Apri il menu principale

Angela Maria Caterina d'Este

principessa italiana
(Reindirizzamento da Maria Caterina d'Este)
Angela Maria Caterina d'Este
Maria Angela Caterina d'Este Princess of Carignano by an unknown artist.jpg
Maria Caterina d'Este, principessa di Carignano.
Principessa consorte di Carignano
In carica 10 novembre 1684 –
21 aprile 1709
Predecessore Maria di Borbone
Successore Vittoria Francesca di Savoia
Nome completo Angela Maria Caterina d'Este
Trattamento Sua Altezza
Altri titoli Principessa di Modena e Reggio
Nascita 1º marzo 1656
Morte Bologna, 16 luglio 1722
Sepoltura Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo delle Convertite, Bologna
Dinastia Este
Padre Borso d'Este
Madre Ippolita d'Este
Consorte di Emanuele Filiberto di Savoia
Figli Maria Vittoria
Isabella Luisa
Vittorio Amedeo
Tommaso Filippo Gastone
Religione Cattolica

Angela Maria Caterina d'Este (1º marzo 1656Bologna, 16 luglio 1722) fu una principessa italiana, principessa di Modena, e per matrimonio principessa di Carignano come moglie di Emanuele Filiberto di Savoia, Principe di Carignano.

Indice

BiografiaModifica

Figlia del generale Borso d'Este e della moglie Ippolita d'Este, figlia naturale del Principe Luigi I d’Este, Marchese di Scandiano e Montecchio.

Il padre e la madre erano reciprocamente zio e nipote.

Maria Caterina, in qualità di membro della Casa d'Este, era una principessa di Modena e Reggio per nascita; lo zio paterno (al contempo anche avo da parte di madre) fu il capostipite del ramo cadetto degli Este di Scandiano.

MatrimonioModifica

Il 10 novembre 1684, Maria Caterina, sposò Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano, duca di Savoia. Il matrimonio venne ostacolato dalla Francia, allora sotto il dominio di Luigi XIV, che voleva imporre all'esponente della signoria sabauda le nozze con una principessa francese.

Una cerimonia per procura si svolse a Modena dove il fratello celibe di Caterina, Cesare Ignazio d'Este, prese il posto dello sposo; un'altra cerimonia privata si tenne al Castello di Racconigi, residenza estiva dei Principi di Carignano.

Dopo le nozze, gli sposi vissero per qualche tempo a Bologna, in conseguenza dell'ostilità francese al loro matrimonio. Solo tre anni più tardi poterono rientrare a Torino; la loro residenza in città era il palazzo Carignano.

MorteModifica

Suo marito morì nel 1709 rendendo Maria Caterina principessa vedova di Carignano. Il suo unico figlio superstite Vittorio Amedeo successe al padre come principe di Carignano. Morì all'età di 66 anni e venne sepolta presso la vecchia Chiesa della Chiarine a Bologna, oggi conosciuta come Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo delle Convertite.

DiscendenzaModifica

Maria Caterina ed Emanuele Filiberto ebbero quattro figli:

  • Maria Isabella di Savoia (14 marzo 1687 - 2 maggio 1767);
  • Maria Vittoria di Savoia (12 febbraio 1688 - 18 maggio 1763);
  • Vittorio Amedeo di Savoia (1º marzo 1690 - 4 aprile 1741);
  • Tommaso di Savoia Gaetano Filippo (10 maggio 1696 - 12 settembre 1715).

TitoliModifica

  • 1º marzo 1656 - 10 novembre 1684: Sua Altezza Maria Caterina d'Este, principessa di Modena
  • 10 novembre 1684 - 21 aprile 1709: Sua Altezza la Principessa di Carignano
  • 21 aprile 1709 - 16 luglio 1722: Sua Altezza la Principessa vedova di Carignano

Altri progettiModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie