Apri il menu principale
Super League
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
FederazioneAFC
PaeseCina Cina
Partecipanti16 squadre
Retrocessione inChina League One
Sito Internethttp://csl.lesports.com/
Storia
Fondazione2004
DetentoreShanghai SIPG
Record vittorieDalian Shide (8)
Edizione in corsoChinese Super League 2019

La Chinese Football Association Super League (in cinese 中国足球协会超级联赛, in pinyin Zhōngguó Zúqiú Xiéhuì Chāojí Liánsài), conosciuta come Chinese Super League (中超联赛) o CSL, è la massima serie calcistica della Cina, amministrata dalla federazione calcistica della Cina.

Il campionato è nato nel 1951, anche se solo nel 1994 è diventato professionistico.

La Super League attuale è stata creata nel 2004 grazie ad una modifica del precedente massimo campionato, la Chinese Football Association Jia-A League (da non confondere con la Chinese Football Association Jia League o China League One, che è l'attuale seconda divisione). Come nella maggior parte delle nazioni in cui durante l'inverno la temperatura è particolarmente bassa, la stagione calcistica inizia nel mese di marzo e termina a novembre.

In rapida crescita tecnica ed economica, il massimo campionato di calcio professionistico della Repubblica Popolare Cinese ha incrementato nel 2016 i propri ricavi del 2567%[1], raggiungendo i 250 milioni di euro soltanto per i diritti televisivi, dopo che la società televisiva Ti'ao Power (di proprietà della China Media Capital) ha comprato i diritti della CSL dal 2016 al 2020 per una cifra complessiva di 1,2 miliardi di euro[2].

La Super League, composta in origine da 12 club, comprende attualmente 16 squadre. La squadra più titolata è il Dalian Shide, vincitore di 8 campionati.

Indice

FormulaModifica

A differenza di quanto avviene per molti campionati europei, la stagione calcistica della Super League cinese inizia a febbraio o marzo e finisce a novembre e dicembre. Si conclude, dunque, in un anno solare. In ogni stagione una squadra incontra ciascuna altra squadra per due volte, una volta in casa e una in trasferta, per un totale di 30 giornate e 240 partite di campionato totali.

Alla fine della stagione le ultime due classificate retrocedono in China League One e sono sostituite dalle prime due classificate in China League One, che sono promosse in massima serie. Si qualificano per la AFC Champions League della stagione successiva le prime tre classificate e la vincitrice della Coppa di Cina. Se a vincere la Coppa di Cina è una squadra piazzatasi in campionato dal terzo posto in su, a qualificarsi per la AFC Champions League è la quarta classificata in campionato.

StoriaModifica

Politica di tesseramento di calciatori stranieriModifica

Dal 2017 la Super League cinese limita a tre il numero di calciatori stranieri ammessi per squadra, incluso un calciatore asiatico non cinese. Dispone inoltre l'obbligo di convocare in squadra, per ogni partita, due calciatori under-23, di cui uno da schierare obbligatoriamente nella formazione titolare[3]. Lo scopo di queste misure è promuovere il calcio locale, conformarsi alle regole internazionali per le competizioni per club dettate dall'Asian Football Confederation e limitare gli "investimenti irrazionali"[3].

In precedenza il limite era di cinque stranieri, incluso un calciatore asiatico non cinese. Ogni squadra poteva far scendere in campo al massimo quattro calciatori stranieri per ogni partita.

A metà della stagione 2012 si decise di estendere a due altri calciatori stranieri il limite per le squadre impegnate in AFC Champions League, portando così a sette il numero di stranieri ammessi in squadra per queste compagini. La misura fu revocata nella stagione 2013.

SquadreModifica

Stagione 2019.

Squadra Nome cinese Proprietario Stadio Capienza
Beijing Renhe 北京人和 Renhe Commercial Holdings Company Limited Beijing Fengtai Stadium 31.043
Beijing Sinobo Guoan 北京中赫国安 Sinobo Group (64%); CITIC Group (36%) Workers Stadium 66.000
Chongqing Dangdai Lifan 重庆当代力帆 Desports (90%); Lifan Group (10%) Chongqing Olympic Sports Center 58.600
Dalian Yifang 大连一方 Yifang group Dalian Sports Center 61.000
Guangzhou Evergrande Taobao 广州恒大淘宝 Evergrande Group (60%); Alibaba Group (40%) Tianhe Stadium 58.500
Guangzhou R&F 广州富力 Guangzhou R&F Properties Co., Ltd. Yuexiushan Stadium 18.000
Hebei CFFC 河北华夏幸福 China Fortune Land Development Co., Ltd Langfang Stadium 30.040
Henan Jianye 河南建业 Henan Haolin Investment (95.7%) Zhengzhou Hanghai Stadium 29.800
Jiangsu Suning 江苏苏宁 Suning Appliance Group Nanjing Olympic Sports Center 62.000
Shandong Luneng Taishan 山东鲁能泰山 Luneng Group Jinan Olympic Sports Luneng Stadium 56.800
Shanghai Greenland Shenhua 上海绿地申花 Greenland Group Hongkou Football Stadium 33.000
Shanghai SIPG 上海上港 Shanghai International Port Group Shanghai Stadium 56.800
Shenzhen F.C. 深圳FC Kaisa Group (90%) Shenzhen Universiade Sports Centre 60.334
Tianjin Tianhai 天津天海 Quanjian Natural Medical Group Haihe Educational Football Stadium 30.000
Tianjin Teda 天津泰达 TEDA Investment Holding Co., Ltd. (85.4%) Tianjin Olympic Center Stadium 54.700
Wuhan Zall 武汉卓尔 Wuhan Zall Development Holding Co. Ltd Dongxihu Sports Center 30.000

Albo d'oroModifica

Campionato non professionistico (1951-1993)Modifica

Jia-A League (1994-2003)Modifica

  1. Il titolo venne revocato il 19 febbraio 2013 per lo scandalo delle partite truccate di quella stagione

Super League Cinese (2004-)Modifica

Numero di titoli vintiModifica

Club Vittorie Stagioni Stagioni
Dalian Shide
8
1994, 1996, 1997, 1998, 2000, 2001, 2002, 2005
-
--
Guangzhou E.
7
2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017
2
1994, 2018
Shandong Luneng
4
1999, 2006, 2008, 2010
2
2004, 2013
Shanghai Shenhua
2
1995, 2003
8
1996, 1997, 1998, 2000, 2001, 2005, 2006, 2008
Beijing Guoan
1
2009
5
1993, 1995, 2007, 2011, 2014
Shanghai SIPG
1
2018
2
2015, 2017
Shenzhen Ruby
1
2004
1
2002
Changchun Yatai
1
2007
1
2009
Liaoning
1
1993
1
1999
Jiangsu Suning
-
---
2
2012, 2016
Guizhou Renhe
-
---
1
2003
Tianjin Teda
-
---
1
2010

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Nicholas Gineprini, Il sogno cinese 中国梦. Storia ed economia del calcio in Cina, Urbone Publishing, 2016, ISBN 978-80-87797-92-1.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) RSSSF, su rsssf.com.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio