Apri il menu principale

Serie D 1979-1980

edizione del torneo calcistico
Serie D 1979-1980
Competizione Serie D
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 21ª
Organizzatore Lega Semiprofessionisti
Luogo Italia Italia
Partecipanti 108
Formula 6 gironi all'italiana
Risultati
Promozioni Torretta Santa Caterina, Omegna
Casatese, Mira
Maceratese, Cattolica
Sant'Elena Quartu, Casalotti
Virtus Casarano, Martina
Frattese, Campania
Retrocessioni Aglianese, Novese
Gozzano, Sestrese
Montello, Biassono
Abbiategrasso
Palmanova
Audace SME, Contarina
Molinella, Legnago
Spoleto, Piombino
Romulea, Nuorese
Sulmona, Vultur
Nardò, Rosetana
Trebisacce, Pattese
Puteolana
Emilio Morrone Cosenza
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1978-79 1980-81 Right arrow.svg

Il campionato di Serie D 1979-1980 fu la trentesima edizione del campionato interregionale di calcio, il secondo di quinto livello disputata in Italia.

Indice

StagioneModifica

AvvenimentiModifica

Il neoretrocesso Crotone fallisce finanziariamente e non si iscrive al campionato.

La Benacense si fonde con l'A.C. Riva (militante in Promozione Trentino) e diventa S.S. Benacense Riva.

FormulaModifica

La formula del campionato prevede la promozione in Serie C2 delle squadre classificate ai primi due posti di ogni girone e la retrocessione in Promozione Regionale di quelle classificate agli ultimi quattro posti di ogni girone.

La normativa F.I.G.C. in vigore dalla stagione sportiva 1979-1980 stabiliva che, in caso di assegnazione di un titolo sportivo (promozione o retrocessione), alla fine del campionato si sarebbe dovuto:

  1. disputare una gara di spareggio in campo neutro in caso di attribuzione del primo posto in classifica;
  2. non disputare una gara di spareggio ma prendere in considerazione la differenza reti generale in caso di una o più società da classificare per stabilire una o più società retrocedente(i) in categoria inferiore.

Tutti i pari merito in cui non si doveva attribuire un titolo sportivo non sono da regolarsi con la differenza reti generale ovvero: tutte le altre squadre a pari punti vanno considerate classificate a pari merito con la posizione di classifica più alta senza considerare la differenza reti anche se i giornali la prendono in considerazione e la evidenziano.

Girone AModifica

La Torretta Santa Caterina è una rappresentativa della città di Asti.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   Torretta Santa Caterina 51 34 21 9 4 45 15 +30
  2. Omegna 46 34 16 14 4 37 18 +19
3. Vogherese 44 34 13 18 3 27 13 +14
4. Pontedecimo 40 34 16 8 10 41 29 +12
5. Asti 40 34 13 14 7 28 23 +5
6. Cuoiopelli 39 34 12 15 7 33 18 +15
7. Massese 37 34 13 11 10 33 23 +10
8. Aosta 36 34 15 6 13 42 30 +12
9. Borgomanero 35 34 12 11 11 30 29 +1
10. Viareggio 32 34 8 16 10 23 27 -4
11. Sestri Levante 31 34 9 13 12 25 28 -3
12. Albenga 29 34 8 13 13 24 33 -9
13. Pro Vercelli 29 34 6 17 11 25 37 -12
14. Pinerolo 28 34 9 10 15 32 35 -3
  15. Aglianese 28 34 7 14 13 28 33 -5
  16. Novese 28 34 7 14 13 30 46 -16
  17. Gozzano 23 34 8 7 19 24 53 -29
  18. Sestrese 16 34 3 10 21 15 52 -37

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1980-1981.
      Retrocessa in Promozione 1980-1981.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Girone BModifica

Il Montello è una rappresentativa della città di Volpago del Montello.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Casatese 44 34 17 10 7 50 31 +19
  2. Mira 44 34 15 14 5 28 17 +11
3. Montebelluna 44 34 17 10 7 46 23 +23
4. Benacense Riva 39 34 11 17 6 25 20 +5
5. Pro Gorizia 37 34 13 11 10 33 28 +5
6. Spinea 36 34 10 16 8 27 27 0
7. Jesolo 34 34 12 10 12 26 24 +2
8. Caratese 34 34 12 10 12 25 31 -6
9. Valdagno 33 34 9 15 10 29 31 -2
10. Solbiatese 32 34 10 12 12 36 35 +1
11. Saronno 32 34 10 12 12 31 31 0
12. Pro Tolmezzo 32 34 9 14 11 28 32 -4
13. Romanese 31 34 9 13 12 29 33 -4
14. Dolo 30 34 8 14 12 28 35 -7
  15.   Montello 30 34 10 10 14 25 34 -9
  16. Biassono 28 34 7 14 13 23 30 -7
  17. Abbiategrasso 27 34 8 11 15 17 32 -15
  18. Palmanova 25 34 6 13 15 20 32 -12

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1980-1981.
      Retrocessa in Promozione 1980-1981.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

SpareggiModifica

Spareggi promozioneModifica

Risultati Luogo e data
Montebelluna 0-0 Casatese Mantova, 1º giugno 1980
Mira 1-0 Montebelluna Padova, 4 giugno 1980
Casatese 2-0 Mira Viadana, 8 giugno 1980

Girone CModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Maceratese 46 34 17 12 5 46 19 +27
  2. Cattolica 44 34 16 12 6 41 26 +15
3. Elpidiense 42 34 16 10 8 40 24 +16
4. Fermana 42 34 14 14 6 29 20 +9
5. Falconarese 40 34 14 12 8 40 30 +10
6. Fidenza 36 34 10 16 8 35 31 +4
7. Abano 36 34 10 16 8 34 30 +4
8. Imola 34 34 11 12 11 38 35 +3
9. Jesi 33 34 11 11 12 32 31 +1
10. Mirandolese 32 34 8 16 10 29 33 -4
11. Forlimpopoli 32 34 9 14 11 30 36 -6
12. Viadanese 31 34 6 19 9 23 31 -8
13. Russi 30 34 7 16 11 31 38 -7
14. Chievo 30 34 9 12 13 21 33 -12
  15. Audace SME 29 34 6 17 11 17 28 -11
  16. Contarina 28 34 6 16 12 24 27 -3
  17. Molinella 26 34 7 12 15 24 36 -12
  18. Legnago 21 34 6 9 19 23 49 -26

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1980-1981.
      Retrocessa in Promozione 1980-1981.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Girone DModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Sant'Elena Quartu 43 34 14 15 5 32 22 +10
  2. Casalotti 42 34 14 14 6 33 23 +10
3. Viterbese 41 34 14 13 7 46 27 +19
4. VJS Velletri 41 34 11 19 4 33 19 +14
5. Cecina 38 34 14 10 10 39 37 +2
6. Angelana 37 34 12 13 9 36 29 +7
7. Torres 34 34 10 14 10 31 31 0
8. Calangianus 1905 34 34 9 16 9 33 36 -3
9. Monteponi Iglesias 33 34 12 9 13 43 38 +5
10. Rieti 33 34 9 15 10 24 22 +2
11. Carbonia 32 34 11 10 13 31 32 -1
12. Olbia 32 34 8 16 10 31 32 -1
13. Orbetello 32 34 7 18 9 22 30 -8
14. Frosinone 32 34 8 16 10 20 30 -10
  15. Spoleto 32 34 9 14 11 24 35 -11
  16. Piombino 27 34 7 13 14 22 32 -10
  17. Romulea 26 34 6 14 14 35 44 -9
  18. Nuorese 23 34 4 15 15 28 43 -15

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1980-1981.
      Retrocessa in Promozione 1980-1981.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

La Romulea fu poi riammessa in Serie D 1980-1981 a seguito dell'acquisizione del titolo sportivo della L.V.P.A. Frascati

Girone EModifica

L'Irpinia è una rappresentativa della città di Mercogliano.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Virtus Casarano 49 34 20 9 5 43 16 +27
2. Martina 42 34 14 14 6 35 21 +14
3. Pro Vasto 42 34 14 14 6 36 24 +12
4. Avigliano 41 34 13 15 6 40 28 +12
5. Fasano 39 34 14 11 9 44 29 +15
6. Grottaglie 36 34 12 12 10 33 35 -2
7. Trani 36 34 12 12 10 23 25 -2
8. Bisceglie 35 34 11 13 10 31 29 +2
9. Lucera 35 34 11 13 10 30 29 +1
10. Nola 35 34 11 13 10 38 39 -1
11. Gladiator 34 34 10 14 10 27 25 +2
12. Sora 31 34 8 15 11 23 31 -8
13. Santegidiese 30 34 10 10 14 38 34 +4
14.   Irpinia 30 34 9 12 13 30 33 -3
  15. Sulmona 30 34 11 8 15 36 43 -7
  16. Vultur 27 34 8 11 15 19 41 -22
  17. Nardò 25 34 7 11 16 32 51 -19
  18. Rosetana 15 34 3 9 22 16 41 -25

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1980-1981.
      Retrocessa in Promozione 1980-1981.
  Promozione diretta.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

SpareggiModifica

Spareggio promozioneModifica

Risultati Luogo e data
Martina 0-0 (4-3 dcr) Pro Vasto Nocera Inferiore, 31 maggio 1980

Girone FModifica

La Pattese è una rappresentativa della città di Patti.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Frattese 45 34 15 15 4 33 18 +15
  2. Campania 42 34 14 14 6 46 24 +22
3. Akragas 41 34 16 9 9 34 26 +8
4. Rossanese 38 34 15 8 11 45 35 +10
5. Acireale 37 34 13 11 10 42 32 +10
6. Nissa 35 34 12 11 11 32 25 +7
7. Grumese 34 34 11 12 11 30 31 -1
8. Mazara 33 34 11 11 12 30 35 -5
9. Modica 33 34 10 13 11 29 38 -9
10. Canicattì 32 34 9 14 11 32 33 -1
11. Paternò 32 34 7 18 9 30 31 -1
12. Ercolanese 32 34 10 12 12 29 31 -2
13. Trapani 32 34 13 6 15 28 30 -2
14. Giugliano 32 34 10 12 12 29 34 -5
15.   Trebisacce 32 34 13 6 15 36 41 -5
  16.   Pattese 28 34 9 10 15 29 45 -16
  17. Puteolana 27 34 7 13 14 24 36 -12
  18. Emilio Morrone Cosenza 27 34 9 9 16 38 51 -13

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1980-1981.
      Retrocessa in Promozione 1980-1981.
  Retrocessione diretta.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.
Trebisacce e Giugliano terminarono il campionato a pari punti e con la stessa differenza reti generale. La retrocessione fu quindi decisa da uno spareggio.

SpareggioModifica

Spareggio retrocessioneModifica

Risultati Luogo e data
Trebisacce 1-1 (d.t.s) Giugliano Barletta, 31 maggio 1980

Visto che il match terminò in pareggio si rese necessario ripetere la partita.

Risultati Luogo e data
Trebisacce 0-2[1] Giugliano Trani, 7 giugno 1980

NoteModifica

  1. ^ Partita sospesa al 82' per incidenti. Risultato decretato a tavolino.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del calcio, Modena, Edizioni Panini S.p.a., 1980.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio