Sidney Clute

attore statunitense

Sidney Clute (Brooklyn, 21 aprile 1916Los Angeles, 2 ottobre 1985) è stato un attore statunitense.

Recitò dal 1946 al 1983 in oltre 30 film e dal 1953 al 1988 in oltre 110 produzioni televisive. Nel corso della sua carriera, fu accreditato anche con il nome Sid Clute[1].

BiografiaModifica

Sidney Clute debuttò nel cinema a metà degli anni quaranta e alla televisione agli inizi degli anni cinquanta. Fu proprio la carriera sul piccolo schermo ad essere più fruttuosa; fu interprete, infatti, di diversi personaggi per serie televisive, tra cui il sergente Gerke in quattro episodi della serie Steve Canyon (1958-1959), il dottor Bernstein in due episodi della serie Mannix (1968), Pasco in due episodi della serie Daniel Boone (1969), oltre a due episodi con altri ruoli, il detective Simms in 10 episodi della serie Uno sceriffo a New York (1972-1977), Mr. Schwartz in due episodi della serie L'uomo da sei milioni di dollari (1975), l'editore nazionale in 11 episodi della serie Lou Grant (1978-1981), l'ispettore DeCarlo in due episodi della serie The Amazing Spider-Man (1978) e il detective Paul La Guardia in 68 episodi della serie Cagney & Lacey (1982-1988).

Dagli anni cinquanta agli anni ottanta continuò a collezionare numerose presenze in decine di serie televisive come guest star o personaggio minore, talvolta con ruoli diversi in più di un episodio, come in due episodi di Letter to Loretta, quattro episodi di Steve Canyon, quattro episodi di Avventure in elicottero, due episodi di 87ª squadra, quattro episodi di Carovane verso il west, tre episodi di Perry Mason, tre episodi di Gli eroi di Hogan, sette episodi di Dragnet 1967, quattro episodi di Daniel Boone, quattro episodi di Room 222, tre episodi di Ironside, tre episodi di Io e i miei tre figli, quattro episodi di Vita da strega, quattro episodi di Cannon e tre episodi di Il tenente Kojak.[2]

Collezionò inoltre diverse presenze per il cinema, recitando in ruoli più o meno secondari, come Henry Beery in Dodici uomini da uccidere (1959), Ben Harvey in L'urlo dei Marines (1961), il colonnello Ryker in Grido di battaglia (1963), Sheldon Levine in Un duro per la legge (1973), Rudy Moran in Uccidete Mister Mitchell e Mr. Johnson in Moses Wine detective (1978)[1].

Terminò la carriera televisiva con un episodio postumo di New York New York. Per quanto riguarda le interpretazioni per il cinema, l'ultima è quella nel film La stangata 2 (1983)[2].

Morì a Los Angeles il 2 ottobre 1985 e fu seppellito al Mount Sinai Memorial Park Cemetery[3].

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ a b (EN) IMDb, Ruoli in serie televisive, su imdb.com. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  3. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN77868778 · ISNI (EN0000 0000 2784 903X · LCCN (ENn88132406 · BNF (FRcb141652764 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n88132406