Apri il menu principale
Ignatius Kpene Ganago
Nazionalità Camerun Camerun
Altezza 176 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Nizza
Carriera
Giovanili
Nizza
Squadre di club1
2017-Nizza6 (1)
Nazionale
2019-Camerun Camerun1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 maggio 2019

Ignatius Ganago (Douala, 16 febbraio 1999) è un calciatore camerunese, attaccante del Nizza.

Caratteristiche tecnicheModifica

Centravanti aggressivo e veloce, forte fisicamente e pulito nelle giocate.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

In Camerun ha frequentato la prestigiosa Ecole des Brasseries, da cui lo hanno visionato gli osservatori del Nizza.[2] Esordisce in maglia rossonera il 22 agosto nella gara di andata del play-off di Champions League contro il Napoli, subentrando a Balotelli al 77'. Il 9 settembre debutta in Ligue 1 nella larga vittoria ottenuta sul Monaco (4-0), trovando il gol 14 minuti dopo essere entrato in campo sempre in sostituzione di Balotelli.[3] Il 14 settembre arriva anche l'esordio in Europa League nella vittoriosa trasferta in Belgio contro lo Zulte Waregem (1-5).

Nella stagione 2018-2019 va in gol alla prima apparizione stagionale contro il Caen (1-1).

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 4 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2017-2018   Nizza L1 6 1 CF+CdL 1+1 0 UCL+UEL 1+2 0 - - - 11 1
2018-2019 L1 18 2 CF+CdL 1+1 0 - - - - - - 20 2
Totale carriera 24 3 4 0 3 0 - - 31 3

NoteModifica

  1. ^ (EN) 10 African talents looking to break through in 2017, in Paulnehf.de, 23 gennaio 2017.
  2. ^ (FR) Qui es-tu, Ignatius ?, in Ogcnice.com, 2 settembre 2017.
  3. ^ (EN) Aboubakar, N'Jie et Ganago en lice sur la scène européenne, in Efbc-cm.com, 12 settembre 2017. URL consultato il 4 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2018).

Collegamenti esterniModifica