Apri il menu principale
Diocesi di Goiás
Dioecesis Goiasensis
Chiesa latina
Goiás, GO, Brazil - panoramio (21).jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Goiânia
Regione ecclesiastica Centro-Oeste
Vescovo Eugène Lambert Adrian Rixen
Sacerdoti 29 di cui 24 secolari e 5 regolari
7.986 battezzati per sacerdote
Religiosi 6 uomini, 22 donne
Diaconi 10 permanenti
Abitanti 250.000
Battezzati 231.600 (92,6% del totale)
Superficie 20.784 km² in Brasile
Parrocchie 24
Erezione 6 dicembre 1745
Rito romano
Cattedrale Sant'Anna
Indirizzo C.P. 5, Rua Dr. Joaquim Rodrigues s/n, 76600-000 Goiás, GO, Brazil
Sito web www.diocesedegoias.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile
La chiesa della Buona Morte a Goiás.

La diocesi di Goiás (in latino: Dioecesis Goiasensis) è una sede della Chiesa cattolica in Brasile suffraganea dell'arcidiocesi di Goiânia appartenente alla regione ecclesiastica Centro-Oeste. Nel 2016 contava 231.600 battezzati su 250.000 abitanti. È retta dal vescovo Eugène Lambert Adrian Rixen.

TerritorioModifica

La diocesi comprende 23 comuni nella parte occidentale dello Stato brasiliano di Goiás: Goiás, Buriti de Goiás, Britânia, Carmo do Rio Verde, Ceres, Fazenda Nova, Guaraíta, Heitoraí, Ipiranga de Goiás, Itaberaí, Itaguari, Itaguaru, Itapirapuã, Itapuranga, Jussara, Mossâmedes, Nova Glória, Novo Brasil, Sanclerlândia, Santa Fé de Goiás, São Patrício, Taquaral de Goiás e Uruana.

Sede vescovile è la città di Goiás, dove si trova la cattedrale di Sant'Anna.

Il territorio si estende su una superficie di 20.784 km² ed è suddiviso in 24 parrocchie, raggruppate in 4 regioni pastorali: Rio Vermelho, Serra Dourada, Uru e São Patrício.

StoriaModifica

La prelatura territoriale di Goiás fu eretta il 6 dicembre 1745 con il breve Candor lucis aeternae di papa Benedetto XIV, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Rio de Janeiro, di cui originariamente era suffraganea.

Il primo prelato fu nominato soltanto nel 1782, ma il primo a prendere possesso canonico della prelatura fu Vicente Alexandre de Tovar nel 1803.

Il 15 luglio 1826 la prelatura territoriale fu elevata a diocesi mediante la bolla Sollicita Catholici gregis di papa Leone XII.

Il 1º maggio 1906 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Mariana.

Successivamente cedette a più riprese porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione di nuove circoscrizioni ecclesiastiche e precisamente: la diocesi di Uberaba (oggi arcidiocesi) il 29 settembre 1907; la diocesi di Porto Nacional il 20 dicembre 1915; la prelatura territoriale di São José do Alto Tocantins (oggi soppressa) il 25 luglio 1924; la prelatura territoriale di Jataí (oggi diocesi) il 21 giugno 1929.

Il 18 novembre 1932 la diocesi fu elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Quae in faciliorem di papa Pio XI. La provincia ecclesiastica di Goiás comprendeva la diocesi di Porto Nacional e le prelature territoriali di São José do Alto Tocantins, di Jataí e di Bananal.

Il 26 marzo 1956, in forza di diverse bolle di papa Pio XII pubblicate tutte lo stesso giorno, fu rivista completamente la geografia ecclesiastica dello Stato del Goiás. L'amplio territorio dell'arcidiocesi di Goiás, che comprendeva buona parte dello Stato, fu smembrato in quattro parti:

  • con la bolla Quo gaudio fu eretta una nuova diocesi di Goiás, costituita da una porzione minore dell'antico territorio, a cui fu unito parte del territorio della soppressa prelatura territoriale di Bananal; con questa decisione Goiás perse di fatto il rango di arcidiocesi metropolitana;
  • con la bolla Sanctissima Christi voluntas fu eretta la nuova sede metropolitana di Goiânia, costituita dalla parte centro-orientale del territorio dell'ex arcidiocesi di Goiás;
  • con altre due porzioni del territorio dell'ex arcidiocesi, entrambe ingrandite con parti del territorio della soppressa prelatura territoriale di São José do Alto Tocantins, furono erette la diocesi di Uruaçu e la prelatura territoriale di Formosa (oggi diocesi).

Il 25 novembre 1961 e l'11 ottobre 1966 la diocesi di Goiás ha ceduto ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle prelature territoriali di São Luís de Montes Belos (oggi diocesi) e di Rubiataba (oggi diocesi di Rubiataba-Mozarlândia).

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Sede vacante (1745-1782)
  • Vicente do Espirito Santo, O.A.D. † (17 dicembre 1782 - 29 novembre 1788 deceduto) (prelato eletto)
  • José Nicolau de Azevedo Coutinho Gentil † (7 marzo 1788 - 1793 dimesso) (prelato eletto)

StatisticheModifica

La diocesi nel 2016 su una popolazione di 250.000 persone contava 231.600 battezzati, corrispondenti al 92,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 800.000 ? ? 86 17 69 9.302 89 37
1966 ? 252.760 ? 20 13 7 ? 14
1967 ? 291.572 ? 32 21 11 ? 13 55 12
1976 310.000 350.000 88,6 25 20 5 12.400 6 45 19
1980 268.000 300.000 89,3 21 14 7 12.761 7 57 16
1990 334.000 376.000 88,8 22 10 12 15.181 12 34 18
1999 402.000 437.000 92,0 29 15 14 13.862 15 45 20
2000 407.000 442.000 92,1 25 14 11 16.280 12 45 20
2001 205.596 288.398 71,3 24 14 10 8.566 10 47 20
2002 205.596 223.426 92,0 26 14 12 7.907 12 51 20
2004 206.600 222.191 93,0 24 12 12 8.608 2 16 40 21
2006 208.000 224.395 92,7 27 16 11 7.703 2 13 36 21
2013 228.000 244.000 93,4 34 25 9 6.705 6 11 34 22
2016 231.600 250.000 92,6 29 24 5 7.986 10 6 22 24

NoteModifica

  1. ^ Nominato vescovo di Goiás, non prese mai possesso della sua sede, secondo quanto riferisce il sito web della diocesi; il 26 agosto 1892 fu nominato vescovo coadiutore di San Paolo con il titolo di Argo.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica