Apri il menu principale

Ole Einar Bjørndalen

biatleta e fondista norvegese
Ole Einar Bjørndalen
Bjoerndalen cutout.JPG
Ole Einar Bjørndalen nel 2007
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 178 cm
Peso 65 kg
Sci nordico Nordic combined pictogram.svg
Specialità Biathlon, sci di fondo
Squadra Simostranda IL
Byåses IL
Ritirato 3 aprile 2018
Palmarès
Olimpiadi 8 4 1
Mondiali di biathlon 20 14 11
Mondiali juniores di biathlon 3 0 1
Coppa del Mondo di biathlon 6 trofei
Coppa del Mondo di biathlon - Individuale 1 trofeo
Coppa del Mondo di biathlon - Sprint 8 trofei
Coppa del Mondo di biathlon - Inseguimento 5 trofei
Coppa del Mondo di biathlon - Partenza in linea 5 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 10 dicembre 2017

Ole Einar Bjørndalen (Drammen, 27 gennaio 1974) è un biatleta e fondista norvegese, lo sportivo più titolato nella storia del biathlon grazie anche alle sue doti da fondista, che gli hanno permesso di vincere anche una gara di Coppa del Mondo di sci di fondo. Il 19 febbraio 2014 è diventato lo sportivo più medagliato nella storia dei Giochi olimpici invernali, superando il connazionale Bjørn Dæhlie.

È fratello di Dag ed ex marito dell'italiana Nathalie Santer, a loro volta biatleti di alto livello[1][2]. Si è ritirato dalle competizioni agonistiche il 3 aprile 2018.[3][4]

Indice

BiografiaModifica

Carriera nel biathlonModifica

Originario di Simostranda, ha iniziato a praticare biathlon a livello agonistico nel 1983, iniziato dal fratello maggiore Dag; insieme con il terzo fratello, Hans Anton, hanno formato il "team Bjørndalen", a lungo l'ossatura della nazionale norvegese[senza fonte]. Nel 1993 ha vinto tre gare su quattro ai Mondiali juniores di quell'anno, unico maschio nella storia ad aver conseguito tale risultato[5]. In Coppa del Mondo ha esordito nel 1993 nell'individuale di Kontiolahti, chiudendo al 29º posto, ha conquistato il primo podio nel 1994 nella sprint di Bad Gastein e la prima vittoria nel 1996 nell'individuale di Anterselva.

Ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998 ha vinto la sua prima medaglia d'oro olimpica; nello stesso anno ha vinto anche la sua prima Coppa del Mondo. Ai XIX Giochi olimpici invernali di Salt Lake City 2002 ha realizzato l'impresa di conquistare la medaglia d'oro in tutte e quattro le competizioni di biathlon (10 km sprint, 12,5 km a inseguimento, 20 km individuale e staffetta 4x7,5 km): fino a quel momento nessun biatleta aveva mai vinto più di due ori nella stessa rassegna a cinque cerchi[1].

Ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006 è rimasto sorprendentemente a digiuno dall'oro: ha vinto l'argento nella 20 km individuale, dove ha fatto segnare il miglior tempo sugli sci (52'39"), ma con l'aggiunta dei due minuti di penalità dovuti ad altrettanti errori al poligono, classificandosi quindi al secondo posto dietro al tedesco Michael Greis (53'23" sugli sci + 1 minuto di penalità)[6]. Nella 12,5 km a inseguimento ha vinto un altro argento e infine ha vinto il bronzo nella 15 km in linea. Si è però rifatto al termine della stagione vincendo la sua quarta Coppa del Mondo. Ha poi conquistato la medaglia d'argento ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010 nella 20 km individuale.

Quattro anni dopo, all'età di quarant'anni, ha conquistato la medaglia d'oro ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014 nella 10 km sprint, ripetendosi nella staffetta mista; si è inoltre classificato 34° nell'individuale, 4° nell'inseguimento, 22° nella partenza in linea e 4° nella staffetta.

Carriera nello sci di fondoModifica

Bjørndalen ha gareggiato non solo nel biathlon, ma anche nello sci di fondo in gare a tecnica libera (la stessa utilizzata nel biathlon). Dopo aver disputato alcune gare FIS, in Coppa del Mondo ha esordito il 28 novembre 1998 nella 10 km a tecnica libera di Muonio (23°) e ha ottenuto il primo podio il giorno successivo, nella medesima località, in staffetta.

Nel 2001 collezionò due secondi posti in gare di Coppa del Mondo; alle Olimpiadi di Salt Lake City 2002 arrivò quinto nella 30 km con partenza in linea. Ai Mondiali del 2005 ha concluso undicesimo nella 15 km e nella stagione 2006-2007 ha vinto una gara a Gällivare, imponendosi nella 15 km a tecnica libera, diventando il primo uomo a vincere sia nel fondo che nel biathlon.

PalmarèsModifica

BiathlonModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

Mondiali junioresModifica

Coppa del MondoModifica

Coppa del Mondo - vittorieModifica
Data Località Nazione Specialità
11 gennaio 1996 Anterselva   Italia IN
4 gennaio 1997 Oberhof   Germania SP
5 gennaio 1997 Oberhof   Germania PU
11 gennaio 1997 Ruhpolding   Germania SP
14 dicembre 1997 Östersund   Svezia RL
(con Egil Gjelland, Sylfest Glimsdal e Halvard Hanevold)
11 gennaio 1998 Ruhpolding   Germania RL
(con Egil Gjelland, Frode Andresen e Dag Bjørndalen)
17 gennaio 1998 Anterselva   Italia SP
11 dicembre 1998 Hochfilzen   Austria SP
9 gennaio 1999 Oberhof   Germania PU
23 gennaio 1999 Anterselva   Italia PU
2 dicembre 1999 Hochfilzen   Austria IN
4 dicembre 1999 Hochfilzen   Austria PU
11 dicembre 1999 Pokljuka   Slovenia RL
(con Egil Gjelland, Frode Andresen e Halvard Hanevold)
6 gennaio 2000 Oberhof   Germania SP
7 gennaio 2000 Oberhof   Germania PU
9 gennaio 2000 Oberhof   Germania RL
(con Egil Gjelland, Halvard Hanevold e Dag Bjørndalen)
22 gennaio 2000 Anterselva   Italia PU
1º dicembre 2000 Hochfilzen/Anterselva   Austria/  Italia SP
9 dicembre 2000 Pokljuka/Anterselva   Slovenia/  Italia RL
(con Halvard Hanevold, Frode Andresen ed Egil Gjelland)
17 dicembre 2000 Osrblie/Anterselva   Slovacchia/  Italia PU
10 gennaio 2001 Ruhpolding   Germania RL
(con Egil Gjelland, Frode Andresen e Dag Bjørndalen)
12 gennaio 2001 Ruhpolding   Germania SP
18 gennaio 2001 Anterselva   Italia SP
21 gennaio 2001 Anterselva   Italia MS
28 febbraio 2001 Salt Lake City Soldier Hollow   Stati Uniti IN
2 marzo 2001 Salt Lake City Soldier Hollow   Stati Uniti SP
3 marzo 2001 Salt Lake City Soldier Hollow   Stati Uniti PU
6 dicembre 2001 Hochfilzen   Austria SP
9 dicembre 2001 Hochfilzen   Austria PU
26 gennaio 2002 Anterselva   Italia RL
(con Halvard Hanevold, Egil Gjelland e Frode Andresen)
7 dicembre 2002 Östersund   Svezia RL
(con Egil Gjelland, Frode Andresen e Halvard Hanevold)
8 dicembre 2002 Östersund   Svezia PU
14 dicembre 2002 Pokljuka/Östersund   Slovenia/  Svezia SP
15 dicembre 2002 Pokljuka/Östersund   Slovenia/  Svezia PU
9 gennaio 2003 Oberhof   Germania SP
12 gennaio 2003 Oberhof   Germania MS
18 gennaio 2003 Ruhpolding   Germania SP
19 gennaio 2003 Ruhpolding   Germania PU
9 febbraio 2003 Lahti   Finlandia MS
16 febbraio 2003 Oslo Holmenkollen   Norvegia PU
4 dicembre 2003 Kontiolahti   Finlandia SP
7 dicembre 2003 Kontiolahti   Finlandia PU
13 dicembre 2003 Hochfilzen   Austria RL
(con Stian Eckhoff, Lars Berger e Halvard Hanevold)
14 dicembre 2003 Hochfilzen   Austria PU
10 gennaio 2004 Pokljuka   Slovenia PU
18 gennaio 2004 Ruhpolding   Germania PU
2 dicembre 2004 Beitostølen   Norvegia SP
5 dicembre 2004 Beitostølen   Norvegia RL
(con Halvard Hanevold, Stian Eckhoff ed Egil Gjelland)
11 dicembre 2004 Oslo Holmenkollen   Norvegia SP
13 gennaio 2005 Ruhpolding   Germania RL
(con Egil Gjelland, Stian Eckhoff e Halvard Hanevold)
15 gennaio 2005 Ruhpolding   Germania SP
16 gennaio 2005 Ruhpolding   Germania PU
19 gennaio 2005 Anterselva   Italia IN
21 gennaio 2005 Anterselva   Italia SP
23 gennaio 2005 Anterselva   Italia PU
20 febbraio 2005 Pokljuka   Slovenia MS
17 marzo 2005 Chanty-Mansijsk   Russia PU
27 novembre 2005 Östersund   Svezia PU
29 novembre 2005 Östersund   Svezia RL
(con Stian Eckhoff, Egil Gjelland e Halvard Hanevold)
22 gennaio 2006 Anterselva   Italia MS
8 marzo 2006 Pokljuka   Slovenia SP
11 marzo 2006 Pokljuka   Slovenia PU
18 marzo 2006 Kontiolahti   Finlandia PU
23 marzo 2006 Oslo Holmenkollen   Norvegia SP
25 marzo 2006 Oslo Holmenkollen   Norvegia PU
26 marzo 2006 Oslo Holmenkollen   Norvegia MS
30 novembre 2006 Östersund   Svezia IN
2 dicembre 2006 Östersund   Svezia SP
3 dicembre 2006 Östersund   Svezia PU
8 dicembre 2006 Hochfilzen   Austria SP
9 dicembre 2006 Hochfilzen   Austria PU
11 gennaio 2007 Ruhpolding   Germania RL
(con Emil Hegle Svendsen, Halvard Hanevold e Frode Andresen)
13 gennaio 2007 Ruhpolding   Germania SP
14 gennaio 2007 Ruhpolding   Germania MS
10 marzo 2007 Oslo Holmenkollen   Norvegia PU
11 marzo 2007 Oslo Holmenkollen   Norvegia MS
1º dicembre 2007 Kontiolahti   Finlandia SP
8 dicembre 2007 Hochfilzen   Austria PU
9 dicembre 2007 Hochfilzen   Austria RL
(con Emil Hegle Svendsen, Alexander Os e Halvard Hanevold)
15 dicembre 2007 Pokljuka   Slovenia SP
4 gennaio 2008 Oberhof   Germania RL
(con Emil Hegle Svendsen, Alexander Os e Halvard Hanevold)
6 gennaio 2008 Oberhof   Germania MS
10 gennaio 2008 Ruhpolding   Germania RL
(con Emil Hegle Svendsen, Rune Bratsveen e Halvard Hanevold)
20 gennaio 2008 Anterselva   Italia MS
6 marzo 2008 Chanty-Mansijsk   Russia SP
15 gennaio 2009 Ruhpolding   Germania RL
(con Emil Hegle Svendsen, Alexander Os e Halvard Hanevold)
17 gennaio 2009 Ruhpolding   Germania SP
18 gennaio 2009 Ruhpolding   Germania PU
21 marzo 2009 Trondheim   Norvegia PU
22 marzo 2009 Trondheim   Norvegia MS
5 dicembre 2009 Östersund   Svezia SP
11 dicembre 2009 Hochfilzen   Austria SP
7 gennaio 2010 Oberhof   Germania RL
(con Halvard Hanevold, Tarjei Bø ed Emil Hegle Svendsen)
10 gennaio 2010 Oberhof   Germania MS
5 dicembre 2010 Östersund   Svezia PU
12 dicembre 2010 Hochfilzen   Austria RL
(con Alexander Os, Emil Hegle Svendsen e Tarjei Bø)
12 febbraio 2012 Kontiolahti   Finlandia PU
9 dicembre 2012 Hochfilzen   Austria RL
(con Lars Helge Birkeland, Vetle Sjåstad Christiansen e Henrik L'Abée-Lund)
7 dicembre 2013 Hochfilzen   Austria RL
(con Vetle Sjåstad Christiansen, Tarjei Bø e Emil Hegle Svendsen)
15 gennaio 2015 Ruhpolding   Germania RL
(con Erlend Bjøntegaard, Johannes Thingnes Bø e Emil Hegle Svendsen)
25 gennaio 2015 Anterselva   Italia RL
(con Tarjei Bø, Johannes Thingnes Bø ed Emil Hegle Svendsen)
2 dicembre 2015 Östersund   Svezia IN
15 gennaio 2016 Ruhpolding   Germania RL
(con Johannes Thingnes Bø, Tarjei Bø ed Emil Hegle Svendsen)
27 novembre 2016 Östersund   Svezia MX
(con Marte Olsbu, Fanny Horn e Johannes Thingnes Bø)
11 gennaio 2017 Ruhpolding   Germania RL
(con Vetle Sjåstad Christiansen, Lars Helge Birkeland ed Emil Hegle Svendsen)
10 dicembre 2017 Hochfilzen   Austria RL
(con Henrik L'Abée-Lund, Erlend Bjøntegaard e Lars Helge Birkeland)

Legenda:
IN = individuale
SP = sprint
PU = inseguimento
MS = partenza in linea
RL = staffetta

Sci di fondoModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 29º nel 2002
  • 6 podi (3 individuali, 3 a squadre[10]):
    • 1 vittoria (individuale)
    • 4 secondi posti (2 individuali, 2 a squadre)
    • 1 terzo posto (a squadre)
Coppa del Mondo - vittorieModifica
Data Località Nazione Specialità
18 novembre 2006 Gällivare   Svezia 15 km TL

Legenda:
TL = tecnica libera

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 5 marzo 2011.
  2. ^ Raphaël e Liv Grete Poirée si separano [collegamento interrotto], in Wintersport-news.it, 6 luglio 2013. URL consultato il 30 settembre 2013.
  3. ^ Biathlon, il re lascia: Bjoerndalen si ritira a 44 anni dopo 13 medaglie olimpiche, in Repubblica.it, 3 aprile 2018. URL consultato il 4 agosto 2018.
  4. ^ Sky Sport, Re del biathlon dice basta: Bjoerndalen si ritira. URL consultato il 4 agosto 2018.
  5. ^ Ole Einar Bjoerndalen, su teladoiolamerica.net. URL consultato il 18 giugno 2013.
  6. ^ Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 5 marzo 2011.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay az ba bb bc Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.
  8. ^ (ENDERU) International Biathlon Union, IBU biathlon Guide 2010-2011 (PDF), Salisburgo, International Biathlon Union, 23 novembre 2010, p. 240. URL consultato il 14 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2011).
  9. ^ Dati parziali fino al 1997 per le prove a squadre.
  10. ^ Fino al 2000 dati parziali per le prove a squadre.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN222163912 · ISNI (EN0000 0003 6121 1752