Apri il menu principale
Nicolas Roche
Nicolas Roche 2016.jpg
Nicolas Roche al Tour of Britain 2016
Nazionalità Irlanda Irlanda
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Sunweb
Carriera
Squadre di club
2005-2006Cofidis
2007-2008Crédit Agricole
2009-2012AG2R La Mondiale
2013Saxo Bank
2014Tinkoff
2015-2016Sky
2017-2018BMC
2019-Sunweb
Nazionale
2003-Irlanda Irlanda
Statistiche aggiornate al 29 agosto 2019

Nicolas Roche (Conflans-Sainte-Honorine, 3 luglio 1984) è un ciclista su strada irlandese che corre per il Team Sunweb. Professionista dal 2005, ha vinto due tappe alla Vuelta a España.

CarrieraModifica

Figlio del noto ciclista Stephen Roche, nacque in Francia ma trascorse parte dell'infanzia in Irlanda, acquisendo la doppia nazionalità: scelse comunque di rappresentare l'Irlanda nelle competizioni internazionali. Debuttò tra i professionisti all'inizio del 2005 con il team Cofidis, formazione per cui già aveva trascorso un periodo da stagista alla fine del 2004. Ottenne la prima vittoria nella stagione successiva, sul traguardo di Metz al Tour de l'Avenir.

Nel 2007 si trasferì alla Crédit Agricole. Nel biennio in cui vestì la divisa della squadra parigina conquistò il titolo di campione nazionale irlandese a cronometro oltre a due vittorie di tappa in corse minori; partecipò inoltre alla prova in linea dei Giochi olimpici di Pechino 2008, classificandosi sessantatreesimo.

All'inizio del 2009 passò alla AG2R La Mondiale, squadra con cui si laureò campione irlandese in linea. Nel 2010 concluse al quindicesimo posto finale il Tour de France; partecipò poi anche alla Vuelta a España chiudendo in settima posizione e restando sempre tra i migliori della generale. L'anno dopo fu di nuovo piazzato alla Vuelta a España, sedicesimo.

Per la stagione 2019 si accasa presso il Team Sunweb. Dopo aver disputato, con i compagni, una ottima cronometro a squadre nella tappa di apertura, nella seconda frazione resta con il gruppetto dei migliori che si seleziona nel finale e si piazza al secondo posto di tappa, alle spalle di Nairo Quintana, andando a conquistare la maglia rossa di capoclassifica.[1] Perde il primato al termine della quinta tappa, con arrivo in salita, quando retrocede al quinto posto[2]. Speranzoso di concludere la corsa con un buon piazzamento in classifica, è tuttavia costretto al ritiro il giorno seguente a causa di una caduta.[3]

PalmarèsModifica

  • 2006 (Cofidis, una vittoria)
4ª tappa Tour de l'Avenir (Yutz > Metz)
  • 2007 (Crédit Agricole, una vittoria)
Campionati irlandesi, Prova a cronometro
  • 2008 (Crédit Agricole, due vittorie)
1ª tappa GP Internacional Paredes Rota dos Móveis
1ª tappa Tour du Limousin (Limoges - Guéret)
  • 2009 (AG2R La Mondiale, una vittoria)
Campionati irlandesi, Prova in linea
  • 2011 (AG2R La Mondiale, una vittoria)
3ª tappa Tour of Beijing (Mentougou > Yanqing)
  • 2013 (Team Saxo-Tinkoff, una vittoria)
2ª tappa Vuelta a España (Pontevedra > Baiona)
  • 2014 (Team Saxo-Tinkoff, due vittorie)
2ª tappa Route du Sud (Bagnères-de-Bigorre > Val-Louron)
Classifica generale Route du Sud
  • 2015 (Team Sky, una vittoria)
18ª tappa Vuelta a España (Roa > Riaza)
  • 2016 (Team Sky, due vittorie)
Campionati irlandesi, Prova in linea
Campionati irlandesi, Cronometro

Altri successiModifica

  • 2014 (Team Saxo-Tinkoff, una vittoria)
Classifica a punti Route du Sud
  • 2015 (Team Sky, una vittorie)
1ª tappa Tour de Romandie (Vallée de Joux > Juraparc, cronosquadre)
  • 2017 (BMC Racing Team)
1ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana (Orihuela, cronosquadre)
1ª tappa Vuelta a España (Nîmes, cronosquadre)

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2007: 123º
2014: 30º
2016: 24º
2018: ritirato (15ª tappa)
2009: 23º
2010: 15º
2011: 26º
2012: 12º
2013: 40º
2014: 39º
2015: 35º
2017: 33º
2019: 45º
2008: 13º
2010: 6º
2011: 16º
2012: 12º
2013: 5º
2015: 26º
2017: 14°
2018: 40º
2019: ritirato (6ª tappa)

Classiche monumentoModifica

2009: 35º
2014: 71º
2019: 46º
2008: 111º
2009: 100º
2010: 21º
2011: ritirato
2012: 105º
2013: 61º
2015: ritirato
2007: 104º
2009: 95º
2011: 16º
2013: ritirato
2016: ritirato
2017: 12º

Competizioni mondialiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN264837180 · ISNI (EN0000 0003 8247 4658 · LCCN (ENno2012032542 · GND (DE1045325686 · WorldCat Identities (ENno2012-032542