimenti all'amico, il quale, pur volendole bene come amica, vuole stare con Paul. Nina partorisce una bambina, e chiede a George di non tornare nel suo appartamento, sapendo che non avrebbe sopportato di vivere ancora con lui e capendo di non essere amata come vorrebbe. Il film si conclude con la recita della giovane Molly, la figlia di Nina, alla scuola di Paul, diventato direttore: adesso Nina sta con Louis, il poliziotto e George e Paul convivono felicemente; l'ultima scena vede i due amici, Nina e George, camminare mano nella mano con Molly.

DistribuzioneModifica

L'oggetto del mio desiderio è stato distribuito nelle sale statunitensi il 17 aprile 1998, e prese a 9.725,855 000 dollari sul suo weekend di apertura, arrivando alla numero 2 al box office in 1.890 teatri, una media di 5.146 dollari per ogni teatro. Il film ha incassato 29.187,243 000 dollari negli Stati Uniti da solo, in un arco di cinque fine settimana. Il film ha continuato ad aprire nei paesi europei per tutto l'autunno e nell'inverno del 1998 infine, ha incassato 17.718,646 000 dollari al di fuori degli Stati Uniti.

CriticaModifica

La reazione critica al film è stata discorde. Roger Ebert ha dato al film due stelle, dicendo: "L'oggetto del mio desiderio si occupa di alcuni problemi reali e ha scene che funzionano, ma si possono vedere le scene di svolta in modo così chiaro che il dubbio i personaggi hanno molta libertà di agire per conto proprio." Il film detiene attualmente un rating di 50% sul critico cinematografico del sito Rotten Tomatoes.

Colonna sonoraModifica

Qui sono elencate le canzoni della colonna sonora del film:

  1. You Were Meant For Me - Sting
  2. Look for the Union Label - Paula Green
  3. You Gotta Be - Des'ree
  4. Everything's OK - John Prior
  5. Dancin - Michael Linn
  6. She's So Crazy - Deborah Lynne Dunlap
  7. Berceuse - Cesar Cui
  8. You Are a Peach - Simon Chamberlain

Collegamenti esterniModifica