Apri il menu principale
Route d'Occitanie
Altri nomiTour du Tarn
Tour de Midi-Pyrénées
Route du Sud
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 2.1
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseFrancia Francia
LuogoMidi
OrganizzatoreLa Dépêche du Midi
DirettoreAndré Masse
CadenzaAnnuale
Aperturagiugno
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa a tappe
Storia
Fondazione1977
Numero edizioni43 (al 2019)
DetentoreSpagna Alejandro Valverde
Record vittorieFrancia Gilbert Duclos-Lassalle (3)
Il gruppo alla Route du Sud 2012

La Route d'Occitanie, ufficialmente La Route d'Occitanie - La Dépêche du Midi, è una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada che si svolge ogni anno in giugno nella regione dell'Occitania, in Francia. Fondata nel 1977, dal 2005 è inserita nel calendario del circuito UCI Europe Tour come prova di classe 2.1.

Indice

StoriaModifica

Creata nel 1977 con il nome di "Tour du Tarn" e limitata al solo omonimo dipartimento di Tarn, a partire dal 1982 ampliò i propri orizzonti toccando anche altri dipartimenti del sud della Francia, adottando la denominazione "Tour de Midi-Pyrénées".[1] Nel 1988 un'ulteriore modifica vide la corsa assumere il nome "Route du Sud", appellativo utilizzato fino al 2017; dall'anno successivo infatti la manifestazione venne rinominata "Route d'Occitanie - La Dépêche du Midi".[2]

PercorsoModifica

Considerata una sorta di spartiacque tra la prima e la seconda parte della stagione, presenta nel percorso alcune delle salite pirenaiche affrontate anche dal Tour de France, e di conseguenza è spesso utilizzata come prova di rifinitura per chi affronta la Grande Boucle.[2]

MaglieModifica

Le maglie attribuite ai leader delle varie classifiche ricalcano parzialmente quelle del Tour: arancione al primo nella generale, verde al corridore con più punti, rosa al miglior scalatore e bianca al miglior giovane.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2019.[3]

Anno Vincitore Secondo Terzo
Tour du Tarn
1977   Jacques Esclassan   Bernard Hinault   Jean-Pierre Danguillaume
1978   Pierre-Raymond Villemiane   Roger Legeay   Dominique Sanders
1979   Yvon Bertin   Jacques Bossis   Bernard Hinault
1980   Gilbert Duclos-Lassalle   Patrick Bonnet   Patrick Friou
1981   Jean-René Bernaudeau   Marc Madiot   Greg LeMond
Tour de Midi-Pyrénées
1982   Francesco Moser   Jean-René Bernaudeau   Michel Laurent
1983   Gilbert Duclos-Lassalle   Charly Mottet   Stephen Roche
1984   Pascal Simon   Michel Laurent   Edgar Corredor
1985   Stephen Roche   Laurent Fignon   Frédéric Vichot
1986   Niki Rüttimann   Charly Mottet   Claude Criquielion
1987   Régis Clère   Éric Boyer   Yvon Madiot
Route du Sud
1988   Ronan Pensec   Gilbert Duclos-Lassalle   Robert Millar
1989   Gilbert Duclos-Lassalle   Éric Boyer   Reynel Montoya
1990   Yves Bonnamour   Frédéric Vichot   Luc Suykerbuyk
1991   Laurent Dufaux   Philippe Louviot   Carlos Galarreta
1992   Artūras Kasputis   Fabian Jeker   Laurent Biondi
1993   Éric Boyer   Laurent Brochard   Eric Van Lancker
1994   Álvaro Mejía   Richard Virenque   Charly Mottet
1995   Laurent Dufaux   Carmino Miranda   Laurent Madouas
1996   Laurent Jalabert   Giuseppe Guerini   Joona Laukka
1997   Patrick Jonker   Massimo Donati   François Simon
1998   Armand de Las Cuevas   Michael Boogerd   Santiago Blanco
1999   Jonathan Vaughters   Patrick Jonker   Mario Aerts
2000   Tomasz Brożyna   Francisco Mancebo   Patrice Halgand
2001   Andrej Kivilëv   Jens Voigt   Raimondas Rumšas
2002[4]   Levi Leipheimer[5]   Aitor Kintana   Andrej Kivilëv
2003   Michael Rogers   Pietro Caucchioli   Nicolas Vogondy
2004   Bradley McGee   Sandy Casar   Torsten Hiekmann
2005   Sandy Casar   Przemysław Niemiec   Benoît Salmon
2006   Thomas Voeckler   Pierrick Fédrigo   Julien Mazet
2007   Óscar Sevilla   Massimo Giunti   Markus Eibegger
2008   Daniel Martin   Christophe Moreau   Luca Pierfelici
2009   Przemysław Niemiec   Julien Loubet   Giampaolo Caruso
2010   David Moncoutié   Alexandre Geniez   Fortunato Baliani
2011   Vasil' Kiryenka   Davide Rebellin   Peter Kennaugh
2012   Nairo Quintana   Hubert Dupont   Anthony Charteau
2013   Thomas Voeckler   Franco Pellizotti   John Gadret
2014   Nicolas Roche   Alejandro Valverde   Michael Rogers
2015   Alberto Contador   Nairo Quintana   Pierre Latour
2016   Nairo Quintana   Marc Soler   Nicolas Edet
2017   Silvan Dillier   Richard Carapaz   Kenny Elissonde
Route d'Occitanie
2018   Alejandro Valverde   Daniel Navarro   Kenny Elissonde
2019   Alejandro Valverde   Iván Sosa   Rigoberto Urán

NoteModifica

  1. ^ (FR) Historique de la Route du Sud, su pyrenees-passion.info (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ a b (FR) Présentation, su laroutedoccitanie.fr.
  3. ^ (FR) Route d'Occitanie (Fra) - Cat. 2.1, su memoire-du-cyclisme.eu.
  4. ^ Il 26 ottobre 2012 l'UCI, preso atto dei risultati dell'inchiesta dell'USADA relativa all'uso di sostanze dopanti da parte di Armstrong e di diversi altri ciclisti, stabilì la non alterabilità di tutte le classifiche generali, così come delle vittorie di tappa, relative a tutti gli eventi sportivi inerenti al periodo 1998-2005. La stessa UCI dispose quindi la non riassegnazione di tutte le vittorie o dei piazzamenti conseguiti dagli atleti squalificati per doping nel periodo sopra menzionato. cfr. (EN) Brian Homewood, No winner for 1999-2005 Tours, says UCI, su reuters.com, 26 ottobre 2012. (EN) UCI to leave Tour de France winner list blank from 1999-2005, su ctvnews.ca, 26 ottobre 2012.
  5. ^ Levi Leipheimer fu squalificato nell'ottobre 2012 dall'USADA dal 1º settembre 2012 al 1º marzo 2013 per uso di sostanze dopanti nel corso della sua militanza nelle seguenti squadre: US Postal Service, Rabobank, Gerolsteiner e Discovery Channel. L'agenzia antidoping americana gli revocò inoltre tutti i risultati sportivi conseguiti dal 1º giugno 1999 al 30 luglio 2006 e dal 7 al 29 luglio 2007, compresa la vittoria della Route du Sud 2002. cfr. (EN) Daniel Benson, Six former Armstrong USPS teammates receive bans from USADA, su cyclingnews.com, 10 ottobre 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (FRENESDEDAITPTMNJA) Sito ufficiale, su laroutedoccitanie.fr.