Apri il menu principale
Francesca del Brasile
FranciscaGonzagaDeBranganca.jpg
Francesca di Braganza, Franz Xaver Winterhalter
Principessa di Joinville
Nome completo Francisca Carolina Joana Leopoldina Romana Xavier de Paula Micaela Rafaela Gabriela Gonzaga de Bragança
Nascita Paço de São Cristóvão, Brasile, 2 agosto 1824
Morte Parigi, Francia, 27 marzo 1898
Luogo di sepoltura Cappella Reale, Dreux
Padre Pietro I del Brasile
Madre Maria Leopoldina d'Austria
Consorte Francesco, principe di Joinville
Figli Principessa Francesca, duchessa di Chartres
Principe Pietro, Duca di Penthièvre
Principessa Maria Leopoldina
Firma Signature of Princess Francisca (Françoise) of Brazil, Princess of Joinville no bg.png

Dona Francesca (Rio de Janeiro, 2 agosto 1824Parigi, 27 marzo 1898) fu una principessa dell'Impero del Brasile. Era una delle figlie dell'Imperatore Don Pietro I, che regnò anche come Re Pietro IV del Portogallo, e della sua prima moglie Dona Maria Leopoldina. Sposò un figlio di Luigi Filippo I ed ebbe tre figli. Attraverso la sua unica figlia sopravvissuta, è una antenata del Principe Enrico, Conte di Parigi, l'attuale pretendente orleanista al trono francese e di Juan Carlos I di Spagna.

BiografiaModifica

 
Francesca all'età di 44 anni, c.1868

Francesca nacque il 2 agosto 1824 nel Palazzo di São Cristóvão, a Rio de Janeiro, la capitale dell'Impero del Brasile. Il suo nome completo era Francisca Carolina Joana Carlota Leopoldina Romana Xavier de Paula Micaela Gabriela Rafaela Gonzaga. Attraverso suo padre, l'Imperatore Dom Pedro I, era un membro del ramo brasiliano del Casato di Braganza (portoghese: Bragança) e ci si rivolgeva utilizzando il titolo onorifico di "Dona" (Lady) dalla nascita. Sua madre era l'Arciduchessa Maria Leopoldina d'Austria, figlia di Francesco II, l'ultimo Imperatore del Sacro Romano Impero. Attraverso sua madre, Francesca era una nipote acquisita di Napoleone Bonaparte e cugina di primo grado degli Imperatori Napoleone II di Francia, Francesco Giuseppe I d'Austria e Don Massimiliano I del Messico.

Francesca crebbe assieme ai suoi fratelli Gennara, Paola e Pietro. Perdette la madre quando non aveva ancora tre anni di vita e, a sette, vide il padre Pietro, la matrigna Amelia Augusta di Leuchtenberg e la sorella maggiore Maria, futura regina di Portogallo, partire per la città di Lisbona.

Francesca e i suoi fratelli ricevettero un'educazione molto rigorosa.

MatrimonioModifica

Nel 1837 Francesco d'Orléans (1818-1900), principe di Joinville, approdò in Brasile durante il suo viaggio verso l'Isola di Sant'Elena, dove si recava per recuperare i resti mortali dell'imperatore Napoleone Bonaparte per riportarli in Francia.
Durante lo scalo egli fu ricevuto da Pietro II e, in questa occasione, conobbe sua sorella, la giovane Francesca.

Francesco d'Orléans era un ammiraglio ed era figlio del re dei francesi Luigi Filippo di Francia (1773-1850) e della regina Maria Amalia di Borbone-Napoli (1782-1866).
Ritornato in Brasile nel 1843 si sposò con la principessa Francesca il 1º maggio dello stesso anno[1].

 
Francesca del Brasile, principessa di Joinville, ritratta da Ary Scheffer.

Vita in EuropaModifica

Alla corte francese la colta e bella Francesca divenne una delle principesse più popolari, ed era chiamata La Belle Françoise.

Quando nel 1848 in Francia venne proclamata la Repubblica, tutti gli Orléans vennero esiliati. Dotata di spirito combattivo Francesca negoziò vigorosamente con i repubblicani la fuga della sua famiglia.

In esilio mantenne un'intensa e regolare corrispondenza con il fratello Pietro in Brasile.

In difficoltà economiche i Principi di Joinville vendettero le terre di Santa Catarina, che facevano parte della dote nuziale di Francesca, alla Companhia Colonizadora Alemã, il cui presidente era il senatore e ricco commerciante Christian Mathias Schroeder. Nacque così la Colonia Dona Francisca, che divenne in seguito Joinville, attualmente la maggiore città dello Stato di Santa Catarina.

Soprannominata famigliarmente dal fratello Pietro Mana Chica, Francesca si batté energicamente contro il divulgarsi del sentimento repubblicano in Brasile.

Nel 1864 inviò i principi Gastone d'Orléans, conte d'Eu, e Luigi Augusto di Sassonia-Coburgo-Kohary in Brasile, dove si sposarono rispettivamente con le sue nipoti Isabella e Leopoldina.

DiscendenzaModifica

Francesca e Francesco ebbero tre figli:[1]

AscendenzaModifica

Albero genealogico di tre generazioni di Francesca di Braganza
Francesca di Braganza Padre:
Pietro I del Brasile
Nonno paterno:
Giovanni VI del Portogallo
Bisnonno paterno:
Pietro III del Portogallo
Bisnonna paterna:
Maria I del Portogallo
Nonna paterna:
Carlotta Gioacchina di Borbone-Spagna
Bisnonno paterno:
Carlo IV di Spagna
Bisnonna paterna:
Maria Luisa di Borbone-Parma
Madre:
Maria Leopoldina d'Asburgo-Lorena
Nonno materno:
Francesco II d'Asburgo-Lorena
Bisnonno materno:
Leopoldo II d'Asburgo-Lorena
Bisnonna materna:
Maria Ludovica di Borbone-Spagna
Nonna materna:
Maria Teresa di Borbone-Napoli
Bisnonno materno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Bisnonna materna:
Maria Carolina d'Asburgo-Lorena

NoteModifica

  1. ^ a b Darryl Lundy, Genealogia dell'infanta Francesca di Braganza, thePeerage.com, 31 dicembre 2008. URL consultato il 17 novembre 2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN63829785 · ISNI (EN0000 0000 4720 4191 · LCCN (ENno2008134538 · GND (DE1050427041 · CERL cnp01955117 · WorldCat Identities (ENno2008-134538