Iolanda di Borgogna-Nevers

politica francese
Iolanda di Borgogna
Contessa di Nevers[1]
Stemma
In carica 1262
1280
Predecessore Matilde II con Oddone
Successore Luigi I
Altri titoli Contessa consorte di Valois
Nascita 1247
Morte 2 giugno 1280
Dinastia Borgogna per nascita
Dampierre per matrimonio
Padre Oddone di Borgogna
Madre Matilde II di Borbone-Dampierre
Consorti Giovanni Tristano di Valois
Roberto III delle Fiandre
Figli Luigi
Roberto
Giovanna
Iolanda
Matilde
Religione Cattolicesimo

Iolanda di Borgogna (dicembre 12472 giugno 1280) figlia di Oddone di Borgogna e Matilde di Borbone-Dampierre, dama di Borbone, fu contessa di Nevers dal 1262 alla sua morte.

Iolanda di Borgogna

BiografiaModifica

Iolanda si sposò in prime nozze nel giugno 1265 con Giovanni Tristano di Francia (1250-1270), conte di Valois, figlio di Luigi IX di Francia e Margherita di Provenza. Partito per le crociate, morì di dissenteria senza aver dato a Iolanda alcun figlio.

Iolanda si risposò ad Auxerre con Roberto di Dampierre (1249-1322), signore di Béthune e poi conte delle Fiandre, suo lontano cugino, nel marzo 1272. Ebbero cinque figli:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Oddone III di Borgogna Ugo III di Borgogna  
 
Alice di Lorena  
Ugo IV di Borgogna  
Alice di Vergy Ugo di Vergy  
 
Gillette de Traînel  
Oddone di Borgogna  
Roberto III di Dreux Roberto II di Dreux  
 
Yolanda di Coucy  
Yolanda di Dreux  
Aénor de Saint-Valéry Tommaso di Saint-Valery  
 
Adèle de Ponthieu  
Iolanda di Borgogna-Nevers  
Arcimbaldo VIII di Borbone Guy II di Dampierre  
 
Matilde I di Borbone  
Arcimbaldo IX di Borbone  
Beatrice di Montluçon Arcimbaldo II di Montluçon  
 
Beatrice di Pierremont  
Matilde II di Borbone  
Guido II di Châtillon-Saint-Pol Gaucher III de Châtillon  
 
Elisabetta Candavène  
Iolanda di Châtillon-Nevers  
Agnese II di Nevers Hervé IV di Donzy  
 
Matilde di Courtenay  
 

NoteModifica

  1. ^ Fino al 1266 insieme al padre Oddone; dal 1266 al 1270 con il primo marito Giovanni Tristano di Valois, dal 1272 alla morte con il secondo marito Roberto di Dampierre.

Altri progettiModifica