Michele Gismondi

ciclista su strada italiano
Michele Gismondi
MicheleGismondi.png
Michele Gismondi
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1960
Carriera
Squadre di club
1952–1955 Bianchi
1956 Carpano
Torpado
1957 Carpano
Bianchi
1958 Ghigi
Bianchi
1959 Tricofilina-Coppi
1960 Gazzola
Nazionale
1953-1954
1959
Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Zandvoort 1959 In linea
Statistiche aggiornate al 20 aprile 2020

Michele Gismondi (Montegranaro, 11 giugno 1931Montegranaro, 4 settembre 2013[1]) è stato un ciclista su strada italiano. Professionista tra il 1952 e il 1960, fu medaglia d'argento ai mondiali di Zandvoort del 1959.

CarrieraModifica

Iniziò la carriera da allievo nelle Marche per poi trasferirsi come dilettante nella Siof di Novi Ligure; in seguito passò alla Bianchi, dove divenne un fedele gregario di Fausto Coppi che seguirà anche nella Carpano-Coppi, nella Coppi-Ghigi e nella Tricofilina-Coppi. Concluse prematuramente la sua carriera nel 1960 alla Gazzola a seguito di un grave incidente avvenuto durante una corsa in pista che rischiò di ucciderlo.

Data la sua condizione di gregario ebbe poche opportunità di vittoria. Riuscì comunque a conquistare il Gran Premio Belmonte Piceno 1953, tre tappe del Gran Premio Ciclomotoristico, il Gran Premio d'Europa a Imola nel 1958 e la Coppa Agostoni nel 1959. Ebbe anche la soddisfazione di arrivare primo in una cronosquadre nell'11ª tappa del Giro d'Italia del 1953. Ottenne anche diversi piazzamenti ai campionati del mondo: nel 1953 a Lugano arrivò quarto a 7'34" da Coppi, piazzamento che ripeté a Solingen nel 1954, mentre nel 1959 a Zandvoort giunse secondo, battuto in volata dal francese André Darrigade.

PalmarèsModifica

  • 1953 (Bianchi, una vittoria)
Gran Premio Industria (Belmonte Piceno)
  • 1955 (Bianchi, due vittorie)
4ª tappa Gran Premio Ciclomotoristico (Salerno > Napoli)
5ª tappa, 1ª semitappa Gran Premio Ciclomotoristico (Napoli > Aprilia)
  • 1957 (Bianchi, una vittoria)
4ª tappa Gran Premio Ciclomotoristico (Campobasso > Roccaraso)
  • 1958 (Ghigi, una vittoria)
Gran Premio d'Europa a Imola
  • 1959 (Tricofilina-Coppi, una vittoria)
Coppa Agostoni

Altri successiModifica

11ª tappa Giro d'Italia (Aerautodromo di Modena, cronosquadre)

PiazzamentiModifica

Grandi giriModifica

1953: 38º
1954: 20º
1955: 13º
1956: ritirato
1958: 66º
1959: 16º
1960: 24º

Classiche monumentoModifica

1950: 13º
1954: 13º
1955: 17º
1956: 39º
1958: 70º
1960: 45º
1954: 22º
1957: 18º
1960: 64º
1954: 22º
1957: 18º
1960: 64º
1954: 12º
1955: 11º
1959: 21º

Competizioni mondialiModifica

Lugano 1953 - In linea: 4º
Solingen 1954 - In linea: 4º
Zandvoort 1959 - In linea: 2º

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica