Ryan O'Neal

attore statunitense

Ryan O'Neal, all'anagrafe Charles Patrick Ryan O'Neal (Los Angeles, 20 aprile 1941), è un attore statunitense.

Ryan O'Neal

Biografia e carrieraModifica

Nasce a Los Angeles, in California, è figlio di Charles O'Neal, scrittore e sceneggiatore statunitense di origini irlandesi (il nonno Charles Samuel O'Neal) e inglesi (la nonna Elizabeth Maude Belton), e di Patricia Ruth (nata O'Callaghan), un'attrice statunitense di origini per metà irlandesi (da parte del padre Richard Edward O' Callaghan) e per metà ebraiche ashkenazite (da parte della madre Mathilde Pius). O'Neal si fece conoscere al grande pubblico recitando nella soap opera Peyton Place (dal 1964 al 1969) nella parte di Rodney Harrington, accanto a Mia Farrow.

Ottenne la fama mondiale grazie all'interpretazione di Oliver Barrett IV nel film Love Story (1970), che interpretò con Ali MacGraw e che gli valse la candidatura all'Oscar al miglior attore nel 1971 e il David di Donatello come miglior attore straniero, oltre alla candidatura al Golden Globe. Il film ottenne un grande successo e quello di Oliver Barrett fu uno dei ruoli più memorabili di O'Neal.

Fu sposato con l'attrice Joanna Moore dal 1963 al 1967, dalla quale ebbe due figli, gli attori Griffin e Tatum O'Neal. Dopo il divorzio a causa di una relazione tempestosa (Joanna perse la custodia dei due figli per i suoi problemi di alcolismo e droga),[1] contrasse un nuovo matrimonio con Leigh Taylor-Young, da cui ebbe il terzogenito Patrick, divenuto cronista sportivo. Nel 1973 interpretò il film Paper Moon - Luna di carta con la sua primogenita Tatum O'Neal, la quale grazie a questa parte ottenne l'Oscar ancora giovanissima. Nel 1975 venne scelto da Stanley Kubrick come protagonista del film Barry Lyndon. Fu anche preso in considerazione per le parti di Rocky Balboa in Rocky (1976) e di Michael Corleone nel Padrino (1972).

Sul finire degli anni settanta conobbe Farrah Fawcett, star della serie di telefilm Charlie's Angels, che diventò la compagna della sua vita fino alla morte di lei, nel 2009. Insieme recitarono in diversi film tra cui Sacrificio d'amore (1989) e la serie TV Good Sports (1991), ed ebbero un figlio, Redmond, nato nel 1985. Il 17 settembre 2008 O'Neal è stato arrestato, insieme al figlio, nella sua abitazione di Malibù, in California, per possesso di stupefacenti[2]. Nonostante la turbolenta vita privata, ha continuato l'attività di attore: nel 2006 è entrato a far parte del cast della serie televisiva statunitense Bones, nel ruolo del padre della protagonista Temperance Brennan. Ha inoltre preso parte ad alcuni episodi del telefilm 90210 (2010).

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Premi e RiconoscimentiModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ Joanna Moore - The Private Life and Times of Joanna Moore
  2. ^ Ryan O' Neal e figlio arrestati per droga, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 27 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85112001 · ISNI (EN0000 0001 1074 5805 · LCCN (ENno92005577 · GND (DE141473053 · BNF (FRcb13898107f (data) · BNE (ESXX1306746 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no92005577