Apri il menu principale
Panerai nel 1974

Rolando Panerai (Campi Bisenzio, 17 ottobre 1924) è un baritono e regista teatrale italiano. In una carriera che copre più di settant'anni fin dal debutto avvenuto nel 1946, ha interpretato sia il repertorio classico del XIX secolo che lavori di artisti post-verdiani fino al proporre anche opere di compositori contemporanei; attivo anche nella regia teatrale, le sue più recenti produzioni risalgono al 2019 per il teatro Carlo Felice di Genova.

BiografiaModifica

Iniziò lo studio del canto a Firenze, prima presso insegnanti privati e poi presso il centro di avviamento lirico del Teatro comunale; successivamente vinse il primo concorso nazionale del Teatro lirico sperimentale di Spoleto[1], debuttando al Teatro Nuovo del centro umbro nel Don Pasquale di Donizetti[1].

La sua carriera l'ha visto esibirsi nei maggiori teatri del mondo, tra i più importanti dei quali la Scala di Milano, il Covent Garden di Londra, il Metropolitan di New York, la Staatsoper di Vienna, il Liceu di Barcellona, l'Opéra di Parigi, oltre che nei Festival di Salisburgo, Edimburgo ed Aix-en-Provence: a fronte di un vasto repertorio classico, non ha disdegnato altresì di affrontare produzioni dei compositori post-verdiani e contemporanei, come conferma per esempio l'interpretazione in Partita a pugni del giovane (all'epoca) Vieri Tosatti al Festival internazionale di musica contemporanea a latere della Biennale di Venezia del 1953[2].

Fu, anche, pioniere della lirica in televisione: figura, infatti, nel cast della prima opera trasmessa sul piccolo schermo dalla Rai il 23 aprile 1954, il Barbiere di Siviglia di Rossini[3]; quarantasei anni più tardi, nel 2000, si esibì in La traviata a Paris, opera-film trasmesso in diretta mondovisione in più di cento Paesi[4].

Il suo repertorio di circa 150 titoli[5] comprende, tra le altre, interpretazioni nelle verdiane Rigoletto, Falstaff, Il trovatore, La traviata e Don Carlo e quelle di Figaro sia nelle omonime Nozze mozartiane che nel rossiniano Barbiere di Siviglia.

Di rilievo altresì le partecipazioni a prime teatrali assolute tra le quali il postumo Angelo di fuoco (1955) di Prokof'ev[6], Il calzare d'argento (1961) di Pizzetti[7][8], Il buon soldato Svejk (1962) di Turchi[9] e, ancora, un'altra opera postuma, L'ombra dell'asino (1967) di Richard Strauss[10].

Nel 1972 debuttò nella regia teatrale, dirigendo a Genova Il campanello di Donizetti: a tal proposito Panerai sottolineò la relativa casualità dell'inizio di tale attività, in quanto a fronte della proposta di essere pagato solo metà del compenso usuale vista la brevità del lavoro, ne sollecitò anche la regia per riscuotere il compenso intero[11]. Nonostante l'attività di regista e l'età, non ha mai abbandonato del tutto il canto: nel 2004 celebrò il suo ottantesimo compleanno interpretando Don Alfonso nel mozartiano Così fan tutte a Firenze[5].

Ancora, in occasione di una riproposizione genovese (2011) del Campanello e di Gianni Schicchi, si esibì a 87 anni nelle prime rappresentazioni di tali opere[12].

Nell'ottobre 2014, in occasione del suo novantesimo compleanno, il Maggio Musicale Fiorentino organizzò in suo onore una serata con arie da lui interpretate in carriera tratte da opere di Rossini, Massenet, Verdi, Donizetti e Puccini[13]. Più recentemente, nell'aprile 2019 ha diretto un ennesimo allestimento del Gianni Schicchi al Carlo Felice di Genova[14].

DiscografiaModifica

Registrazioni in studioModifica

Registrazioni dal vivoModifica

  • 1950 ― Parsifal di Richard Wagner, direzione di Vittorio Gui, Rai Roma (Melodram/Arkadia/Cantus Classic)
  • 1951 ― Il giuramento di Saverio Mercadante, direzione di Alfredo Simonetto, Rai Milano (Walhall/Myto)
  • 1951 ― L'incoronazione di Poppea di Claudio Monteverdi, direzione di Nino Sanzogno, Rai (Arkadia)
  • 1951 ― Aroldo di Giuseppe Verdi, direzione di Arturo Basile, Rai Torino (Cetra/IDIS)
  • 1951 ― Giovanna d'Arco di Giuseppe Verdi, direzione di Alfredo Simonetto, Rai Milano (IDIS/Melodram)
  • 1951 ― La battaglia di Legnano di Giuseppe Verdi, direzione di Fernando Previtali, Rai Roma (Cetra/Mondo Musica)
  • 1951 ― La forza del destino di Giuseppe Verdi, direzione di Argeo Quadri, Radio olandese (Mitridate Ponto)
  • 1954 ― La Favorita di Gaetano Donizetti, direzione di Arturo Basile, Amsterdam (Mitridate Ponto)
  • 1954 ― Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, direzione di Herbert von Karajan, Teatro alla Scala (SRO/IDIS)
  • 1954 ― Alceste di Christoph Gluck, direzione di Carlo Maria Giulini, Teatro alla Scala (IDIS/Melodram)
  • 1954 ― Hänsel e Gretel di Engelbert Humperdinck, direzione di Herbert von Karajan, Rai Milano (Opera d'Oro)
  • 1954 ― Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, direzione di Herbert von Karajan, Teatro alla Scala (Myto/IDIS/Walhall/Opera D'Oro)
  • 1954 ― Il trovatore di Giuseppe Verdi, direzione di Arturo Basile, Amsterdam (Mitridate Ponto)
  • 1955 ― Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, direzione di Herbert von Karajan, Berlino (EMI/Opera d'Oro)
  • 1955 ― Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, direzione di Hans Rosbaud, Parigi (GOP/Walhall/EMI)
  • 1956 ― Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, direzione di Francesco Molinari Pradelli, Napoli (Myto/House of Opera/Opera Lovers)
  • 1956 ― Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart, direzione di Guido Cantelli, Teatro alla Scala (Opera d'Oro)
  • 1956 ― La campana sommersa di Respighi, direzione di Franco Capuana, Rai Milano (GOP)
  • 1956 ― Alfonso ed Estrella di Franz Schubert, direzione di Nino Sanzogno, Rai Milano (Gala)
  • 1957 ― Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, direzione di Tullio Serafin, RAI Roma (Melodram/Arkadia/Myto)
  • 1960 ― Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi, direzione di Gianandrea Gavazzeni, Vienna (GOP/Gala/Opera d'Oro)
  • 1962 ― Serse di Georg Friedrich Händel, direzione di Piero Bellugi, Teatro alla Scala (Opera D'Oro)
  • 1963 ― Don Pasquale di Gaetano Donizetti, direzione di Massimo Pradella, RAI Milano (Opera Lovers)
  • 1963 ― Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, direzione di Herbert von Karajan, Vienna (Gala/Verona)
  • 1963 ― La bohème di Giacomo Puccini, direzione di Herbert von Karajan, Vienna (RCA/Legato Classics/Opera D'Oro)
  • 1964 ― La bohème di Giacomo Puccini, direzione di Herbert von Karajan, Teatro alla Scala (Cetra/Opera Lovers)
  • 1968 ― Don Pasquale' di Gaetano Donizetti, direzione di Carlo Franci, Venezia (Mondo Musica)
  • 1968 ― Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, direzione di Herbert von Karajan, Salisburgo (OperaViva/Paragon)
  • 1969 ― Manon di Jules Massenet, direzione di Peter Maag, Teatro alla Scala (Melodram/Legato Classics)
  • 1970 ― Griselda di Domenico Scarlatti, direzione di Nino Sanzogno, Napoli (Opera d'Oro)
  • 1970 ― Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, direzione di Herbert von Karajan, Salisburgo (Orfeo)
  • 1971 ― Don Pasquale di Gaetano Donizetti, direzione di Riccardo Muti, Salisburgo (Melodram)
  • 1971 ― L'equivoco stravagante di Gioachino Rossini, direzione di Bruno Rigacci, Napoli (Bongiovanni)
  • 1972 ― Don Pasquale di Gaetano Donizetti, direzione di Riccardo Muti, Salisburgo (Foyer/Opera d'Oro)
  • 1972 ― La lettera anonima di Gaetano Donizetti, direzione di Franco Caracciolo, Napoli (UORC/On Stage)
  • 1974 ― Don Pasquale di Gaetano Donizetti, direzione di Piero Bellugi - Teatro alla Scala (Bongiovanni/GOP)
  • 1974 ― Matilde di Shabrandi Gioachino Rossini, direzione di Bruno Martinotti, Genova (UORC/MRF/Legato Classics)
  • 1975 ― Il marito disperato di Domenico Cimarosa, direzione di Pier Luigi Urbini, Rai (UORC)
  • 1978 ― Werther di Jules Massenet, direzione di Georges Prêtre, Firenze (MYTO)

DirezioniModifica

  • 1972 ― Il campanello di Gaetano Donizetti, Teatro Carlo Felice, Genova
  • 1993 ― Gianni Schicchi di Giacomo Puccini, Festival Puccini, Torre del Lago
  • 1994 ― La Bohème di Giacomo Puccini, Festival Puccini, Torre del Lago
  • 1995 ― Gianni Schicchi di Giacomo Puccini, Teatro Rendano, Cosenza
  • 1997 ― Madama Butterfly di Giacomo Puccini, Festival Puccini, Torre del Lago
  • 2000 ― Il matrimonio segreto di Domenico Cimarosa, Teatro Guimerà, Santa Cruz de Tenerife
  • 2004 ― Gianni Schicchi di Giacomo Puccini, Calenzano Alto
  • 2010 ― La traviata di Giuseppe Verdi, Teatro Garibaldi, Figline Valdarno
  • 2011 ― La bohème di Giacomo Puccini, Teatro Dante, Campi Bisenzio
  • 2013 ― Rigoletto di Giuseppe Verdi, Teatro Carlo Felice, Genova
  • 2019 ― Rigoletto di Giuseppe Verdi, Teatro Carlo Felice, Genova

NoteModifica

  1. ^ a b Spoleto, p 58.
  2. ^ Massimo Mila, Tre opere nuove sul palcoscenico della Fenice (PDF), in l'Unità, 9 settembre 1953, p. 3. URL consultato il 15 settembre 2019.
  3. ^ Oggi e domani alla radio, in Stampa Sera, 24 aprile 1954, p. 7. URL consultato il 15 settembre 2019.
  4. ^ Gregorio Moppi, Il vulcanico baritono fiorentino racconta l'esperienza nello spettacolo visto in TV da oltre cento Paesi, in la Repubblica, 7 giugno 2000. URL consultato il 15 settembre 2019.
  5. ^ a b Gregorio Moppi, Rolando Panerai, sessant'anni nell'alto della lirica, in la Repubblica, 14 ottobre 2004. URL consultato il 15 settembre 2019.
  6. ^ A. della Corte, "L'Angelo di fuoco" per la prima volta alla Fenice, in La Stampa, 15 settembre 1955, p. 3. URL consultato il 15 settembre 2019.
  7. ^ «Il calzare d'argento» di Pizzetti alla Scala (PDF), in l'Unità, 24 marzo 1961, p. 3. URL consultato il 15 settembre 2019.
  8. ^ A. della Corte, «Il calzare d'argento» di Pizzetti alla Scala, in La Stampa, 24 marzo 1961, p. 4.
  9. ^ Giacomo Manzoni, "Il buon soldato Svejk" alla Scala (PDF), in l'Unità, 6 aprile 1962, p. 6. URL consultato il 15 settembre 2019.
  10. ^ Sandro Rossi, II singolare congedo di Strauss dal teatro (PDF), in l'Unità, 29 ottobre 1967. URL consultato il 15 settembre 2019.
  11. ^ Gregorio Moppi, Rolando Panerai "A novant' anni cantante e regista, il segreto è provare", 16 marzo 2013. URL consultato il 15 settembre 2019.
  12. ^ Il veterano Panerai nel comico Schicchi, in la Repubblica, 6 novembre 2011. URL consultato il 15 settembre 2019.
  13. ^ Buon compleanno Rolando Panerai, su maggiofiorentino.com, Maggio Musicale Fiorentino, 17 ottobre 2014. URL consultato il 15 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2019).
  14. ^ Roberto Iovino, Mascagni e Puccini, accoppiata vincente al Carlo Felice, in la Repubblica, 14 aprile 2019. URL consultato il 15 settembre 2019.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica


Controllo di autoritàVIAF (EN85080949 · ISNI (EN0000 0001 1476 3525 · SBN IT\ICCU\RAVV\090534 · LCCN (ENn81097877 · GND (DE123951232 · BNF (FRcb13898215b (data) · WorldCat Identities (ENn81-097877