Serie B 2008-2009 (calcio a 5)

Serie B 2008-2009
Competizione Serie B
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 19ª
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 20 settembre 2008
al 6 giugno 2009
Luogo Italia Italia
Partecipanti 84
Formula Girone all'italiana,
play-off e play-out
Risultati
Promozioni Asti
Civitanova
Coar Orvieto
CSG Putignano
Fiumicino
Licogest Vibo
Thiene
Verona
Retrocessioni Apulia
Bagnolo
Basilea C5
Castello
Catanzaro
Montesilvano C5
Chaminade
Città di Cosenza
Eurosporting
Fiorentina
Green Tower
Interfive Vigevano
Juventina Montegranaro
Orte
Peloro Messina
San Biagio
Tempio Alguer
Vigor Fabriano
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2007-2008 2009-2010 Right arrow.svg

La Serie B 2007-2008 è stato l'undicesimo campionato nazionale di terzo livello e la diciannovesima edizione assoluta della categoria; si è svolto tra il 20 settembre 2008 e il 18 aprile 2009, prolungandosi fino al 6 maggio 2009 con la disputa delle partite di spareggio. Al termine della stagione regolare sono promosse in serie A2 le formazioni vincitrici dei sei gironi, mentre le ultime tre classificate retrocedono in serie C1. Per ogni girone le formazioni piazzatesi al decimo e all'undicesimo posto si affrontano tra loro in una fase a eliminazione diretta, basata su gare di andata e di ritorno, per decretare altre sei retrocessioni. Le squadre classificatesi al secondo e al terzo posto di ogni girone accedono ai play-off, che coinvolgono anche le formazione classificatesi all'undicesimo e al dodicesimo posto dei due gironi di serie A2. Divise in due raggruppamenti (le società del girone A di serie A2 con quelle dei gironi A, B e C di serie B, mentre le società del girone B di serie A2 con quelle dei gironi D, E e F di serie B), le squadre si affrontano in tre fasi ad eliminazione diretta basate su gare di andata e di ritorno, per assegnare gli ultimi due posti disponibili alla prossima edizione del campionato di serie A2. Il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a Cinque preso atto delle domande di iscrizione di 77 Società di Serie B delle 84 aventi diritto, e dei 3 posti derivanti dal completamento degli organici di Serie A e A2 (Atletico Teramo, Giovinazzo e Regalbuto)[1], ha provveduto al ripescaggio di 10 società a completamento dell´organico: Futsal Azzurra FBC, Basilea C5, Castello C5, CUS Ancona, Enzo Grasso Siracusa, Isolotto C5, Palestrina, Saronno, Sporting Peloro Messina e Vigor Fabriano[1].

Girone AModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende otto società lombarde, tre piemontesi, due valdostane e una ligure. Al posto di Atlante Grosseto, promossa in serie A2, e di Bologna Football Five, Dream Team Viareggio e Lecco, retrocesse in C1, sono state ammesse l'Aosta retrocessa dalla serie A2, le vincitrici dei campionati di serie C1 regionali di Piemonte/Valle d'Aosta e Lombardia ovvero Asti e Bergamo Calcetto, oltre ai torinesi dell'Eurosporting vincitori della fase nazionale dei play-off di serie C. Il Saronno (sconfitta nella finale play-off proprio dall'Eurosporting) e lo Sporting Rosta (retrocesso sul campo al termine della stagione precedente) sono state ripescate per sopperire alla mancata iscrizione di Ciriè, fusosi con il Torino in serie A2, Rapallo, vincitrice della serie C1 ligure e Valprint Milano. Si registra infine la fusione tra Lecco e Toniolo Milano a formare il "Lecco & Toniolo C5".

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Asti 62 26 19 5 2 149 64 +85
  2. Aosta 58 26 18 4 4 99 53 +45
  3. Bergamo 51 26 16 3 7 94 66 +28
4. Real Cornaredo 40 26 11 7 8 84 72 +12
5.   Sporting Rosta 39 26 11 6 9 79 74 +5
6. Toniolo Milano 37 26 10 7 9 79 80 -1
7.   Saronno 37 26 11 4 11 92 93 -1
8.   San Lorenzo SanVi 37 26 11 4 11 88 95 -7
9. Aymavilles 36 26 9 9 8 79 83 -4
  10.   Interfive Vigevano 36 26 10 6 10 104 93 +11
  11.   Bergamo Calcetto 31 26 9 4 13 83 95 -12
  12. Domus Bresso 29 26 8 5 13 68 94 -26
  13.   San Biagio 12 26 3 3 20 73 118 -45
  14.   Eurosporting 6 26 1 3 22 54 145 -91

Verdetti finaliModifica

  •   Asti promosso in serie A2 2009-10.
  •   Eurosporting, San Biagio Monza e, dopo i play-out, Interfive Vigevano retrocessi nei campionati regionali.
  •   Domus Bresso retrocessa in Serie C1 ma successivamente ripescata.

Girone BModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sette società provenienti dal Veneto, cinque dalla Toscana e una rispettivamente dal Friuli-Venezia Giulia e dal Trentino-Alto Adige. Al posto del Gruppo Fassina promosso in A2, e delle retrocesse Adriatica Monfalcone, Bubi Merano e Manzano sono state ammesse le vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1 ovvero il Carmenta (con sede a Carmignano di Brenta in provincia di Padova), Grado 2006, Green Tower (con sede a Trento) e L'Oasi (con sede a Monsummano Terme in provincia di Pistoia). A completamento dell'organico è stato ripescato l'Isolotto, retrocesso al termine della precedente stagione in seguito alla sconfitta nei play-out per mano del Petrarca. Si registra inoltre la fusione del Sedico con la Nuova Alpes Polpet a formare il "SeriAlpes Futsal".

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Thiene 65 26 20 5 1 129 49 +80
  2. Verona 59 26 18 5 3 137 58 +77
  3. Villorba[2] 52 26 17 4 5 113 72 +41
4.   Montecchio 52 26 17 1 8 117 78 +39
5. Carmenta 49 26 15 4 7 159 75 +84
6. Poggibonsese 46 26 14 4 8 84 72 +12
7. Prato 44 26 13 5 8 107 78 +29
8. Isolotto 35 26 11 2 13 71 90 -19
9.   SeriAlpes 30 26 9 3 14 75 88 -13
  10.   L'Oasi 24 26 7 3 16 93 144 -51
  11.   Fiorentina 23 26 6 5 15 79 100 -21
  12. Petrarca[3] 21 26 6 3 17 68 101 -33
  13.   Green Tower 12 26 2 6 18 76 151 -75
  14.   Grado 2006 5 26 1 2 23 35 187 -152

Verdetti finaliModifica

  •   Thiene e, dopo i play-off, Verona promosse in serie A2 2009-10.
  •   Green Tower e, dopo i play-out, Fiorentina retrocesse nei campionati regionali.
  •   Petrarca retrocesso sul campo ma reintegrato per revocazione (errore tecnico del direttore di gara nell'incontro Petrarca-Carmenta del 6 dicembre 2008).
  •   Grado 2006 retrocessa in Serie C1 ma successivamente ripescata.
  • Castelli Montecchio e SeriAlpes non iscritte al campionato di Serie B 2009-10.

Girone CModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende nove società provenienti dalle Marche, quattro dall'Emilia-Romagna e una dall'Umbria. Al posto dell'Acqua & Sapone, promossa in A2, e delle retrocesse Angolana Gigiotto e Atletico Ravenna, sono state ammesse la Reggiana retrocessa dalla serie A2, le vincitrici dei campionati di serie C1 di Marche ed Emilia-Romagna ovvero Bagnolo C5 e Cameranese, oltre alla Juventina FFC vincitrice della fase nazionale dei play-off di serie C. L'Atletico Teramo è stato ripescato in serie A2, mentre Castello C5 (sconfitta nella finale play-off proprio dalla Juventina) e le retrocesse CUS Ancona e Vigor Fabriano sono state a loro volta ripescate a completamento dell'organico di serie B.

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Civitanova 62 26 20 2 4 158 81 +77
  2. Palextra Fano 59 26 18 5 3 118 81 +37
  3. Italservice 58 26 17 7 2 125 69 +56
4.   Tre Colli Ancona 57 26 17 6 3 111 67 +44
  5. Reggiana 41 26 12 5 9 110 89 +21
6.   Cameranese 38 26 11 5 10 110 101 +9
7. Forlì 34 26 9 7 10 91 103 -12
8.   Virtus Gualdo 30 26 7 9 10 115 120 -5
9. Miracolo Piceno 29 26 9 2 15 86 107 -21
  10. Castello 28 26 8 4 14 99 126 -27
  11. CUS Ancona 27 26 8 3 15 73 98 -25
  12.   Vigor Fabriano 22 26 7 1 18 67 115 -48
  13.   Juventina Montegranaro 17 26 5 2 19 104 146 -42
  14. Bagnolo 13 26 3 4 19 80 146 -66

Verdetti finaliModifica

  •   Civitanova promosso in serie A2 2009-10.
  •   Bagnolo, Juventina FFC, Vigor Fabriano e, dopo i play-out, Castello C5 retrocesse nei campionati regionali.

Girone DModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende nove società pugliesi, quattro abruzzesi e una molisana. Al posto del Polignano, promosso in A2, e delle retrocesse Eagles Brindisi, Planet Campobasso, Termoli e Vis Isernia sono state ammesse le vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1 regionali ovvero Biancoazzurro Fasano, Loreto Aprutino e Polisportiva Chaminade, oltre al Raiano retrocesso dalla A2 e alla Virtus Monopoli vincitrice della fase nazionale dei play-off di serie C. Si registra infine la fusione tra Real Polignano e Toco Calcio a formare il "Real Toco"[4], mentre il Giovinazzo, retrocesso dalla serie A2 la scorsa stagione, è stato ripescato nella stessa categoria.

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. CSG Putignano 57 26 17 6 3 109 64 +45
  2.   Monopoli 51 26 15 6 5 94 64 +30
  3. Azzurri Conversano 49 26 15 4 7 92 74 +18
4. Loreto Aprutino 48 26 15 3 8 119 90 +29
5. Biancazzurro 40 26 13 1 12 102 85 +17
6.   Real Toco 40 26 13 1 12 114 112 +2
7. Martina 40 26 12 4 10 92 92 0
8. Raiano 37 26 11 4 11 95 83 +12
9. Adriatica Pescara 37 26 10 7 9 91 87 +4
  10. Olimpiadi 36 26 11 3 12 94 112 -18
  11. Barletta 31 26 10 1 15 91 107 -16
  12. Manfredonia 26 26 8 2 16 81 100 -19
  13.   Montesilvano C5 21 26 6 3 17 71 106 -35
  14.   Chaminade 10 26 3 1 22 59 128 -69

Verdetti finaliModifica

  •   CSG Putignano promosso in serie A2 2009-10.
  •   Montesilvano C5 e Polisportiva Chaminade retrocesse nei campionati regionali.
  •   Manfredonia e, dopo i play-out, Barletta retrocessi in Serie C1 ma successivamente ripescati.

Girone EModifica

PartecipantiModifica

Al girone prendono parte nove società laziali, quattro sarde e una umbra. Al posto dell'Assemini promosso in A2, delle retrocesse Proginf e Virtus Montecastelli, e della radiata Settecamini, sono state ammesse il Latina retrocesso dalla A2 e le vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1 ovvero Atletico Trexenta (con sede a Senorbì in provincia di Cagliari), Orte (afferente al comitato regionale umbro pur trovandosi in provincia di Viterbo) e Polaris. Partecipano di diritto alla categoria anche L'Acquedotto vincitrice della fase regionale dei play-off di serie C e il Colleferro Calcio vincitore della Coppa Italia di serie C1. Il Tor Vergata, essendo venuto a mancare l'appoggio del proprio main sponsor (l'azienda Cisco) ha effettuato uno scambio di titoli sportivi con il Real Fiumicino, rinominatosi nel frattempo Finplanet Fiumicino, iscrivendosi al campionato di serie C1[5].

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Coar Orvieto 65 26 21 2 3 99 50 +49
  2. Fiumicino 62 26 20 2 4 137 72 +65
  3. L'Acquedotto 53 26 16 5 5 130 95 +35
4.   Civis Colleferro 53 26 16 5 5 102 68 +34
5. Latina 41 26 13 2 11 111 106 +5
6. Albano 46 26 12 4 10 100 88 +12
7. Palestrina 38 26 12 2 12 127 138 -11
8.   Aurelia Nordovest 36 26 11 3 12 92 85 +7
9.   Polaris 34 26 10 4 12 99 79 +20
  10. Pro Capoterra 32 26 10 2 14 64 90 -26
  11.   Atletico Trexenta 31 26 10 1 15 95 115 -20
  12.   Basilea C5 22 26 7 1 18 87 107 -20
  13.   Tempio Alguer 14 26 4 2 20 86 179 -93
  14. Orte[6] 6 26 2 1 23 73 130 -57

Verdetti finaliModifica

  •   Coar Orvieto e, dopo i play-off, Finplanet Fiumicino promossi in serie A2 2009-10.
  •   Basilea C5, Orte e Tempio Alguer nei campionati regionali.
  •   Pro Capoterra retrocessa in Serie C1 dopo i play-out ma successivamente ripescata.
  • Atletico Trexenta e Aurelia Nordovest non iscritta al campionato di Serie B 2009-10.

Girone FModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende quattro società calabresi e altrettante campane, tre siciliane, due lucane e il solo Team Apulia (la formazione altamurana ha rilevato il titolo del Real Matera[7]) come unica rappresentante pugliese. Al posto dell'Azzurra Sant'Alfonso, promossa in serie A2 ma fusasi durante l'estate con il Marigliano, e delle retrocesse Ar.Te.Ma. Castellamare, Futsal Pianura e San Giuseppe Rosarno, sono state ammesse le vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1 regionali ovvero Città di Cosenza C5, Deportivo Eden (con sede ad Acerra), Sporting Mazarese e il Deportivo Matera che durante l'estate ha assorbito i concittadini del Real[7]. Il Regalbuto è stato ripescato in A2 mentre Casagiove Futsal, Bonagel Mediterranea Palermo e Sporting Club Camilla Cales non hanno presentato domanda di iscrizione; al loro posto sono state ripescate la retrocessa Sporting Peloro, oltre ad Azzurra FBC Paganese ed Enzo Grasso Siracusa.

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Licogest Vibo 61 26 19 4 3 129 70 +59
  2. Gragnano 57 26 18 3 5 107 53 +54
  3. Real Reggio 55 26 17 4 5 108 73 +35
4.   Deportivo Matera 47 26 14 5 7 98 77 +21
5. Team Matera 47 26 15 2 9 102 88 +14
6.   Mazarese 46 26 14 4 8 101 74 +27
7.   Siracusa 40 26 12 4 10 94 84 +10
8.   Deportivo Eden 32 26 9 5 12 111 101 +10
9. Scafati-Santa Maria 31 26 9 4 13 87 95 -8
  10.   Apulia 26 26 7 5 14 86 117 -31
  11.   Azzurra Paganese 23 26 6 5 15 90 118 -28
  12.   Peloro Messina 21 26 5 6 15 66 96 -30
  13. Città di Cosenza 8 26 2 2 22 62 134 -72
  14.   Catanzaro[8] 3 26 6 5 15 52 113 -61

Verdetti finaliModifica

  •   Licogest Vibo promossa in serie A2 2009-10.
  •   Catanzaro esclusa dal campionato dopo la quarta rinuncia (16ª giornata). Tutte le gare residuali in calendario sono state considerate perse con il punteggio di 0-6 a favore della società antagonista.
  •   Città di Cosenza, Peloro Messina e, dopo i play-out, Team Apulia retrocessi in serie C1 2009-10.
  • Deportivo Eden e Sporting Mazarese non iscritti al campionato di Serie B 2009-10.

Play-out Serie A2 / Play-off Serie BModifica

Girone AModifica

  Quarti di finale (2/5 e 9/5) Semifinali (16/5 e 23/5) Finale (30/5 e 6/6)
                                 


  B  Palextra Fano 3 0  
B  Verona 1 6  
  B  Verona 6 1  
  A2  Assemini 0 6  
B  Bergamo 4 3
  A2  Assemini 6 4  
    B  Verona 3 2
  A2  Atletico Teramo 2 2
  B  Villorba 1 2  
B  Aosta 1 5  
  B  Aosta 3 2
  A2  Atletico Teramo 2 4  
B  Italservice 5 2
  A2  Atletico Teramo 12 0  

Girone BModifica

  Quarti di finale (2/5 e 9/5) Semifinali (16/5 e 23/5) Finale (30/5 e 6/6)
                                 


  A2  Polignano 1 2  
B  Real Reggio 6 6  
  B  Real Reggio 7 3  
  B  Fiumicino 6 6  
B    Monopoli 3 3
  B  Fiumicino 7 4  
    B  Fiumicino 5 5
  A2  Marcianise 5 4
  B  L'Acquedotto 2 0  
B  Gragnano 6 5  
  B  Gragnano 1 2
  A2  Marcianise 1 4  
B  Azzurri Conversano 1 3
  A2  Marcianise 1 7  

Play-outModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Bergamo Calcetto   11 - 10   Interfive Vigevano 7 - 4 4 - 6
Fiorentina   7 - 9   L'Oasi 3 - 4 4 - 5
CUS Ancona 8 - 6 Castello 5 - 3 3 - 3
Barletta 5 - 8 Olimpiadi 3 - 3 2 - 5
Atletico Trexenta   8 - 7 Pro Capoterra 5 - 3 3 - 4
Azzurra Paganese   10 - 9   Apulia 3 - 4 7 - 5

NoteModifica

  1. ^ a b Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.8 2008/2009 Archiviato il 13 gennaio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  2. ^ 3 punti di penalizzazione
  3. ^ FIGC, Comunicato Stampa Corte di Giustizia Federale IVa sezione; riunione giovedì 9 luglio 2009 figc.it
  4. ^ Calcio a 5: Meco Potenza, un girone «amaro» lasiritide.it
  5. ^ Calcio a 5 Anteprima, Anno III numero 33 Archiviato il 13 novembre 2013 in Internet Archive. win.calcioa5anteprima.com
  6. ^ 1 punto di penalizzazione
  7. ^ a b Il calcio a 5 materano svela il progetto Mathera C/5 Archiviato l'11 marzo 2016 in Internet Archive. realteammaterac5.it
  8. ^ Escluso dal campionato

Collegamenti esterniModifica