Apri il menu principale
Oltrepò mantovano
(IT) Oltrepò mantovano
(MN) Oltrepò mantuan
Stati Italia Italia
Regioni Lombardia Lombardia
Territorio 19 comuni della provincia di Mantova
Capoluogo
Suzzara-Stemma.png
Suzzara
Superficie 600,41 km²
Abitanti 86 824 (2009)
Lingue italiano, emiliano
Oltrepò mantovano.GIF
Sito principale

L'Oltrepò mantovano è uno dei pochi territori della Lombardia che si estende oltre il fiume Po. I comuni situati oltre il fiume sono 19; appartengono tutti alla provincia di Mantova e il loro territorio è incuneato tra quello delle province emiliane di Reggio Emilia, Modena e Ferrara e quella veneta di Rovigo. Tra le città più importanti ci sono Gonzaga e Suzzara presso il confine con l'Emilia-Romagna. Nel territorio viene prodotto il formaggio Parmigiano Reggiano (unica zona di produzione al di fuori dell'Emilia-Romagna).

StoriaModifica

Già in epoca romana il territorio dell'Oltrepò mantovano era occupato da piccoli insediamenti romani. La zona iniziò ad essere fortemente coltivata da questa popolazione, presenza testimoniata da numerosi reperti archeologici rinvenuti nella zona. Solo dal XV secolo il Po occupa più o meno la superficie idrica attuale. Nel Medioevo la zona era soggetta a frequenti esondazioni e i fiumi non scorrevano in argini ben definiti. Sempre nello stesso periodo storico regnante la grancontessa Matilde di Canossa fu effettuata una grande bonifica del territorio da parte dei monaci benedettini. Essi, una volta insediatisi presso il fiume costruirono l'importante abbazia di San Benedetto in Polirone, nota ancora al giorno d'oggi con l'appellativo di "Montecassino del Nord". Agli anni tra il 1906 e il 1907 risale inoltre un'altra grande bonifica, questa concluse così le opere di bonifica iniziate dagli Etruschi.

Flora e faunaModifica

Nei secoli passati grandi estensioni di foreste coprivano il territorio lungo il fiume Po. Oggigiorno invece troviamo piantagioni di pioppi. Numerose sono comunque le specie vegetali, platani, gelsi, robinie, artemisie, carpini bianchi, querce, aceri campestri, olmi, salici, canneti, ontani e piante esotiche.

È molto numerosa la fauna avicola con aironi cinerini, nitticore, cormorani, garzette, gabbiani, falchi, gufi, civette, folaga e la poiana. Inoltre vi sono numerose specie di anatre come i germani reali e lo svasso. Nel fiume si trovano il luccio, la carpa, il cavedano, l'anguilla, il siluro, la tinca ecc. Sulla terra sono invece visibili lepri, volpi e fagiani.

Le città e la popolazioneModifica

Nell'Oltrepò si trovano ben 18 comuni della provincia di Mantova, circa il 28% del totale (68 comuni).

Il comune più popolato è Suzzara con quasi 21.000 abitanti, segue Gonzaga con oltre 9.000 abitanti.

Comuni dell'Oltrepò mantovanoModifica

Comune Superficie Abitanti
Suzzara 60 km² 20.779 ab.
Motteggiana 24 km² 2.596 ab.
Pegognaga 46,69 km² 7.282 ab.
Gonzaga 49 km² 9.303 ab.
Moglia 31 km² 6.071 ab.
San Benedetto Po 69 km² 7.798 ab.
Quistello 45 km² 5.852 ab.
Quingentole 14 km² 1.227 ab.
San Giacomo delle Segnate 16 km² 1.766 ab.
San Giovanni del Dosso 15,2 km² 1.400 ab.
Schivenoglia 13,17 km² 1.276 ab.
Revere 14 km² 2.593 ab.
Pieve di Coriano 12 km² 1.073 ab.
Villa Poma 14 km² 2.046 ab.
Poggio Rusco 42,35 km² 6.637 ab.
Borgocarbonara 30 km² 2.015 ab.
Magnacavallo 28 km² 1.701 ab.
Sermide e Felonica 78 km² 7.876 ab.

StradeModifica

La zona è attraversata dalla A22 Brennero-Modena, che ne rappresenta l'asse viario più importante. Sono presenti poi strade minori a livello provinciale.

EconomiaModifica

L'economia è dovuta in primo luogo alla produzione agricola di riso, cereali, barbabietola, patata ecc. , tuttavia nel comune di Suzzara è presente un importante stabilimento dell'azienda IVECO, solo stabilimento in Italia in cui si producono Iveco Daily.

Sport e divertimentoModifica

Nell'Oltrepò di Mantova si possono praticare numerosi sport, che variano dalla pesca, molto praticata grazie alla vicinanza col fiume Po e ai suoi numerosi affluenti oltre che alle zone paludose a sport praticati in aria. La zona è molto vicina inoltre a numerosi parchi di divertimento.

FiereModifica

Ogni anno si svolge a Gonzaga la Fiera Millenaria. Essa è una fiera agricola e zootecnica le cui prime tracce risalgono al IX Secolo. Le prime notizie documentate risalgono al 1488, anno in cui avvenne un fatto miracoloso. Francesco II Gonzaga cadde da cavallo rischiando la vita,nei pressi della sua tenuta estiva di gonzaga, ma come per miracolo rimase incolume e venne salvato. Fu così che grato alla Madonna volle dedicarle un giorno di festa, l'8 settembre, giorno della sua natività e la costruzione del convento di Santa Maria, oggi adibito a biblioteca comunale.

GastronomiaModifica

 
Il fiume Po presso Motteggiana

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia