Marinha Portuguesa

(Reindirizzamento da Marinha de Guerra Portuguesa)
Marinha Portuguesa
Descrizione generale
AttivaXII secolo - oggi
NazioneFlag of Portugal (1830).svg Regno del Portogallo
Portogallo Prima repubblica portoghese
Portogallo Seconda repubblica portoghese
Portogallo Portogallo
ServizioForza armata
TipoMarina militare
Stato MaggioreLisbona
Battaglie/guerreGuerra civile spagnola
Sito internethttp://www.marinha.pt
Parte di
Simboli
Insegna NavaleFlag of Portugal.svg
Bandiera di proraNaval Jack of Portugal.svg
Voci su marine militari presenti su Wikipedia

Marinha Portuguesa (in italiano: Marina del Portogallo) è una delle componenti delle Forças Armadas de Portugal; la sua missione ha una componente militare, subordinata al comando delle forze armate, ed una non militare subordinata alla Autoridade Marítima Nacional[1].

StoriaModifica

OriginiModifica

La prima battaglia nota della marina portoghese risale al 1180, durante il regno di Alfonso I di Portogallo, quando una flotta comandata dal cavaliere Fuan Rupinho sconfisse una squadra musulmana nei pressi di Capo Espichel, tentando poi tre volte di conquistare la città di Ceuta; Rupinho morì al terzo tentativo. Durante la Reconquista portoghese la marina attaccò con successo Alcácer do Sal, Silves e Faro e fece incursioni in Andalusia contro il regno arabo di Castiglia.

Guerre colonialiModifica

Nel 1961 l'India attaccò i possedimenti portoghesi di Goa, Diu e Daman, e la marina portoghese tentò di difenderli con le poche unità che aveva nell'area; a Goa, di fronte ad una squadra navale indiana incentrata su 8 navi da guerra tra le quali una portaerei ed alcune fregate, lo sloop NRP Afonso de Albuquerque armato con cannoni da 120 mm si confrontò dapprima con le fregate INS Betwa e INS Beas che alle 12:00 del 18 dicembre erano entrate in porto; la nave si difese sparando oltre 400 colpi alcuni dei quali a segno su navi avversarie e continuando ad assicurare i collegamenti con la madrepatria, e con grossi danni il comandante ordinò per il personale non essenziale l'abbandono nave alle 12:50 e il resto dell'equipaggio compreso il comandante ferito li seguì alle 13:10 raggiungendo la riva dopo aver dato fuoco alla nave.
All'epoca della colonia portoghese in Mozambico, la Marina ha costruito una sede operativa a Metangula per ospitare le forze che operavano sul lago Niassa.

FlottaModifica

 
NRP Corte Real (F332), una moderna fregata multiruolo classe Vasco da Gama.

A fine 2019 la marina portoghese conta su:

Esiste anche un corpo di fanti di marina (Fuzileiros)[8] basato su due battaglioni operativi, un nucleo mezzi da sbarco, polizia militare, un distaccamento Operazioni Speciali, una compagnia di armi d'appoggio e una compagnia di trasporti tattici, per complessivi 2500 uomini circa.

Infine un reparto di sommozzatori, con una scuola e tre gruppi operativi.

Mezzi AereiModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2019)[9]
Note Immagine
Elicotteri
Westland Lynx   Regno Unito elicottero ASW Lynx Mk.95A 5[10][11][9] 5 Lynx Mk.95A in servizio all'ottobre 2020.[10][11] Tutti e 5 gli elicotteri, a partire dal 2016 sono sottoposti ad un programma di aggiornamento che comprende anche la sostituzione dei motori Rolls-Royce Gem 42 originali con i più potenti LHTEC CTS800-4N.[11] Il primo esemplare aggiornato è stato riconsegnato il 9 ottobre 2020.[10]

NoteModifica

  1. ^ Portal da Marinha - Missão Archiviato il 15 dicembre 2013 in Internet Archive..
  2. ^ Portal da Marinha - Fragatas Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive..
  3. ^ Funcionalidade ou recurso não existe Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive..
  4. ^ Funcionalidade ou recurso não existe Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive..
  5. ^ Funcionalidade ou recurso não existe Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive..
  6. ^ Funcionalidade ou recurso não existe Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive..
  7. ^ Portal da Marinha - Hidrográficos Archiviato l'8 gennaio 2014 in Internet Archive..
  8. ^ Portal da Marinha - Fuzileiros Archiviato il 18 dicembre 2013 in Internet Archive..
  9. ^ a b (EN) World Air Force 2020 (PDF), su Flightglobal.com, p. 24. URL consultato il 29 aprile 2020.
  10. ^ a b c "FIRST PORTUGUESE MODERNISED SUPER LYNX DELAYED TO 2021", su janes.com, 9 ottobre 2020, URL consultato il 10 ottobre 2020.
  11. ^ a b c "PORTUGUESE SUPER LYNX MK 95A HELICOPTER PEEFORMS FIRST FLIGHT", su janes.com, 20 febbraio 2020, URL consultato il 28 febbraio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN144299053 · ISNI (EN0000 0001 2315 3438 · WorldCat Identities (ENviaf-144299053