Apri il menu principale

Grattacieli più alti d'Italia

lista di un progetto Wikimedia
Skyline di Milano.

Questa è una lista dei grattacieli più alti d'Italia ordinati per altezza.

In base alla classificazione internazionale[1] e come riportato nel sito del Ctbuh (Council on Tall Buildings and Urban Habitat)[2], in Italia il grattacielo più elevato in base all'altezza strutturale (height to architectural top) è la Torre UniCredit a Milano (231 m).

La Torre Allianz del progetto Citylife, sempre a Milano, con i suoi 209 metri e 50 piani è invece il grattacielo più alto per numero di piani e detiene anche il titolo di grattacielo più alto secondo i criteri highest occupied floor e height to tip, con 249 metri d'altezza (compresi i 40 metri di antenna Rai).

Indice

StoriaModifica

Sono numerosi gli edifici che superano i 100 metri d'altezza, primo dei quali, in ordine temporale, la Torre Piacentini progettata dall'omonimo architetto, terminata nel 1940 a Genova, che conserverà il suo primato, inizialmente anche europeo, fino al 1954, anno di costruzione della Torre Breda di Milano e dell'Ambassador's Palace Hotel a Napoli.

Dal punto di vista strutturale il primo grattacielo costruito in Italia è stato però il Torrione INA, sempre di Marcello Piacentini:[3] completato a Brescia nel 1932, rappresenta un adattamento del progetto uscito perdente al concorso per la Chicago Tribune Tower del 1922. I suoi 13 piani - uno in più del primo grattacielo di Chicago, il Home Insurance Building del 1885 - raggiungono i 57 metri d'altezza. Un numero del 1932 della rivista settimanale L'Illustrazione Italiana lo indicava come il più alto edificio in cemento armato d'Europa.

 
Grafico sui grattacieli completati in Italia per decennio e per città dal 1940 a oggi.

È durante il fascismo che vediamo i primi esempi di grattacielo italiano: oltre al sopraccitato Torrione, in quegli anni sorsero, rispettivamente a Genova, Milano e Torino, la Dante 2, la Torre Snia Viscosa e la Torre Littoria, di altezze relativamente modeste ma particolarmente rilevanti per quanto riguarda l'architettura. La guerra frenò questi primi esempi di costruzioni in verticale, per essere poi riprese, con il boom economico italiano degli anni cinquanta, nella città di Milano, in quello che sarebbe diventato in futuro il nuovo centro direzionale cittadino.

Molte di queste costruzioni sono peraltro piuttosto interessanti anche dal punto di vista storico-architettonico, rappresentando in alcuni casi eccellenti opere del razionalismo italiano, apprezzate e conosciute anche all'estero, in particolare il Grattacielo Pirelli di Giò Ponti e Pier Luigi Nervi e la Torre Velasca del gruppo BBPR, entrambi a Milano: il primo, con una forma finemente assottigliata ed elegante, si discosta dai modelli americani di grattacieli, mentre il secondo, avente una vaga immagine di palazzo pubblico medievale, era il risultato di un tentativo dei suoi progettisti di dare un'identità urbana al grattacielo tramite allusioni al contesto storico, provocando furore nella stampa internazionale per via del suo storicismo.[4]

Parimenti nella città di Genova lo sviluppo in verticale, complice anche la scarsità di aree edificabili, è proseguito ininterrotto durante tutto l'arco del '900, sebbene gran parte degli edifici (tranne rare eccezioni come il Matitone e la Torre Telecom Italia) sia di altezza inferiore ai 100 m.

Infine, in epoca più recente, tra gli anni ottanta e novanta, nell'ambito di una vasta opera di riqualificazione di un'area dismessa di Poggioreale, quartiere di Napoli, si è vista la costruzione di un denso cluster: il Centro Direzionale di Napoli con circa 15 grattacieli, di altezza compresa tra i 129 e i 70 m.

Dopo il 2000 si è vista una importante serie di costruzioni a Milano, in zona Porta Nuova e nell'area della vecchia Fiera. Contemporaneamente, a Torino sono apparsi i primi veri e propri grattacieli col Grattacielo Intesa Sanpaolo e il Grattacielo della Regione Piemonte. Anche Roma ha visto sorgere i suoi primi edifici superare i 100 metri con le torri Eurosky e Europarco.

Grattacieli di altezza uguale o superiore a 100 metriModifica

Qui di seguito verranno inseriti i soli edifici di altezza architetturale (height to architectural top) uguale o superiore ai 100 m, in conformità alle convenzioni internazionali.[5]

Pos. Immagine Nome Città Regione Altezza Piani Anno di completamento Note
1   Torre UniCredit Milano Lombardia 231 31 2012 La struttura misura al tetto 152 metri. Si trova rialzata rispetto al livello stradale mediante una piazza circolare del diametro di 100 metri, detta podio, intitolata a Gae Aulenti.
2   Torre Allianz Milano Lombardia 209,2 50 2015 Con l'antenna raggiunge un'altezza complessiva di 249 m. È il primo grattacielo ad essere stato completato nel progetto CityLife.
3   Grattacielo della Regione Piemonte Torino Piemonte 209 42 2020 La struttura misura al tetto 200 metri.
4   Torre Hadid Milano Lombardia 177 44 2017 L'insegna Generali porta l'altezza complessiva a 192 metri.
5   Grattacielo Intesa Sanpaolo Torino Piemonte 167,25 38 2015 È stato volutamente costruito 25 centimetri più basso della Mole Antonelliana.
6   Palazzo Lombardia Milano Lombardia 161,3 43 2010 Edificio più alto d'Italia dal 2009 al 2011.[6][7][8]
7   Torre Solaria Milano Lombardia 143 37 2013 Edificio residenziale più alto d'Italia.[9]
8   Torre Diamante Milano Lombardia 140 30 2012 Edificio in acciaio più alto d'Italia.[10]
9 Torre Telecom Italia Napoli Campania 129 33 1995 Edificio più alto d'Italia dal 1995 al 2009.
10   Torre Pontina Latina Lazio 128 37 2010
11   Torre Unipol Bologna Emilia-Romagna 127 33 2013
12   Grattacielo Pirelli Milano Lombardia 127 31 1960 Ristrutturato nel 2005.
Edificio più alto d'Italia dal 1960 al 1995. All'epoca della sua ultimazione, il grattacielo in calcestruzzo armato più alto d'Europa e il terzo nel mondo.[11]
13 Torre Enel 1 Napoli Campania 122 33 1990
14 Torre Enel 2 Napoli Campania 122 33 1990
15   Torre Eurosky Roma Lazio 120 35 2012 Sormontato da un'antenna di 35 m.
16   Torre Europarco Roma Lazio 120 35 2012
17   Grattacielo di Cesenatico Cesenatico Emilia-Romagna 118 35 1958 Ristrutturato nel 2009.
Edificio più alto d'Italia dal 1958 al 1960.
18 Torre Francesco Napoli Campania 118 34 1990
19 Torre Saverio Napoli Campania 118 34 1990
20   Torre Breda Milano Lombardia 116,25 31 1954 Ristrutturata nel 2009.
Edificio più alto d'Italia dal 1954 al 1958.
21   Torre del Consiglio Regionale Campania Napoli Campania 115 29 1992
22   Bosco Verticale (Torre De Castillia) Milano Lombardia 111,15 24 2014
23   Crystal Palace Brescia Lombardia 110 27 1990
24   Torre A del Tribunale di Napoli Napoli Campania 110 29 1991
25   Matitone Genova Liguria 109 26 1992
26   Torre Piacentini Genova Liguria 108 31 1940 Edificio più alto d'Italia dal 1940 al 1954.
27   Torre Velasca Milano Lombardia 106 26 1957 In attesa di ristrutturazione[12]
28   Torre San Vincenzo Genova Liguria 105 26 1968
29   Torre Galfa Milano Lombardia 103 28 1959 In ristrutturazione[13]
30   Grattacielo di Rimini Rimini Emilia-Romagna 102 27 1960
31   World Trade Center Genova Liguria 102 25 1992
32   Ambassador's Palace Hotel Napoli Campania 100 33 1957
33   Torre Garibaldi A Milano Lombardia 100 25 1992 Ristrutturata nel 2012.[14]
34   Torre Garibaldi B Milano Lombardia 100 25 1994 Ristrutturata nel 2012.[14]
35 Comparto 2 Genova Liguria 100 23 2014
36 Torre UniCredit B Milano Lombardia 100 23 2011
37   Torre Aria Milano Lombardia 100 18 2014

Cronologia dei grattacieli più alti d'ItaliaModifica

Immagine Nome Città Altezza (metri) Piani Anni di detenzione del record
  Torre UniCredit Milano 231 31 2012 - oggi
  Palazzo Lombardia Milano 161,3 43 2010 - 2012
Torre Telecom Italia Napoli 129 33 1995 - 2010
  Grattacielo Pirelli Milano 127 31 1960 - 1995
  Grattacielo di Cesenatico Cesenatico 118 35 1958 - 1960
  Torre Breda Milano 116,25 31 1954 - 1958
  Torre Piacentini Genova 108 31 1940 - 1954
  Torre Littoria Torino 87 19 1934 - 1940
  Torrione INA Brescia 57,25 13 1932 - 1934

Città per numero di grattacieliModifica

Immagine Città >100m >150m >200m Totale

 

Milano 11 2 2 15

 

Napoli 8 - - 8
  Genova 5 - - 5

 

Torino - 1 1 2

 

Roma 2 - - 2
  Latina 1 - - 1
  Bologna 1 - - 1
  Cesenatico 1 - - 1
  Brescia 1 - - 1
  Rimini 1 - - 1

Progetti e cantieriModifica

Nella città di Milano sono in corso d'opera diversi progetti di riqualificazione. A Citylife, che riqualificherà la vecchia zona della Fiera, risulta in costruzione la Torre Libeskind, mentre nel corso del 2018 sono stati annunciati altri due edifici[15]. Nell'area di Porta Nuova sono in progetto diverse torri, due delle quali già annunciate: la Torre UnipolSai e Torre Gioia 22. È inoltre prevista la realizzazione della nuova sede di a2a che avrà un'altezza di 130/150mt, i lavori di demolizione degli edifici preesistenti sul sito sono attualmente in corso

Inoltre, a Genova, nel contesto del progetto del Parco Tecnologico e Scientifico degli Erzelli, è prevista la costruzione di diverse torri, due delle quali di altezza compresa tra i 130 e i 140 metri.

# Nome Località Altezza (m) Piani Stato del progetto Note
1 Torre Libeskind (Il Curvo) Milano 175 28 In costruzione[16]
2 Torre A2A Milano 130-150[17] In progetto[17]
3 Torre UnipolSai Milano 125[18] 23[18] In costruzione
4 Torre Gioia 22 Milano 120[19] 25 In costruzione
5 Torre Venus Venis Venezia 100[20] 22 Approvato[21]

NoteModifica

  1. ^ Secondo la classificazione internazionale del Ctbuh per altezza si intende quella strutturale o dal piano stradale al tetto (height to architectural top) detta anche architetturale. Altre classificazioni sono: quella al piano calpestabile (highest occupied floor) e quella al top delle strutture sommitali (pannelli, antenne, guglie) (height to tip).
  2. ^ The Skyscraper Center - Ctbuh - Lista grattacieli d'Italia
  3. ^ F. Robecchi e G. P. Treccani, Piazza della Vittoria, Brescia, Grafo, 1993.
  4. ^ William Curtis, L'architettura moderna dal 1900, Londra, Phaidon, 2006, pp. 478-479.
  5. ^ Data Standards: skyscraper (ESN 24419)
  6. ^ La nuova Sede della Regione aperta al pubblico per la prima volta[collegamento interrotto].
  7. ^ Palazzo Lombardia, al via il trasloco - Milano
  8. ^ Notizie e curiosità su palazzo Lombardia, su regione.lombardia.it. URL consultato l'8 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2012).
  9. ^ Milano Porta Nuova: Un nuovo record per le Residenze Porta Nuova e un nuovo skyline per la città di Milano! Archiviato il 10 novembre 2013 in Internet Archive.
  10. ^ Milano, Torre Diamante: l’edificio in acciaio più alto in Italia, infobuild.it.
  11. ^ Dinámica social, Centro de Estudios Económico-Sociales., 1958, p. 44.
  12. ^ Operazione Velasca: Ligresti mette in vendita la Torre disegnata da Banfi, Belgioioso, Peressutti e Rogers - Il Sole 24 ORE
  13. ^ http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com/art/progetti-e-concorsi/2015-04-29/milano-rinasce-latorre-galfa-175029.php?uuid=AbbJ77qL
  14. ^ a b Risanamento conservativo delle Torri Garibaldi, su archinfo.it. URL consultato il 20 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  15. ^ Milano, Citylife, parte la seconda fase dei lavori: un concorso per la quarta e quinta torre, su milano.corriere.it.
  16. ^ http://www.cmbcarpi.it/it/news/news-generico_detais.aspx?nw=22
  17. ^ a b milanotoday.it, https://www.milanotoday.it/cronaca/grattacielo-a2a.html.
  18. ^ a b Unipol vende 500 milioni di Euro di asset immobiliari, su intermediachannel.it, 23 giugno 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.
  19. ^ Gioia 22, info dal sito di COIMA SGR, su coima.com.
  20. ^ venusvenis.com, http://www.venusvenis.com/the-project/.
  21. ^ nuovavenezia.gelocal.it, http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2018/07/08/news/si-alla-mega-torre-venus-venis-il-nuovo-colosso-di-marghera-1.17038942.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica