Apri il menu principale

Toby Stephens

attore britannico

BiografiaModifica

Stephens, figlio dell'attrice Maggie Smith e dell'attore Robert Stephens, nasce a Londra. Anche suo fratello Chris Larkin è un attore.

Studia recitazione all'Academy of Music and Dramatic Art (LAMDA). Nel 1996 diventa uno dei protagonisti del film La dodicesima notte di Trevor Nunn.

Nel 1997 diventa il protagonista del film Fotografando i fantasmi, recitando al fianco di Ben Kingsley, mentre nel 1998 entra nel cast del film La cugina Bette, un film di Des McAnuff tratto dall'omonimo romanzo.

Prende parte, nel 1999, al film Onegin, di Martha Fiennes.

Nel 2002 diventa un membro del cast del film di Neil LaBute Possession - Una storia romantica, Nello stesso anno reciterà al fianco di Pierce Brosnan nel film di Lee Tamahori La morte può attendere, interpretando la parte del terrorista Gustav Graves.

Nel 2006 è protagonista della miniserie di grande successo internazionale Jane Eyre, interpretando la parte di Edward Rochester. Nello stesso anno prende parte al cast della commedia horror Severance - Tagli al personale, un film di Christopher Smith.

A partire dal 2014 diventa il protagonista della serie televisiva Black Sails, tratta dal romanzo L'isola del tesoro, recitando la parte del pirata James Flint, ricoprendo il ruolo fino alla fine della serie nel 2017

Entra nel cast di 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi, un film di Michael Bay.

Vita privataModifica

Nel 2001 sposa l'attrice neozelandese Anna-Louise Plowman dalla quale nel maggio 2007 ha avuto il primo figlio, Eli Alistair Stephens, seguito nel maggio 2009 da Tallulah e da Kura nata nel settembre 2010.Assiduamente i due hanno lavorato insieme sia in teatro che in televisione.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Toby Stephens è stato doppiato da:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN31635756 · ISNI (EN0000 0001 0884 4986 · LCCN (ENno99078227 · GND (DE138922764 · BNF (FRcb142298941 (data) · NLA (EN35608564 · WorldCat Identities (ENno99-078227