Apri il menu principale

Il moralista

film del 1959 diretto da Giorgio Bianchi
Il moralista
Il moralista.jpg
Immagine presa dal trailer del film
Paese di produzioneItalia
Anno1959
Durata100 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.66:1
Generecommedia
RegiaGiorgio Bianchi
SoggettoLuciana Corda, Ettore Maria Margadonna
SceneggiaturaRodolfo Sonego, Vincenzo Talarico, Luciana Corda, Oreste Biancoli, Ettore Maria Margadonna
ProduttoreFabio Jegher (Avers Film)
FotografiaAlvaro Mancori
MontaggioAdriana Novelli
MusicheCarlo Savina
ScenografiaPiero Filippone
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Il moralista è un film prodotto da Fabio Jegher del 1959, diretto da Giorgio Bianchi ed interpretato da Vittorio De Sica e Alberto Sordi.

TramaModifica

Agostino, irreprensibile ed ottuso segretario generale dell'Oimp, sembra un burocrate censore moralista ai limiti dell'assurdo, ma è in realtà un losco individuo che fa la tratta delle bianche e tenta di ingraziarsi l'influente presidente dell'organizzazione corteggiandone la figlia racchia. Nonostante venga smascherato, riuscirà a prendersi una rivincita mettendo alla berlina i capricci del presidente.

CuriositàModifica

  • La madre romagnola di Mara Berni è interpretata da Lydia Simoneschi, qui al suo ultimo film.
  • La giovane Sylvia Lopez morì l'anno stesso a 23 anni di leucemia.
  • Il film segnò l'esordio sul grande schermo dell'attrice austriaca Maria Perschy.
  • Uscito a poca distanza dallo scandalo Montesi, nella trama del film si avvertono gli echi di alcune polemiche degli anni Cinquanta che mescolavano lotta politica e gossip.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema