Apri il menu principale

Pervyj divizion 2002

edizione del torneo calcistico
Pervyj divizion 2002
Competizione Pervyj divizion
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 11ª
Organizzatore Federazione calcistica della Russia
Date dal 28 marzo 2002
al 3 novembre 2002
Luogo Russia Russia
Partecipanti 18
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Rubin Kazan'
Promozioni Rubin Kazan'
Černomorec Novorossijsk
Retrocessioni SKA Rostov
Metallurg Krasnojarsk
Statistiche
Miglior marcatore Russia Vjačeslav Kamol'cev
Georgia Davit Chaladze (20)
Incontri disputati 306
Gol segnati 724 (2,37 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2001 2003 Right arrow.svg

La Pervyj divizion 2002 fu l'undicesima edizione della seconda serie del campionato russo di calcio. Vide la vittoria finale del Rubin Kazan', che venne promosso in Prem'er-Liga assieme al Černomorec Novorossijsk.

StagioneModifica

NovitàModifica

Dalla Pervyj divizion 2001 vennero promossi in Prem'er-Liga lo Šinnik e l'Uralan, mentre vennero retrocessi in Vtoroj divizion l'Arsenal Tula, il Baltika e la Lokomotiv Nižnij Novgorod. Dalla Vysšaja Divizion vennero retrocessi il Fakel Voronež e il Černomorec Novorossijsk, mentre dalla Vtoroj divizion vennero promossi la Dinamo S. Pietroburgo, lo SKA Rostov e lo SKA-Ėnergija, vincitori dei play-off promozione. Il Fakel Voronež incominciò il campionato con la denominazione "F.K. Voronež", per poi cambiarla nel corso della stagione[1].

FormulaModifica

Le 18 squadre partecipanti si sono affrontate in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 34 giornate: venivano assegnati tre punti per la vittoria, uno per il pareggio e zero per la sconfitta. Le prime due classificate venivano promosse direttamente in Prem'er-Liga, mentre le ultime due classificate venivano retrocesse direttamente in Vtoroj divizion senza alcuno spareggio promozione/retrocessione, e con una riduzione nel numero di retrocessioni in vista dell'allargamento a 22 squadre nella stagione successiva.

Squadre partecipantiModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Rubin Kazan' 72 34 22 6 6 51 14 +37
  2. Černomorec Novorossijsk 70 34 20 10 4 59 29 +30
3. Tom' Tomsk 61 34 17 10 7 51 23 +28
4. Kuban'[2] 54 34 15 9 10 44 30 +14
5. Amkar Perm' 54 34 15 9 10 47 31 +16
6. Spartak Nal'čik 53 34 14 11 9 42 30 +12
7. Chimki 52 34 14 10 10 38 27 +11
8. Lada Togliatti 50 34 13 11 10 54 35 +19
9. Lokomotiv Čita 45 34 12 9 13 38 46 -8
10. Kristall Smolensk 44 34 12 8 14 39 43 -4
11. Gazovik-Gazprom 44 34 10 14 10 34 32 +2
12. SKA-Ėnergija 42 34 10 12 12 35 37 -2
13. Fakel Voronež 40 34 10 10 14 34 42 -8
14. Neftechimik 38 34 11 5 18 34 49 -15
15. Volgar-Gazprom 36 34 10 6 18 34 51 -17
16. Dinamo S. Pietroburgo 36 34 9 9 16 28 56 -28
  17. SKA Rostov 31 34 8 7 19 38 62 -24
  18. Metallurg Krasnojarsk (-24) -8 34 4 4 26 24 87 -63

Legenda:

      Promossa in Prem'er-Liga 2003.
      Retrocessa in Vtoroj divizion 2003.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La Dinamo San Pietroburgo nel corso del girone di ritorno perse dieci partite (durante le quali aveva totalizzato 19 punti sul campo) per 3-0 a tavolino per aver schierato due giocatori bielorussi ed un moldavo non tesserabili[1].
Il Metallurg Krasnojarsk ha scontato 24 punti di penalizzazione per non aver pagato il trasferimento di quattro calciatori (6 punti di penalizzazione per giocatore)[1].

RisultatiModifica

Rub Čer Tom Kub Amk SpN Chi LaT LoČ Kri GaG SKĖ Fak Nef VoG DSP SKR MeK
Rubin Kazan' –––– 2-0 1-0 1-1 1-0 2-0 2-0 2-1 4-0 2-0 1-0 2-0 2-0 2-0 2-0 1-2 3-0 5-0
Černomorec Novorossijsk 3-1 –––– 0-0 2-0 1-0 3-1 1-0 1-0 3-1 3-2 1-0 1-0 2-2 3-1 2-0 5-1 1-0 6-0
Tom' Tomsk 1-0 2-0 –––– 3-0 2-1 0-0 0-1 2-0 4-1 3-1 1-1 3-0 2-0 5-0 2-0 3-0 2-1 2-1
Kuban' 0-1 1-1 1-1 –––– 2-0 1-1 0-1 3-1 1-0 0-0 3-0 4-1 2-1 1-0 1-0 3-0 4-0 4-1
Amkar Perm' 3-0 1-1 1-0 2-1 –––– 4-0 0-0 0-0 1-1 1-2 2-1 2-1 1-1 1-0 5-2 3-0 2-1 2-0
Spartak Nal'čik 0-0 0-2 0-0 2-1 1-0 –––– 2-0 1-0 2-2 2-1 2-0 1-0 0-0 2-0 2-0 0-0 3-0 4-1
Chimki 0-0 1-2 0-0 3-1 1-1 2-2 –––– 1-2 0-1 1-1 1-1 1-0 0-0 3-1 3-1 0-0 1-0 2-0
Lada Togliatti 0-2 1-4 0-0 1-1 1-1 3-2 2-0 –––– 1-0 1-0 1-1 0-0 4-0 2-3 0-0 3-0 2-1 11-1
Lokomotiv Čita 1-0 0-1 4-2 2-1 1-2 2-0 1-0 0-2 –––– 1-1 2-1 2-0 2-2 0-1 2-1 3-0 2-1 0-1
Kristall Smolensk 0-3 2-2 3-2 1-0 3-1 1-0 2-1 2-1 0-0 –––– 1-1 1-2 3-0 1-0 1-0 2-3 2-3 1-0
Gazovik-Gazprom 0-0 2-1 1-0 1-1 1-0 1-0 0-0 1-1 1-1 1-0 –––– 0-0 0-1 0-0 2-2 1-1 2-1 5-0
SKA-Ėnergija 0-0 1-1 0-0 0-0 0-0 2-2 1-2 1-1 3-0 1-1 1-0 –––– 3-1 3-0 2-0 1-1 2-0 2-0
Fakel-Voronež 0-2 0-1 2-1 0-1 2-0 0-0 1-2 1-1 1-1 0-0 2-0 0-0 –––– 5-2 3-0 0-3 0-1 2-0
Neftechimik 0-1 1-1 0-2 0-0 3-0 0-2 0-3 1-4 0-1 1-0 1-2 1-0 2-1 –––– 4-0 0-0 4-1 3-1
Volgar-Gazprom 1-1 2-2 1-1 2-1 0-2 1-0 0-1 2-1 3-0 2-0 2-0 1-0 1-2 2-1 –––– 1-1 2-1 5-2
Dinamo San Pietroburgo 1-0 2-0 1-3 0-1 0-0 0-3 0-3 0-3 2-0 1-0 0-3 4-1 1-2 0-3 2-0 –––– 2-2 0-3
SKA Rostov 0-4 1-1 0-0 1-2 0-4 1-1 2-1 1-1 2-2 3-4 0-2 3-4 2-0 0-0 1-0 3-0 –––– 3-1
Metallurg Krasnojarsk 0-1 1-1 1-2 0-1 1-4 0-4 0-3 0-2 2-2 1-0 2-2 2-3 0-2 0-1 1-0 0-0 1-2 ––––

StatisticheModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c RSSSF.
  2. ^ Precede per gli scontri diretti.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica