Apri il menu principale

Serie A 1921-1922

edizione del torneo calcistico svizzero
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la stagione della massima serie del campionato italiano di calcio, vedi Prima Categoria 1921-1922 o Prima Divisione 1921-1922.
Serie A
Serie A 1921-1922
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 25ª
Organizzatore ASF
Date dal 25 settembre 1921
al 25 giugno 1922
Luogo Svizzera Svizzera
Partecipanti 24
Formula 3 gironi all'italiana regionali + fase finale.
Risultati
Vincitore Servette
(3º titolo)
Secondo Lucerna
Terzo Blue Stars Zurigo
Statistiche
Incontri disputati 172
Gol segnati 544 (3,16 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1920-1921 1922-1923 Right arrow.svg

L'edizione 1921-1922 della Serie A svizzera vide la vittoria finale del Servette FC Genève.

FormulaModifica

Partecipano 24 squadre suddivise in tre gironi all'italiana composti da 8 squadre ciascuno.

Due punti alla vittoria, un punto al pareggio, zero punti alla sconfitta.

In caso di pari merito al primo posto in classifica si procede ad uno o più spareggi.
Lo spareggio è previsto anche per evitare l'ingresso agli spareggi retrocessione (ultimo posto in classifica).

Le squadre vincenti di ciascun girone si affrontano in una fase finale composta da un girone a tre squadre per stabilire la squadra campione del campionato.

Le ultime squadre classificate di ogni girone affrontano le tre squadre pretendenti alla promozione provenienti dal campionato "Serie Promozione", per stabilire le promozioni o retrocessioni.

Classifiche gironiModifica

Girone estModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Blue Stars Zurigo 21 14 10 1 3 27 11 +16
2. Grasshoppers 20 14 9 2 3 37 20 +17
3. Zurigo 14 14 6 2 6 26 23 +3
4. San Gallo 14 14 5 4 5 26 24 +2
5. YF Zurigo 12 14 4 4 6 19 25 -6
6. Brühl 11 14 5 1 8 19 34 -15
  7. Winterthur 10 14 3 4 7 16 25 -9
  7. Neumünster 10 14 3 4 7 15 23 -8

Legenda:

      Ammesso alla fase finale per il titolo di campione di Svizzera.
  Va allo spareggio salvezza.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Spareggio previsto anche per squadre a pari punti in zona retrocessione/spareggi.

Spareggio salvezzaModifica

Zurigo
14 maggio 1922
Winterthur1 – 0Neumünster

TabelloneModifica

Girone est BSZ BRU GRA NEU STG WIN YFZ ZUR
Blue Stars Zurigo 2-0 4-0 1-0 4-0 1-0 1-1 5-2
Brühl 2-0 1-4 3-1 0-3 0-1 3-2 2-1
Grasshoppers 0-1 7-0 3-1 3-2 3-2 5-0 3-2
Neumünster 2-0 0-3 1-1 2-3 2-3 1-1 0-2
San Gallo 2-0 3-3 1-2 0-0 5-0 1-2 2-2
Winterthur 1-3 2-0 2-2 1-2 1-1 0-0 2-2
YF Zurigo 1-2 4-2 3-1 2-2 1-3 1-0 0-1
Zurigo 0-3 4-0 0-3 0-1 4-0 3-1 3-1

Girone centroModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Lucerna 20 14 8 4 2 26 19 +7
2. Bienne 16 14 6 4 4 24 23 +1
3. Basilea 15 14 6 3 5 20 21 +1
4. Young Boys 14 14 5 4 5 25 17 +8
5. Nordstern 14 14 6 2 6 18 22 -4
6. Berna 12 14 5 2 7 22 21 +1
7. Aarau 12 14 3 6 5 14 17 -3
  8. Old Boys Basilea 9 14 2 5 7 14 23 -9

Legenda:

      Ammesso alla fase finale per il titolo di campione di Svizzera.
  Va agli spareggi per la retrocessione/promozione.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

TabelloneModifica

Girone centro AAR BAS BER BIE LUC NOR OLB YOU
Aarau 2-1 1-0 2-2 1-1 1-1 0-0 0-3
Basilea 2-1 4-3 1-0 3-1 1-0 0-2 1-3
Berna 1-0 0-1 2-3 2-2 4-0 1-0 3-2
Bienne 0-3 1-1 2-1 1-2 3-2 4-0 0-0
Lucerna 1-0 2-2 3-2 3-0 1-0 2-1 3-2
Nordstern 3-1 3-2 2-0 2-3 1-0 2-1 1-0
Old Boys Basilea 1-1 2-0 1-3 2-2 3-3 0-0 1-2
Young Boys 1-1 1-1 0-0 2-3 1-2 5-1 3-0

Girone ovestModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Servette 22 14 8 6 0 28 10 +18
2. La Chaux-de-Fonds 17 14 8 1 5 29 22 +7
3. Losanna 16 14 7 2 5 24 16 +8
4. Montreux-Sports 14 14 6 2 6 23 28 -5
5. Cantonal Neuchâtel 13 14 5 3 6 36 26 +10
6. Étoile-Sporting 13 14 5 3 6 23 20 +3
  7. Ginevra[1] 8 14 1 7 6 19 37 -18
  7. Friburgo 8 14 3 2 9 13 36 -20

Legenda:

      Ammesso alla fase finale per il titolo di campione di Svizzera.
  Va allo spareggio salvezza.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Spareggio previsto anche per squadre a pari punti in zona retrocessione/spareggi.

TabelloneModifica

Girone ovest CAN ETO FRI GEN LCF LOS MON SER
Cantonal Neuchâtel 2-1 1-1 10-1 3-0 1-3 2-3 1-1
Étoile-Sporting 4-1 5-1 0-0 1-2 1-0 4-1 1-1
Friburgo 2-1 3-1 2-2 1-7 0-2 0-3 0-2
Ginevra 3-6 1-3 4-0 0-3 1-1 1-3 1-4
La Chaux-de-Fonds 3-2 3-0 3-0 2-2 2-1 3-0 0-1
Losanna 2-1 3-0 1-0 1-1 4-1 3-0 1-2
Montreux-Sports 1-4 2-0 1-2 1-1 3-0 3-2 1-1
Servette 1-1 2-2 3-1 1-1 3-0 3-0 3-0

Girone finaleModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Servette 4 2 2 0 0 3 0 +3
2. Lucerna 2 2 1 0 1 2 3 -1
3. Blue Stars Zurigo 0 2 0 0 2 1 3 -2

Legenda:

      Campione Svizzero di Serie A 1921-1922.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

RisultatiModifica

Berna
28 maggio 1922
Servette1 – 0Blue Stars Zurigo

Zurigo
18 giugno 1922
Lucerna2 – 1Blue Stars Zurigo

Basilea
25 giugno 1922
Servette2 – 0Lucerna

Spareggi retrocessione/promozione (Serie A/Serie Promozione)Modifica

SparegstModifica

Lugano
21 maggio 1922
Lugano1 – 0Neumünster

Neumünster
28 maggio 1922
Neumünster0 – 3Lugano

Spareggio zona centroModifica

Basilea
21 maggio 1922
Old Boys Basilea3 – 1Concordia Basilea

Basilea
28 maggio 1922
Concordia Basilea2 – 3Old Boys Basilea

Spareggio zona ovestModifica

Friburgo
25 giugno 1922
Friburgo1 – 1Forward Morges

Morges
2 luglio 1922
Forward Morges0 – 0Friburgo

Spareggio finaleModifica

Ginevra
9 luglio 1922
Friburgo3 – 0Forward Morges

Verdetti finaliModifica

  • Servette Campione di Svizzera 1921-1922.
  • Old Boys e Friburgo restano in Serie A.
  • Neumünster retrocesso in Serie B.
  • Lugano promosso in Serie A.

NoteModifica

  1. ^ Il 10 agosto 1922 i due club di Ginevra FC Urania e FC Genève si fondono per dar vita all'Urania Genève Sport.

BibliografiaModifica

Giornali

  • Gazzetta Ticinese, annate 1921 e 1922.
  • L'Express, annate 1921 e 1922.
  • L'Impartial, annate 1921 e 1922.
  • Le Temps, annate 1921 e 1922.
  • Tribune de Lausanne, annate 1921 e 1922.

Collegamenti esterniModifica