Apri il menu principale

Morigerati

comune italiano
Morigerati
comune
Morigerati – Stemma
Morigerati – Veduta
Il castello baronale di Morigerati
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.png Salerno
Amministrazione
SindacoVincenzina Prota (lista civica) dal 27-05-2019
Territorio
Coordinate40°08′N 15°33′E / 40.133333°N 15.55°E40.133333; 15.55 (Morigerati)Coordinate: 40°08′N 15°33′E / 40.133333°N 15.55°E40.133333; 15.55 (Morigerati)
Altitudine281 m s.l.m.
Superficie21,19 km²
Abitanti665[1] (28-2-2017)
Densità31,38 ab./km²
FrazioniSicilì
Comuni confinantiCasaletto Spartano, Caselle in Pittari, Santa Marina, Torre Orsaia, Tortorella
Altre informazioni
Cod. postale84030
Prefisso0974
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT065077
Cod. catastaleF731
TargaSA
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona C, 1 319 GG[2]
Nome abitantimorigeratesi
PatronoDemetrio di Tessalonica
Giorno festivo26 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Morigerati
Morigerati
Morigerati – Mappa
Posizione del comune di Morigerati all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale

Morigerati (Murgiràti in dialetto cilentano[3]) è un comune italiano di 665 abitanti della provincia di Salerno in Campania.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

Il comune di Morigerati e la sua frazione Sicilì, sono situati in una zona collinare nel Cilento, ad una decina di km dalle coste del Golfo di Policastro. Il comune è noto per le oasi del WWF, ove si trova la risorgenza del fiume Bussento presso le grotte dell'oasi; è presente inoltre la meravigliosa area del fiume Bussento, nella frazione di Sicilì, ove è possibile sostare immersi nella natura e nella tranquillità dell'ambiente fluviale.

ClimaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Morigerati.

In base alla media trentennale di riferimento 1961-1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +7,9 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di +25,1 °C[4].

MORIGERATI Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) 11,011,914,918,222,626,830,130,627,021,816,112,611,818,629,221,620,3
T. min. mediaC) 4,95,07,19,713,216,919,319,717,113,49,66,95,610,018,613,411,9

Origini del nomeModifica

Il nome Morigerati deriverebbe o dalla parola greca muriké (ginestra) o da murgia, toponimo indicante un'altura o una sporgenza[5].

StoriaModifica

Secondo la leggenda, Morigerati fu fondata dal popolo italico dei Morgeti. L'abitato è situato nello stesso luogo in cui si trovava il villaggio fortificato dai Morgeti. In seguito fu colonizzato dai Romani, come testimoniano i ruderi che si trovano in località Rumanuru.[6]

Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Sanza, appartenente al Distretto di Sala del Regno delle Due Sicilie.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia ha fatto parte del mandamento di Sanza, appartenente al Circondario di Sala Consilina.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Palazzo baronale
  • Chiesa di San Demetrio
  • Chiesa di San Biagio (Sicilì)
  • Oasi WWF Grotte del Bussento

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[7]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Al 31 dicembre 2007 a Morigerati risultano residenti 9 cittadini stranieri. Le nazionalità principali sono:[8]

Paese di nascita Popolazione (2007)
  Germania 4
  Brasile 3

ReligioneModifica

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana appartenenti principalmente alla Chiesa cattolica[9]; il comune appartiene alla Diocesi di Teggiano-Policastro.

CulturaModifica

MuseiModifica

 
Il museo etnografico.
  • Museo Etnografico

Istituito nel 1976 e precedentemente denominato Museo Agro-silvo-pastorale di Morigerati, ospita collezioni etnografiche raccolte negli anni sessanta e settanta del novecento da Clorinda e Modestina Florenzano. Dal 1994 è un museo comunale riconosciuto di interesse regionale dalla Regione Campania nel 2008. Raccoglie oltre 1000 oggetti disposti in dieci ambienti dell'antico convento di Sant'Anna nel centro storico del paese. Gli oggetti sono suddivisi in differenti categorie: la cantina, gli oggetti in terracotta, l'agricoltura e pastorizia, la grande macchina utensile per la cardatura della lana, i manufatti tessili, utensili e attrezzi per la lavorazione e tessitura delle fibre tessili, la cereria, utensili e manufatti del fabbro ferraio-lattoniere, le fonti d'illuminazione, il boscaiuolo, il ciabattino, utensili e manufatti del falegname, paramenti sacri e libri delle messe. Il museo dispone, inoltre, di una sala destinata alle esposizioni fotografiche e per la fruizione dei materiali audiovisivi d'archivio.[10]

Geografia antropicaModifica

Agglomerati urbaniModifica

In base allo statuto comunale di Morigerati[11], l'unica frazione è[12]:

  • Sicilì, 384 abitanti, 205 m s.l.m.
 
La grotta del Bussento.

EconomiaModifica

Infrastrutture e trasportiModifica

StradeModifica

AmministrazioneModifica

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune fa parte della Comunità montana Bussento - Lambro e Mingardo

Le competenze in materia di difesa del suolo sono delegate dalla Campania all'Autorità di bacino regionale Sinistra Sele.

SportModifica

Impianti sportiviModifica

  • Campo di calcio, loc. Filiture[13]
  • Campo di calcio, fraz. Sicilì

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 430.
  4. ^ Tabella climatica mensile e annuale (TXT), in Archivio climatico DBT, ENEA.
  5. ^ C. Corvino, Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità della Campania, 2002 ISBN 88-8289-640-4
  6. ^ Morigerati e la sua lussureggiante vegetazione.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Dati Istat, su demo.istat.it.
  9. ^ [1] Sito della Diocesi
  10. ^ Museo Etnografico Di Morigerati
  11. ^ Statuto comunale di Morigerati (PDF), su incomune.interno.it.
  12. ^ 14º Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni
  13. ^ Teseogiovani - Rete Informagiovani della Provincia di Salerno[collegamento interrotto]

BibliografiaModifica

  • C. Corvino, Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità della Campania, 2002 ISBN 88-8289-640-4

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica