Apri il menu principale

Muamer Tanković

calciatore svedese
Muamer Tanković
Muamer Tanković 2018 - cropped.jpg
Tanković con la maglia dell'Hammarby nel 2018
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 179 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, ala
Squadra Hammarby
Carriera
Giovanili
2003-2004600px bisection vertical Black HEX-FFFF00.svg Hageby IF
2005-2011IFK Norrköping
2011-2014Fulham
Squadre di club1
2013-2014Fulham3 (0)
2014-2017AZ Alkmaar58 (10)
2017-Hammarby70 (22)
Nazionale
2010-2012Svezia Svezia U-1719 (9)
2012-2014 Svezia Svezia U-1919 (10)
2014-2017Svezia Svezia U-2119 (3)
2014-Svezia Svezia3 (0)
2016Svezia Svezia olimpica4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2019

Muamer Tanković (Norrköping, 22 febbraio 1995) è un calciatore svedese di origini bosniache, attaccante o ala dell'Hammarby e della nazionale svedese.

BiografiaModifica

Proviene da Hageby, sobborgo di Norrköping, nato da genitori di origine bosniaca.[1] È cugino di Armin Tanković, centrocampista con alle spalle 20 presenze in Allsvenskan.[2]

Caratteristiche tecnicheModifica

Soprannominato il Tévez svedese,[3] Tanković è un'ala offensiva, dotata di una buona velocità, che può agire anche come prima punta, oppure grazie al suo dinamismo tattico, può giocare da trequartista.[1][3] Possiede inoltre un buon fiuto del goal.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Dopo aver iniziato da bambino nella squadra di quartiere, è approdato alle giovanili dell'IFK Norrköping[1] all'età di dieci anni. Nel 2011, sedicenne, in qualche occasione è andato in panchina con la prima squadra, senza però collezionare presenze ufficiali. Nello stesso anno si è messo in luce nel torneo giovanile Nike Premier Cup a Jönköping, e ha iniziato a segnare con la nazionale svedese giovanile.[2]

Nel frattempo alcuni club europei lo hanno cercato: il suo agente Fabio Alho ha svolto un provino e organizzato una trattativa ben avviata con l'Amburgo,[4] ma successivamente è prevalsa la volontà del giocatore di firmare con il Fulham, grazie anche all'interessamento personale dell'allenatore del club inglese Martin Jol.[2]

Nel settembre 2011 si è dunque concretizzato il trasferimento al Fulham, con cui ha firmato un contratto triennale.[5] Per circa due stagioni e mezzo è rimasto nella rosa delle squadre giovanili, ma il 14 gennaio 2014 ha debuttato ufficialmente con la prima squadra nel replay del terzo turno di FA Cup, quando ha sostituito il connazionale Alexander Kačaniklić all'87' minuto della sfida interna vinta per 3-0 dai Cottagers contro il Norwich City.[6] Due settimane dopo, il 28 gennaio, ha giocato la sua prima partita in Premier League sostituendo Dimităr Berbatov al 83esimo, della partita persa 2-0 in trasferta contro lo Swansea.[7] Il 9 febbraio 2014 è partito titolare all'Old Trafford contro il Manchester United, venendo sostituito all'intervallo da Darren Bent.[8] Nell'estate 2014, alla scadenza del contratto, il giocatore è stato lasciato libero dalla dirigenza londinese.[9]

Il suo secondo club professionistico è stato l'AZ, compagine della città di Alkmaar nei Paesi Bassi, con un contratto valido fino al giugno 2019.[10] Alla prima giornata dell'Eredivisie 2014-2015 ha bagnato il suo esordio con un assist e il gol del definitivo 3-0 sul campo dell'Heracles Almelo. Dopo l'undicesima giornata aveva realizzato 4 reti in 10 partite, poi la sua produzione offensiva è diminuita, tanto da segnare un solo ulteriore gol in Eredivisie in poco più di 6 mesi. Nel corso della stagione successiva ha trovato meno spazio, segnando 3 gol in 19 presenze, partendo spesso dalla panchina. Nel suo ultimo anno all'AZ ha realizzato 2 reti in 13 presenze in campionato.

Il 10 agosto 2017 è tornato in Svezia per giocare con l'Hammarby, che lo ha acquistato con un contratto triennale per una cifra che non è stata resa nota.[11] Nella stagione 2018 ha disputato tutte e 30 le partite di campionato in programma, confezionando 7 gol e 5 assist. Durante l'Allsvenskan 2019 la sua produzione offensiva è aumentata a 14 reti e 7 assist nell'arco di 28 partite,[12] le quali hanno contribuito a mantenere l'Hammarby fino all'ultima giornata in lotta per il titolo (poi andato ai rivali del Djurgården) e a qualificare il club per le coppe europee per la prima volta dal 2007-2008.

NazionaleModifica

Dopo aver compiuto tutta la trafila delle varie nazionali giovanili svedesi, ha esordito con la nazionale maggiore svedese il 5 marzo 2014 in Turchia-Svezia (2-1).[13] Nell'agosto 2016 ha fatto parte dei 18 convocati per la selezione svedese qualificata per le Olimpiadi di Rio 2016. Nel gennaio 2019 fa ritorno in nazionale dopo quasi cinque anni, disputando l'amichevole di Doha pareggiata per 2-2 contro l'Islanda.[14]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 2 novembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014   Fulham PL 3 0 FACup+CdL 3+0 0 - - - - - - 6 0
2014-2015   AZ Alkmaar ED 26 5 CO 3 2 - - - - - - 29 7
2015-2016 ED 19 3 CO 3 2 UEL 7[15] 0 - - - 29 5
2016-2017 ED 13 2 CO 3 1 UEL 3 1 - - - 19 4
Totale AZ Alkmaar 58 10 9 5 10 1 - - 77 16
2017   Hammarby A 12 1 CS 3 1 - - - - - - 15 2
2018 A 30 7 CS 4 0 - - - - - - 34 7
2019 A 28 14 CS 1 1 - - - - - - 29 15
Totale Hammarby 70 22 8 2 - - - - 78 24
Totale carriera 131 32 20 7 10 1 - - 161 40

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svezia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-3-2014 Ankara Turchia   2 – 1   Svezia Amichevole -   67’
11-1-2019 Doha Islanda   2 – 2   Svezia Amichevole -   78’
18-11-2019 Solna Svezia   3 – 0   Fær Øer Qual. Euro 2020 -
Totale Presenze 3 Reti 0

NoteModifica

  1. ^ a b c d Genoa, trovato il sostituto di Kouamé, su sport.sky.it. URL consultato il 19 novembre 2019.
  2. ^ a b c (SV) Spelarporträtt: Muamer Tankovic – den tickande bomben, expressen.se, 23 marzo 2013.
  3. ^ a b Ecco Tankovic, "ala-bomber" svedese. Ma il sogno resta Piatek, su Il Secolo XIX, 17 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  4. ^ (EN) Player profile: Who is Fulham striker Muamer Tankovic?, independent.co.uk, 9 febbraio 2014.
  5. ^ (EN) Fulham sign Swedish striker Muamer Tankovic, independent.co.uk, 1º settembre 2011.
  6. ^ (EN) Fulham 3-0 Norwich City - BBC Sport, bbc.com, 14 gennaio 2014.
  7. ^ (EN) Swansea City 2-0 Fulham - BBC Sport, bbc.com, 28 gennaio 2014.
  8. ^ (EN) Manchester United 2-2 Fulham - BBC Sport, bbc.com, 9 febbraio 2014.
  9. ^ (EN) Tankovic confirms Fulham exit, getwestlondon.co.uk, 13 maggio 2014.
  10. ^ (EN) Transfer news: AZ sign Muamer Tankovic on free transfer, skysports.com, 26 giugno 2014.
  11. ^ (SV) Klart: Hammarby värvar Tankovic, aftonbladet.se, 10 agosto 2017.
  12. ^ TELENORD, Genoa, obiettivo Tankovic per sostituire Kouame: è nazionale svedese, su telenord.it. URL consultato il 19 novembre 2019.
  13. ^ (ENRUCS) Turkey national football team defeated Sweden 2:1, 5 March 2014, su eu-football.info.
  14. ^ (EN) Iceland vs Sweden football match, 11 January 2019, su eu-football.info. URL consultato il 28 novembre 2019.
  15. ^ Due presenze nei turni preliminari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica