Luciano Pizzetti

politico italiano
Luciano Pizzetti

Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri
In carica
Inizio mandato 29 dicembre 2016
Presidente Paolo Gentiloni
Predecessore Marco Minniti

Sottosegretario di Stato del Ministero delle Riforme Costituzionali e dei Rapporti con il Parlamento
Durata mandato 28 febbraio 2014 –
29 dicembre 2016
Presidente Matteo Renzi
Predecessore Sabrina De Camillis

Segretario del Senato della Repubblica
Durata mandato 21 marzo 2013 –
27 febbraio 2014
Presidente Pietro Grasso

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Lombardia
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVI
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Lombardia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Titolo di studio Diploma di istituto tecnico industriale
Professione funzionario di partito

Luciano Pizzetti (Cremona, 4 giugno 1959) è un politico italiano, senatore del Partito Democratico.

BiografiaModifica

È stato segretario della FGCI Federazione Giovanile Comunisti Italiani, segretario del Partito Democratico della Sinistra cremonese, consigliere provinciale e capogruppo. Figura tra i fondatori de L'Ulivo e tra i promotori della riforma del Titolo V.

Nel 2000 viene eletto consigliere regionale della Lombardia per i DS Democratici di Sinistra e riconfermato nel 2005.

Dal 2001 al 2006 è stato segretario regionale dei DS lombardi.

Nel 2008 è eletto alla Camera dei Deputati per il Partito Democratico, nella XVI legislatura è membro della VI Commissione Finanze.[1]

Nel 2013 viene eletto senatore per il Partito Democratico.

Dal 21 marzo 2013 è eletto segretario del Senato della Repubblica Italiana per il PD nella XVII legislatura, è membro della Commissione Affari Costituzionali e della Commissione Parlamentare per le Questioni Regionali.

Il 28 febbraio 2014 è nominato sottosegretario di Stato per le Riforme costituzionali e i Rapporti con il Parlamento.

Il 19 giugno 2015 è uno dei promotori della nascita della nuova corrente all'interno del PD Sinistra è cambiamento, formata da esponenti del Governo Renzi che si richiamano ad Maurizio Martina, attuale vicesegretario del Partio Democratico, e che puntano alla sopravvivenza del governo.[2]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica