Livio Lorenzon

attore italiano

Livio Lorenzon (Trieste, 6 maggio 1923Latisana, 23 dicembre 1971) è stato un attore italiano, fratello dell'attore Gianni Solaro.

Livio Lorenzon nel film La furia dei barbari

BiografiaModifica

Cominciò l'attività di attore con lo pseudonimo di Elio Ardan, partecipando al film Ombre su Trieste (1952), girato nella città natale.

Si trasferì poi a Roma, dove notevoli furono le partecipazioni alla pellicola La grande guerra (1959) di Mario Monicelli e al filone della commedia all'italiana: Il vedovo (1959) accanto ad Alberto Sordi e Frenesia dell'estate (1963) con la regia di Luigi Zampa. Partecipò poi, nel corso degli anni Sessanta, anche in virtù della prestanza fisica, a molteplici produzioni di pellicole di serie B d'ambientazione storica, interpretando per lo più parti di cattivo.

Apparve anche in sceneggiati televisivi prodotti dalla Rai, come Una tragedia americana (1962) e Giocando a golf una mattina (1969).

Subì un grave incidente automobilistico[senza fonte] e morì prematuramente all'età di 48 anni per cirrosi epatica dopo una lunga degenza all'ospedale di Trieste.[1][2]

Filmografia parzialeModifica

 
Livio Lorenzon (al centro) in una scena del film Colorado Charlie

CinemaModifica

DoppiatoriModifica

  • Renato Turi in Capitan fuoco, L'arciere nero, La sceriffa, Il terrore dell'Oklahoma, Il terrore dei barbari, I pirati della costa, La furia dei barbari, Il cavaliere dai cento volti, Il segreto dello sparviero nero, La vendetta di Ursus, L'ultimo gladiatore, Ercole contro i tiranni di Babilonia, Ercole contro Roma, Colorado Charlie, Buckaroo - Il winchester che non perdona, Cjamango, Straziami, ma di baci saziami, Agguato sul Bosforo
  • Alessandro Sperlì in Zorro alla corte di Spagna, Zorro e i tre moschettieri, Gli invincibili sette, Jim il primo, La vendetta dei gladiatori, Il figlio di Cleopatra, Ercole, Sansone, Maciste e Ursus gli invincibili
  • Gastone Moschin in Il vedovo, Il terrore della maschera rossa, La grande guerra, Il cavaliere del castello maledetto
  • Mario Pisu in La venere dei pirati, Il buono, il brutto, il cattivo, Colpo maestro al servizio di Sua Maestà britannica
  • Alberto Lupo in Il gladiatore invincibile, La rivolta dei sette
  • Giorgio Capecchi in I masnadieri, Ponzio Pilato
  • Mario Bardella in I Reali di Francia, Ringo del Nebraska
  • Mario Ferrari in La barriera della legge
  • Andrea Checchi in Frenesia dell'estate
  • Aldo Giuffré in Io non protesto io amo
  • Emilio Cigoli in La rivolta dei mercenari
  • Leonardo Severini in Dio perdoni la mia pistola
  • Giampiero Albertini in I quattro dell'Ave Maria
  • Vittorio Sanipoli in Due rrringos nel Texas
  • Mario Feliciani in Texas addio
  • Sergio Rossi in Vayas con Dios, Gringo

Prosa televisiva RaiModifica

Prosa radiofonica RaiModifica

NoteModifica

  1. ^ È morto Livio Lorenzon il "barbaro,, di Cinecittà, su archiviolastampa.it, 28 dicembre 1971, p. 8.
  2. ^ Livio Lorenzon, su tuttotrieste.net.

Altri progettiModifica

BibliografiaModifica

  • Le teche Rai, la prosa televisiva 1954/2008
  • Gli attori Gremese editore Roma 2003

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN12516483 · ISNI (EN0000 0001 2021 0812 · SBN CAGV197383 · LCCN (ENno2011089250 · GND (DE1236915674 · BNE (ESXX4702163 (data) · BNF (FRcb14200437h (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2011089250