Apri il menu principale

La morte civile (film 1942)

film del 1942 diretto da Ferdinando Maria Poggioli
La morte civile
La morte civile (film 1942).jpg
Dina Sassoli e Carlo Ninchi in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1942
Durata85’
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, storico
RegiaFerdinando Maria Poggioli
SoggettoSandro De Feo, Vincenzo Talarico, Paolo Giacometti
SceneggiaturaEttore Maria Margadonna, Cesare Morgante, Vincenzo Talarico
Produttore esecutivoAlfredo Proia
Casa di produzioneI.C.A.R.
Distribuzione in italianoGeneralcine
FotografiaCarlo Montuori
MontaggioMario Serandrei
Effetti specialiArrigo Usigli
MusicheUmberto Galassi
ScenografiaOttavio Scotti
CostumiGino Carlo Sensani
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

La morte civile è un film diretto da Ferdinando Maria Poggioli, girato nel 1940, ma distribuito nelle sale soltanto nel 1942.[1]

Indice

TramaModifica

1861. La giovane Rosalia sposa il pittore Corrado Palmieri, ma viene ripudiata dalla famiglia, contraria alle nozze. Poi nel corso di un litigio, Corrado uccide il proprio cognato e viene quindi condannato all'ergastolo.

Dopo alcuni anni, evade dal penitenziario e torna al suo paese: qui trova la moglie in veste di governante nella casa dell'amico Dottor Arrigo Palmieri e la propria figlia che crede di essere nata dallo stesso medico. Per non compromettere l'avvenire della bambina e la serenità della consorte, si ritira in buon ordine e perde la vita in un burrone.[2]

ProduzioneModifica

Il film è tratto dal dramma omonimo di Paolo Giacometti (1861), portato in scena in passato da attori famosi (Ermete Novelli, Ermete Zacconi), e già filmato nel muto in tre diverse edizioni (la prima nel 1911 da Gerolamo Lo Savio, e poi ancora nel 1913 e 1919).

È girato interamente nel 1940 sul Gargano, in particolare a Monte Sant'Angelo. Anche le scene interne (il penitenziario) sono ambientate nelle case del paese. Da notare che il trio dei cantori del locale gruppo folkloristico "La Pacchianella" offre un apporto determinante nel film.[3]

NoteModifica

  1. ^ (Fonte: Mymovies)
  2. ^ (Fonte: Scheda ANICA)
  3. ^ https://www.amaraterra.blogspot.com/.

Voci correlateModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema