Apri il menu principale
Dolomiti di Fiemme
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleDolomiti (nelle Alpi)
Cima più elevataVezzana (3.192 m s.l.m.)
Massicci principaliDolomiti Settentrionali di Fiemme
Dolomiti Meridionali di Fiemme
Tipi di rocceprincipalmente granito e porfido

Le Dolomiti di Fiemme (dette anche Monti della Val di Fiemme[1]) sono un massiccio montuoso delle Dolomiti e sono collocate in Trentino-Alto Adige e, in parte minima, in Veneto. La vetta più alta è la Vezzana con i suoi 3.192 m s.l.m..

Prendono il nome dalla Val di Fiemme che si inserisce al loro interno.

GeologiaModifica

Le Dolomiti di Fiemme non sono generalmente costituite da dolomia, se non per il gruppo del Latemar e delle Pale di San Martino, ma da granito e porfido.

A Predazzo è presente il Museo Geologico delle Dolomiti, visitato da tutti gli appassionati del mondo.

ClassificazioneModifica

 
Le Dolomiti di Fiemme secondo l'AVE sono individuate dal numero 53.
 
Cartina dettagliata del gruppo montuoso.

La SOIUSA vede le Dolomiti di Fiemme come una sottosezione alpina e vi attribuisce la seguente classificazione:

La Partizione delle Alpi inseriva questo gruppo montuoso nella sezione alpina n. 18 delle Dolomiti.

Altre classificazioni le vedono estranee alle Dolomiti. Per esempio l'AVE le vede come un gruppo alpino a sé stante e vi assegna il n. 53 di 75 nelle Alpi Orientali.

DelimitazioniModifica

Confinano:

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Passo Rolle, fiume Cismon, Valsugana, Val d'Ega, Passo di Costalunga, Val di Fiemme, Val Travignolo, Passo Rolle.

SuddivisioneModifica

Secondo la SOIUSA si suddividono in due supergruppi, cinque gruppi ed undici sottogruppi[2]:

  • Dolomiti Settentrionali di Fiemme (A)[3]
  • Parte Nord delle Pale di San Martino compresa tra il monte Mulaz e la Forcella del Travignolo
  • Cima Mulaz
  • Cima di Val Grande
  • Cima dei Bureloni
  • Cima della Vezzana
    • Gruppo del Latemar (A.1)
      • Cresta del Latemar (A.1.a)
      • Sottogruppo di Valsorda (A.1.b)
        • Dorsale del Paion (A.1.b/a)
        • Dorsale delle Cime di Valsorda (A.1.b/b)
      • Propaggini Meridionali del Latemar (A.1.c)
        • Dorsale del Monte Agnello (A.1.c/a)
        • Dorsale della Pala di Santa (A.1.c/b)
    • Altopiano di Nova Ponente (A.2)
  • Dolomiti Meridionali di Fiemme (B)[4]
    • Catena del Lagorai (B.3)
      • Dorsale della Cima di Cece (B.3.a)
      • Dorsale della Cima di Lagorai (B.3.b)
    • Catena Monte Croce-Sette Selle (B.4)
      • Dorsale Monte Croce-Pale delle Buse (B.4.a)
      • Dorsale Sette Selle-Gronlait (B.4.b)
    • Gruppo di Cima d'Asta (B.5)
      • Dorsale Cima d'Asta-Quarazza (B.5.a)
      • Dorsale Conte Moro-Tolva (B.5.b)

I due supergruppi sono separati dalla Val di Cembra e dalla Val di Fiemme.

Vette principaliModifica

Le montagne principali sono:

NoteModifica

  1. ^ La dicitura monti sottolinea la loro natura non dolomitica.
  2. ^ Tra parentesi sono indicati i codici SOIUSA dei supergruppi, gruppi e sottogruppi. Si tenga presente che talvolta i sottogruppi sono ulteriormente suddivisi in settori di sottogruppo ed è stata quindi inserita un'altra lettera nel codice.
  3. ^ Il supergruppo è anche detto: Monti della Val d'Ega in senso ampio.
  4. ^ Il supergruppo è anche detto: Catena Lagorai-Monte Croce-Cima d'Asta.

BibliografiaModifica

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.
Controllo di autoritàVIAF (EN247727989 · GND (DE4244058-0 · WorldCat Identities (EN247727989
  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna