Serve & volley

tecnica del tennis
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco, vedi Serve & Volley (videogioco).

Il serve & volley è una tecnica/schema di gioco del tennis che consiste nello spostarsi subito a rete dopo aver eseguito la battuta o servizio, cercando quindi di colpire la palla di risposta avversaria al volo ovvero in volée, demi-volée o smash evitando passanti e pallonetti avversari.

John McEnroe, considerato il massimo interprete del serve and volley
Stefan Edberg, uno dei massimi interpreti del serve and volley

DescrizioneModifica

Il vantaggio di questa tecnica sta nella possibilità di sfruttare un colpo difensivo dell'avversario (quale in genere è la risposta al servizio) per giocare un colpo di volo di comoda esecuzione. Anche la battuta stessa è diversa in quanto bisogna accelerare subito verso la rete ed il lancio di palla è accentuato in avanti. Tale tecnica non è utilizzata in maniera uguale su tutte le superfici di gioco: sul fondo in erba viene usata più spesso, mentre quello in terra è il meno adatto.

Le ragioni risiedono nell'efficacia dei colpi di volo (massima sull'erba per il rimbalzo particolarmente basso), e nella velocità della superficie (in genere si considera l'erba la più veloce, seguita dai tappeti sintetici, dal cemento e dalla terra battuta); una superficie più "veloce", infatti, assorbe di meno l'energia cinetica di un colpo potente come il servizio, rendendo più difficile la risposta. È una tecnica faticosa e snervante, in genere la si usa a tratti nell'incontro. È consigliabile usarla se si è piuttosto alti, altrimenti diventa troppo agevole scavalcare il giocatore a rete con un pallonetto o lob.

Il primo tennista ad applicare serve & volley con continuità sia sulla prima che sulla seconda di servizio fu Jack Kramer (1921–2009). Il S&V visse la sua epoca d'oro tra gli anni '60 e i primi anni 2000. Negli ultimi tempi sono rimasti in pochi i tennisti che giocano Serve & Volley: le motivazioni risiedono principalmente nella aumentata velocità del gioco, che non consente di prendere la giusta posizione sulla rete e riduce al minimo i tempi di reazione e nella capacità dei giocatori di rispondere sempre meglio al servizio avversario. I migliori interpreti di questa disciplina sono oggi i giocatori esperti del doppio (gli indiani e Michaël Llodra su tutti), disciplina nella quale la discesa a rete avviene molto frequentemente.

È simile al chip and charge, altra tecnica tipica dei giocatori serve and volley che consiste nel rispondere al servizio avversario con un rovescio tagliato e scendere a rete.

Principali giocatori serve & volleyModifica

1940–1960Modifica

1960–1980Modifica

1980–2005Modifica

2005–attualeModifica

DonneModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis