Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato a Couvet, Todeschini trascorse l'infanzia a Marin-Epagnier. Dopo gli studi all'École supérieure d'art dramatique di Ginevra, si unì ad una compagnia teatrale di Nanterre e cominciò a muovere i primi passi nel panorama recitativo francese[1].

Dalla metà degli anni ottanta prese parte a diverse produzioni cinematografiche. Nel 1992 ottenne un importante ruolo nel film La Sentinelle di Arnaud Desplechin, che lo consacrò come interprete del cinema d'autore. Negli anni successivi prese comunque parte anche a film più popolari e a varie fiction televisive, oltre a proseguire nell'impegno teatrale.

Nel 2003 interpretò il protagonista della pellicola Son frère, ruolo che gli valse la candidatura al Premio César per il migliore attore e agli European Film Awards per il miglior attore oltre a fargli vincere il Premio Lumière per il miglior attore.

Todeschini parla correntemente il francese e l'italiano. Nel 1997 è divenuto padre di un figlio di nome Romain, poi dal matrimonio con l'attrice Sophie Broustal ha avuto nel 2003 una bambina di nome Paloma.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Premi e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Bruno Todeschini, Comingsoon.it. URL consultato il 27 agosto 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN103897993 · ISNI (EN0000 0001 1454 1156 · LCCN (ENno2001005466 · GND (DE140376232 · BNF (FRcb14233463d (data) · WorldCat Identities (ENno2001-005466