Apri il menu principale
Alexis Pinturault
Alexis Pinturault octobre 2017.jpg
Alexis Pinturault nel 2017
Nazionalità Francia Francia
Altezza 180[1] cm
Peso 80[1] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra Douanes-C.S. Courchevel
Palmarès
Olimpiadi 0 1 2
Mondiali 2 0 2
Mondiali juniores 2 0 0
Coppa del Mondo - Combinata 3 trofei
Coppa Europa 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 5 maggio 2019

Alexis Pinturault (pronuncia[?·info]; Moûtiers, 20 marzo 1991) è uno sciatore alpino francese, vincitore di tre medaglie olimpiche (argento nella combinata a Pyeongchang 2018, bronzo nello slalom gigante a Soči 2014 e nello slalom gigante a Pyeongchang 2018) e di due medaglie d'oro iridate (gara a squadre a Sankt Moritz 2017, combinata a Åre 2019); nel suo palmarès figurano inoltre due ori iridati juniores, tre Coppe del Mondo di combinata e una Coppa Europa generale.

Indice

BiografiaModifica

Nato a Moûtiers, in Savoia, è cresciuto ad Annecy, in Alta Savoia. La madre, Hege Wiig, è originaria di Bergen, in Norvegia, e Pinturault durante la sua adolescenza trascorse diverse estati a Hestnesøy, vicino a Grimstad[senza fonte].

Stagioni 2006-2011Modifica

Ha esordito in gare riconosciute dalla FIS il 14 agosto 2005, giungendo 13º in uno slalom gigante a Cerro Castor valido come gara FIS. Nel 2009 ha conquistato la medaglia d'oro in gigante ai Mondiali juniores di Garmisch-Partenkirchen e ha debuttato in Coppa del Mondo, il 13 marzo a Åre, non riuscendo a concludere la prima manche. Nella stessa stagione si è laureato anche campione francese di combinata.[2]

Nel 2010, in gigante, si è aggiudicato il primo podio in Coppa Europa e ha ottenuto il titolo di campione francese di specialità, mentre l'anno seguente ha conquistato la prima vittoria nella rassegna continentale. Nel 2011 ha vinto il suo secondo oro in gigante ai Mondiali juniores di Crans-Montana e ha ottenuto il primo podio in Coppa del Mondo, piazzandosi secondo nella medesima specialità a Kranjska Gora. Ha debuttato ai Campionati mondiali nell'edizione di Garmisch-Partenkirchen 2011 (17º in slalom speciale) e al termine della stagione ha conquistato anche la Coppa Europa assoluta, grazie anche a 5 vittorie e 10 podi totali.

Stagioni 2012-2014Modifica

Il 21 febbraio 2012 ha conquistato la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, aggiudicandosi lo slalom parallelo disputato a Mosca; l'anno dopo è presente ai Mondiali di Schladming, dove si è piazzato 5º in slalom gigante e 6º in supergigante, in slalom speciale e in supercombinata. Nella stessa stagione in Coppa del Mondo ha chiuso al sesto posto in classifica generale, al terzo nella Coppa del Mondo di slalom gigante e al primo nella classifica di combinata (ex aequo con il croato Ivica Kostelić).

Il 19 febbraio 2014 ha vinto la medaglia di bronzo ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014 nello slalom gigante vinto dallo statunitense Ted Ligety, mentre non ha concluso lo slalom speciale e la supercombinata; in Coppa del Mondo ha chiuso la stagione al terzo posto in classifica generale e nella graduatoria finale della Coppa di slalom gigante, mentre si è nuovamente imposto in quella di combinata (a pari merito con Ligety).

Stagioni 2015-2017Modifica

Ai Mondiali di Vail/Beaver Creek 2015 si è aggiudicato la medaglia di bronzo nello slalom gigante, oltre a concludere all'11º posto il supergigante e al 5º la combinata e a non completare lo slalom speciale. Quell'anno in Coppa del Mondo è stato nuovamente 3º in classifica generale e 2º nella Coppa del Mondo di slalom gigante (staccato di 203 punti dall'austriaco Marcel Hirscher) dopo aver ottenuto sei podi con due prestigiose vittorie: la combinata dell'Hahnenkamm di Kitzbühel e lo slalom gigante della Podkoren di Kranjska Gora.

Nella stagione successiva vinto la Coppa del Mondo di combinata con 50 punti di vantaggio sul secondo classificato, il suo connazionale Thomas Mermillod Blondin, e si è piazzato 2º nella classifica di slalom gigante, superato da Hirscher di 76 punti, e 3º in quella generale; i suoi podi stagionali sono stati otto, con sei vittorie tra le quali nuovamente la combinata di Kitzbühel (22 gennaio) e lo slalom gigante di Kranjska Gora (4 marzo). Ai Mondiali di Sankt Moritz 2017 ha vinto la medaglia d'oro nella gara a squadre e si è classificato 8º nel supergigante, 7º nello slalom gigante, 10º nella combinata e non ha completato lo slalom speciale; quell'anno in Coppa del Mondo si è nuovamente aggiudicato il trofeo di combinata (con 11 punti di vantaggio sullo svizzero Niels Hintermann), terminando al terzo posto sia nella graduatoria generale sia nella Coppa di slalom gigante.

Stagioni 2018-2019Modifica

Ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018 ha vinto la medaglia d'argento nella combinata e quella di bronzo nello slalom gigante, entrambi vinti da Hirscher, mentre è stato 5º nello slalom speciale e 4º nella gara a squadre. Nella stagione 2017-2018 in Coppa del Mondo ha ottenuto 4 podi e 2 vittorie, concludendo al terzo posto la Coppa di slalom gigante.

L'anno dopo ai Mondiali di Åre ha vinto la medaglia d'oro nella combinata, quella di bronzo nello slalom gigante ed è stato 4º nello slalom speciale; quell'anno in Coppa del Mondo si è aggiudicato per la terza volta la Coppa del Mondo di combinata, con 60 punti di vantaggio sull'austriaco Marco Schwarz: la vittoria a Bansko del 22 febbraio 2019 nella medesima disciplina ha permesso a Pinturault di diventare, assieme a Carole Merle, lo sciatore francese più vittorioso di sempre in Coppa del Mondo;[3] a fine stagione è stato secondo nella classifica generale di Coppa, staccato di 401 punti dal vincitore Hirscher, e terzo in quella di slalom gigante.

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

Mondiali junioresModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 2º nel 2019
  • Vincitore della Coppa del Mondo di combinata nel 2016, nel 2017 e nel 2019
  • Vincitore della classifica di combinata nel 2013 e nel 2014
  • Vincitore della classifica di slalom parallelo nel 2012
  • 54 podi (3 in supergigante, 29 in slalom gigante, 6 in slalom speciale, 7 in combinata, 5 in supercombinata, 4 in slalom parallelo):
    • 23 vittorie (1 in supergigante, 11 in slalom gigante, 2 in slalom speciale, 6 in combinata, 2 in supercombinata, 1 in slalom parallelo)
    • 17 secondi posti (1 in supergigante, 10 in slalom gigante, 2 in slalom speciale, 3 in supercombinata, 1 in slalom parallelo)
    • 14 terzi posti (1 in supergigante, 8 in slalom gigante, 2 in slalom speciale, 1 in combinata, 2 in slalom parallelo)

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
21 febbraio 2012 Mosca   Russia PR
8 dicembre 2012 Val-d'Isère   Francia SL
18 gennaio 2013 Wengen   Svizzera SC
24 febbraio 2013 Garmisch-Partenkirchen   Germania GS
19 gennaio 2014 Wengen   Svizzera SL
26 gennaio 2014 Kitzbühel   Austria SC
13 marzo 2014 Lenzerheide   Svizzera SG
23 gennaio 2015 Kitzbühel   Austria KB
14 marzo 2015 Kranjska Gora   Slovenia GS
22 gennaio 2016 Kitzbühel   Austria KB
13 febbraio 2016 Naeba   Giappone GS
19 febbraio 2016 Chamonix   Francia KB
26 febbraio 2016 Hinterstoder   Austria GS
28 febbraio 2016 Hinterstoder   Austria GS
4 marzo 2016 Kranjska Gora   Slovenia GS
23 ottobre 2016 Sölden   Austria GS
10 dicembre 2016 Val-d'Isère   Francia GS
29 dicembre 2016 Santa Caterina Valfurva   Italia KB
7 gennaio 2017 Adelboden   Svizzera GS
9 dicembre 2017 Val-d'Isère   Francia GS
29 dicembre 2017 Bormio   Italia KB
22 febbraio 2019 Bansko   Bulgaria KB
16 marzo 2019 Soldeu   Andorra GS

Legenda:
SG = supergigante
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale
KB = combinata
SC = supercombinata
PR = slalom parallelo

Coppa EuropaModifica

  • Vincitore della Coppa Europa nel 2011
  • Vincitore della classifica di slalom gigante nel 2011
  • 10 podi (1 in supergigante, 7 in slalom gigante, 2 in slalom speciale):
    • 5 vittorie (3 in slalom gigante, 2 in slalom speciale)
    • 3 secondi posti (1 in supergigante, 2 in slalom gigante)
    • 2 terzi posti (2 in slalom gigante)

Coppa Europa - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
15 gennaio 2011 Kirchberg in Tirol   Austria GS
16 gennaio 2011 Kirchberg in Tirol   Austria SL
18 gennaio 2011 Zuoz   Svizzera GS
11 febbraio 2011 Monte Pora   Italia GS
7 marzo 2011 Kranjska Gora   Slovenia SL

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

Campionati francesiModifica

Campionati francesi junioresModifica

StatisticheModifica

Podi in Coppa del MondoModifica

Stagione/Specialità Supergigante Slalom gigante Slalom speciale Combinata Supercombinata Slalom parallelo Podi totali
2009 0
2010 0
2011 1 1
2012 1 2 1 1 1 6
2013 1 2 1 1 1 1 7
2014 1 3 1 1 1 1 8
2015 1 1 2 1 1 6
2016 4 2 2 8
2017 3 1 1 1 6
2018 1 2 1 4
2019 1 1 2 1 1 1 1 8
Totale 1 1 1 11 10 8 2 2 2 6 1 2 3 1 1 2 54
3 29 6 7 5 4

RiconoscimentiModifica

  • Longines Rising Ski Star nel 2013[5] e 2014[6]

NoteModifica

  1. ^ a b Alexis Pinturault, su it.eurosport.com.
  2. ^ (EN) Referto della gara, su fis-ski.com, 18 marzo 2009.
  3. ^ (EN) Alexis Pinturault equals the French record in Bankso, su fis-ski.com, 22 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Alexis Pinturault, su fis-ski.com.
  5. ^ (EN) Shiffrin and Pinturault become "Longines Rising Ski Stars", su fis-ski.com, 20 marzo 2013 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2018).
  6. ^ (EN) Mikaela Shiffrin and Alexis Pinturault Longines Rising Ski Stars 2013/2014, su fis-ski.com, 19 marzo 2014 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2018).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica