Serve & volley

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco, vedi Serve & Volley (videogioco).
John McEnroe, considerato il massimo interprete del serve and volley
Stefan Edberg, uno dei massimi interpreti del serve and volley

Il serve & volley è una tecnica/schema di gioco del tennis che consiste nello spostarsi subito a rete dopo aver eseguito la battuta o servizio, cercando quindi di colpire la palla di risposta avversaria al volo ovvero in volée, demi-volée o smash evitando passanti e pallonetti avversari.

DescrizioneModifica

Il vantaggio di questa tecnica sta nella possibilità di sfruttare un colpo difensivo dell'avversario (quale in genere è la risposta al servizio) per giocare un colpo di volo di comoda esecuzione. Anche la battuta stessa è diversa in quanto bisogna accelerare subito verso la rete ed il lancio di palla è accentuato in avanti. Tale tecnica non è utilizzata in maniera uguale su tutte le superfici di gioco: sul fondo in erba viene usata più spesso, mentre quello in terra è il meno adatto.

Le ragioni risiedono nell'efficacia dei colpi di volo (massima sull'erba per il rimbalzo particolarmente basso), e nella velocità della superficie (in genere si considera l'erba la più veloce, seguita dai tappeti sintetici, dal cemento e dalla terra battuta); una superficie più "veloce", infatti, assorbe di meno l'energia cinetica di un colpo potente come il servizio, rendendo più difficile la risposta. È una tecnica faticosa e snervante, in genere la si usa a tratti nell'incontro. È consigliabile usarla se si è piuttosto alti, altrimenti diventa troppo agevole scavalcare il giocatore a rete con un pallonetto o lob.

Negli ultimi anni sono rimasti in pochi i tennisti che giocano Serve & Volley: le motivazioni risiedono principalmente nella aumentata velocità del gioco, che non consente di prendere la giusta posizione sulla rete e riduce al minimo i tempi di reazione e nella capacità dei giocatori di rispondere sempre meglio al servizio avversario. I migliori interpreti di questa disciplina sono oggi i giocatori esperti del doppio (gli indiani e Michaël Llodra su tutti), disciplina nella quale la discesa a rete avviene molto frequentemente. Grandi interpreti di questa tecnica, nell'era Open, sono stati: Rod Laver, John Newcombe, John McEnroe, Pat Cash, Boris Becker, Goran Ivanišević, Pete Sampras, Michael Stich, Stefan Edberg, Pat Rafter e Martina Navrátilová. Anche Roger Federer nella prima fase della sua carriera era solito utilizzare il Serve & Volley, per poi adattarsi alle nuove condizioni di gioco e prediligere il gioco da fondocampo. Interpreti moderni del Serve & Volley sono il tedesco Dustin Brown, il croato Ivo Karlović e lo spagnolo Feliciano López.

È simile al chip and charge, altra tecnica tipica dei giocatori serve and volley che consiste nel rispondere al servizio avversario con un rovescio tagliato e scendere a rete.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis