Apri il menu principale

Afrodite, dea dell'amore

film del 1958 diretto da Mario Bonnard
Afrodite, dea dell'amore
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1958
Durata91 min
Rapporto2,35 : 1
Generedrammatico, storico
RegiaMario Bonnard
SoggettoMario Bonnard, Alberto Manca
SceneggiaturaMario Bonnard, Mario di Nardo, Sergio Leone, Ugo Moretti
ProduttoreAlberto Manca, Adriano Merkel
Casa di produzioneSchermi Produzione
FotografiaTino Santoni
MontaggioNella Nannuzzi
Effetti specialiDitta Baciucchi
MusicheGiovanni Fusco
ScenografiaSaverio D'Eugenio
CostumiGiancarlo Bartolini Salimbeni
TruccoDuilio Giustini, Michele Trimarchi
Interpreti e personaggi

Afrodite, dea dell'amore è un film del 1958, diretto da Mario Bonnard.

TramaModifica

Antigono, arconte di Corinto, vuole tagliare la montagna per realizzare il famoso istmo ma vuole anche costruire un grandioso tempio dedicato alla dea Afrodite. I cittadini vengono quindi oppressi da nuove e ingenti tasse. Lo scultore Demetrio per realizzare il volto della dea sceglie Diala, una schiava ambiziosa che mira a sedurre Antigono, ma si innamora di un'altra schiava, la cristiana Lerna. Con l'arrivo della peste il popolo è sempre più scontento e Antigono ha gioco facile accusando i cristiani che vengono subito arrestati e condannati a morte. Le milizie romane arrivano per ristabilire l'ordine e salvando i due innamorati Demetrio e Lerna.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema