Prima Divisione Veneto 1940-1941

1leftarrow blue.svgVoce principale: Prima Divisione 1940-1941.

Prima Divisione Veneto 1940-1941
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FIGC
Direttorio III Zona (Veneto)
Luogo Italia Italia
Partecipanti 19
Formula Gironi all'italiana
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1939-1940 1941-1942 Right arrow.svg

Fu il quarto livello della XXXVIII edizione del campionato italiano di calcio.

La Prima Divisione (ex Seconda Divisione) fu organizzata e gestita dai Direttori di Zona.
Le finali per la promozione in Serie C erano gestite dal Direttorio Divisioni Superiori (D.D.S.) che aveva sede a Roma.
Il Direttorio III Zona gestiva in questa stagione le squadre della regione Veneto.

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione precedente
A.F.C. Bassano Bassano del Grappa (VI)
A.S. Belluno (B = riserve) Belluno
Dop. Comunale Ceggia Sez. Calcio Ceggia (VE)
A.F.C. Mestre (B = riserve) Venezia-Mestre
A.C. Padova (B = riserve) Padova
G.A. Francesco Petrarca Padova
A.C. Treviso (B = riserve) Treviso
A.F.C. Venezia (C = allievi) Venezia
A.S. Vittorio Veneto Vittorio Veneto (TV)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1. Padova B 28 16 . . . .. .. ?,???
  2. Vittorio Veneto 22 16 . . . .. .. ?,???
  3. Mestre B 21 16 . . . .. .. ?,???
4. Venezia C 17 16 . . . .. .. ?,???
  5. Bassano 16 16 . . . .. .. ?,???
6. Treviso B 15 16 . . . .. .. ?,???
7. Belluno B 12 16 . . . .. .. ?,???
8. Petrarca 9 16 . . . .. .. ?,???
9. Libertas Ceggia 3 16 . . . .. .. ?,???

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.
      Retrocesso in Seconda Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Quoziente reti in caso di pari punti, per qualsiasi posizione di classifica.
Ammessa alla finale per il titolo veneto la prima squadra non riserve.

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città (provincia) Stagione precedente
Dop. Az. Burgo Lugo di Vicenza (VI)
A.C. Legnago Legnago (VR)
Industrie Meccaniche Lonigo
Dop. Comunale Malo Malo (VI)
Dop. Az. Marzotto (B = riserve) Valdagno (VI)
Dop. Pellizzari Arzignano (VI)
Dop. Az. Lanerossi (B = riserve) Schio (VI)
A.C. Thiene Thiene (VI)
A.C. Verona (B = riserve) Verona
A.F.C. Vicenza (B = riserve) Vicenza

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1. Verona B 29 18 . . . .. .. ?,???
  2.   Lanerossi B 27 18 . . . .. .. ?,???
  3.   Industrie Meccaniche 20 17 . . . .. .. ?,???
4. Vicenza B 20 18 . . . .. .. ?,???
  5. Legnago 19 18 . . . .. .. ?,???
6.   Burgo 15 18 . . . .. .. ?,???
7. Thiene 15 18 . . . .. .. ?,???
8. Marzotto Valdagno B 13 18 . . . .. .. ?,???
9. Malo 9 17 . . . .. .. ?,???
10. Pellizzari Arzignano 9 18 . . . .. .. ?,???

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.
      Retrocesso in Seconda Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Quoziente reti in caso di pari punti, per qualsiasi posizione di classifica.
Ammessa alla finale per il titolo veneto la prima squadra non riserve.

Finali regionaliModifica

Finale per la promozione in Serie CModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
  1. Vittorio Veneto 6 4 . . . .. .. ?,???
  2. Bassano 4 4 . . . .. .. ?,???
3.   Industrie Meccaniche 2 4 . . . .. .. ?,???
-- Legnago[1] Ritirato -- -- -- -- -- -- ----

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Quoziente reti in caso di pari punti, per qualsiasi posizione di classifica.

Finali per il titolo venetoModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR
1. ??? ?? 6 . . . .. .. ?,???
2. ??? ?? 6 . . . .. .. ?,???
3. ??? ?? 6 . . . .. .. ?,???
4. ??? ?? 6 . . . .. .. ?,???

Legenda:

      Campione veneto di Prima Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Quoziente reti in caso di pari punti, per qualsiasi posizione di classifica.

Verdetti finaliModifica

NoteModifica

A parità di punti è preso in considerazione il migliore quoziente reti, ovvero il rapporto fra reti fatte e reti subite, per qualsiasi posizione in classifica.[2]

In caso di assegnazione di un titolo sportivo (per la promozione o per la retrocessione) non si effettuava alcuna gara di spareggio: si salvava oppure veniva promossa la squadra che aveva il quoziente reti più alto.

  1. ^ Si ritira prima dell'inizio delle finali.
  2. ^ Norma in vigore dal settembre 1938 fino al luglio 1942.

BibliografiaModifica

Giornali:

Libri di società sportive
  • Antonio Mincione, Carlo Fontanelli, Veneto in campo - Dal 1920 i campionati calcistici regionali, GEO Edizioni, 2017.

Collegamenti esterniModifica

  • Storia del Bassano Virtus, su bassanovirtus.com. URL consultato il 9 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2010).
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio