Apri il menu principale

Marco Dentici (Galati Marina, 2 giugno 1947) è uno scenografo italiano. Ha ricevuto il Nastro d'argento alla migliore scenografia nel 2009 e il David di Donatello per il miglior scenografo nel 2010 per il film Vincere.

CarrieraModifica

Marco Dentici ha studiato all'Istituto Statale d'Arte di Messina nel 1964, e ha completato il corso di scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Brera di Milano nel 1968-1969[1]. Ha lavorato nel campo del cinema, della televisione e del teatro.

Ha collaborato soprattutto con Sergio Corbucci e Marco Bellocchio. Ha curato inoltre varie scenografie di Citto Maselli, tra le quali Le ombre rosse, Civico zero, Cronache del terzo millennio, Il segreto, L'alba, Codice privato e Storia d'amore. Dentici ha anche lavorato per il regista francese Claude Chabrol nel film Giorni felici a Clichy (Jours tranquilles à Clichy) (1990) e per il regista austriaco Klaus Maria Brandauer nel film Mario e il mago (Mario und der Zauberer) (1994).

Fu nominato al Nastro d'argento alla migliore scenografia nel 2002 per il film L'ora di religione, nel 2004 per Buongiorno, notte, nel 2005 per La vita che vorrei e nel 2007 per Il regista di matrimoni.

CinemaModifica

TeatroModifica

  • 1967: Il miracolo di Teofilo e I tre pellegrini, regia Giovanni Poli, Teatro di Via Durini Milano.
  • 1967: Finale di partita, regia Paola Gullì. Pugliatti. C.U.T Messina.
  • 1967/68: La lezione e Come cuocere un uomo (da La Cantatrice calva) di Eugène Ionesco, regia Paola Gullì Pugliatti. C.U.T. Messina
  • 1968: Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni (in collaborazione con Luciano Damiani), direttore d'orchestra e regia H. Von Karajan. Palaghiaccio Milano
  • 1968: Don Pasquale di Gaetano Donizetti (in collaborazione con Tito Varisco), regia E. Frigerio. Teatro Verdi di Trieste.
  • 1968: ...Finché l'ira sarà passata recital di laudi sacre alla Badiazza. Regia Paola Gulli Pugliatti. C.U.T. Messina
  • 1968: Il mirmillone di Menandro (in collaborazione con F. Calcagno). Firma i costumi. Regia di Michele Stylo. Teatro Greco-romano di Tindari.
  • 1969: Aida e Don Carlos di Giuseppe Verdi (in collaborazione con L. Damiani), regia Luciano Damiani. Ente Lirico Arena di Verona.
  • 1970: Zoo Story di E. Albee, regia Giuseppe Scarcella. Teatro Struttura Messina.
  • 1971: I rugantini di M. Franciosa (scene e costumi), regia Enzo Cerusico. Teatro Sancarlino Roma.
  • 1972: Il Drago di E. Schwarz, regia Giuseppe Scarcella. Teatro Struttura Messima/Teatro greco Taormina.
  • 1973: La Gioconda di Amilcare Ponchielli, regia Aldo Mirabella Vassallo. Teatro Bellini di Catania.
  • 1973: L'ultimo nastro di Krapp e Giorni felici di Samuel Beckett (regia, scenografia e costumi). Teatro Club Messina.
  • 1973: I fucili di madre Carrar di Bertold Brecht (regia, scenografia e costumi). Teatro Struttura Messina.-
  • 1974: L'amante e Un leggero malessere di H. Pinter (scene e costumi), regia Filippo Ottoni. Teatro Struttura Messina.
  • 1976: Liolà di Luigi Pirandello (scene e costumi), regia Massimo Mollica. Compagnia Stabile di Prosa Messina.
  • 1977: Merli e malvizzi di B. Belfiore (scene e costumi), regia Andrea Camilleri. Compagnia Stabile di Prosa Messina.
  • 1978: L'avaro di Molière (scene e costumi), regia Massimo Mollica. Compagnia Stabile di Prosa Messina.
  • 1979: L'aria del continente e L'eredità dello zio canonico di Nino Martoglio (scene e costumi), regia Pino Passalacqua. Compagnia Stabile di Prosa di Messina.
  • 1979: George Dandin di Molière, regia Bruno Cirino. Cooperativa Teatroggi Roma
  • 1979/80: U contra di Nino Martoglio (scene e costumi), regia Andrea Camilleri. AAST Messina.
  • 1981: I giganti della montagna di Luigi Pirandello (scene e costumi), regia Paolo Gazzara. Cooperativa Teatroggi Roma/ Teatro Musica di Taormina.
  • 1981: L'uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello (scene e costumi), regia Paolo Gazzara. Teatro in Fiera Messina
  • 1983: Mastro Don Gesualdo di Giovanni Verga (scene e costumi), regia Massimo Mollica. Compagnia Stabile di Prosa Messina.
  • 1983: Il diavolo Peter di S. Cappelli (scene e costumi), regia Paolo Gazzara. Teatro in Fiera Messina
  • 1984: Io e te amore mio ci ameremo eternamente di D. Verde, regia Carlo Lizzani. Teatro Parioli Roma.
  • 1985/86: Liolà di L. Pirandello (scene e costumi), regia Paolo Gazzara. Compagnia Teatro Popolare Messina
  • 1988: A qualcuno piace caldo riduzione teatrale di M. Moretti, regia Marco Mete. Compagnia dell'Atto Roma.
  • 1992: Il vendicatore di F. Lanza (scene e costumi), regia Massimo Mollica. Compagnia Stabile di Prosa Messina
  • 1992: La scuola delle mogli di Molière (scene e costumi), regia Massimo Mollica. Compagnia Stabile di Prosa Messina
  • 1996: Ventitré e venti di A.R. Ciccone (scene e costumi), regia Carlo Quartucci. Compagnia Palco Reale. Taormina arte Festival.
  • 2000: Codice privato di Francesco Maselli, regia Francesco Maselli. Ente Teatro Vittorio Emanuele. Messina.
  • 2000: Macbeth di William Shakespeare, regia Marco Bellocchio. Teatro India.- Teatro di Roma
  • 2004: Rigoletto di Giuseppe Verdi, regia Marco Bellocchio. Fondazione Arturo Toscanini. Teatro Comunale di Piacenza

RiconoscimentiModifica

Nomination David di DonatelloModifica

Nomination Nastro d'argentoModifica

NoteModifica

  1. ^ Sito personale di Marco Dentici, su marcodentici.it. URL consultato il 27.10.2011 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2012).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311614224 · SBN IT\ICCU\MODV\256405 · GND (DE106135413X · WorldCat Identities (EN311614224