Apri il menu principale

Associazione Sportiva Roma 1951-1952

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

AS Roma
Associazione Sportiva Roma 1951-1952.jpg
I giallorossi che conquistarono l'immediato ritorno in massima serie, qui con indosso la seconda divisa fasciata
Stagione 1951-1952
AllenatoreItalia Giuseppe Viani
PresidenteItalia Pier Carlo Restagno
Serie B1º posto (Promossa in Serie A)
Maggiori presenzeCampionato: Cardarelli, Venturi (37)
Miglior marcatoreCampionato: Galli (12)
StadioStadio Nazionale

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 1951-1952.

StagioneModifica

La stagione 1951-1952 segna il punto più basso nella storia della squadra capitolina, che disputa il suo primo e unico campionato di Serie B. Il presidente Restagno allestisce comunque una squadra di primo livello acquistando giocatori già pronti per la futura e auspicabile partecipazione alla massima serie l'anno successivo. Arrivano giocatori del calibro di Bortoletto, Galli e Bettini e respinti gli attacchi di Inter, Juventus e Napoli per Venturi. La squadra è affidata a Viani, l'inventore del Vianema con ottimi risultati. La squadra conquista la vetta solitaria già all'ottava giornata per non lasciarla più nonostante la tenacia di un Brescia che, forte dei risultati negli scontri diretti (la Roma infatti perde a Brescia 1-0 e pareggia in casa 0-0), insidia la Roma fino all'ultima giornata.[1]

Maglie e sponsorModifica

La divisa primaria è costituita da maglia rossa con colletto a polo giallo, pantaloncini neri, calze nere con banda giallorossa orizzontale; in trasferta viene usata una maglia bianca con banda giallorossa orizzontale, pantaloncini e calzettoni uguali a quelli della home. Vengono usate in alcune occasioni altre due divise nelle trasferte, una costituita da maglia verde con colletto e bordi manica giallorossi, pantaloncini bianchi e calze nere con banda giallorossa orizzontale, l'altra da maglia gialla decorata di rosso, pantaloncini neri e calzettoni neri con banda giallorossa orizzontale. I portieri hanno una divisa costituita da maglia nera con colletto a V giallorosso, pantaloncini neri e calze nere con banda giallorossa orizzontale.[2]

Casa
Trasferta
Terza divisa
Quarta divisa
Portiere

Organigramma societarioModifica

Di seguito l'organigramma societario.[1]

Area direttiva
Area tecnica

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Di seguito il calciomercato.[1]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Italo Acconcia Fiorentina definitivo
C Raoul Bortoletto Lucchese definitivo
C Eolo Capacci ? definitivo
C Giovanni Perissinotto Udinese definitivo
A Lorenzo Bettini Brescia definitivo
A Carlo Galli Palermo definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Luciano Tessari Fiorentina definitivo
D Gianfranco Dell'Innocenti Lucchese prestito
C Luigi Ganassi Siracusa definitivo
C Tommaso Maestrelli Lucchese definitivo
C Ione Spartano Udinese definitivo
A Giancarlo Bacci Udinese prestito
A Carlo Lucchesi Lucchese prestito
A Mario Tontodonati Lucchese definitivo

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1951-1952.

Girone di andataModifica

Roma
9 settembre 1951
1ª giornata
Roma2 – 1
referto
FanfullaStadio Nazionale (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Corallo (Lecce)

Vicenza
16 settembre 1951
2ª giornata
Vicenza1 – 1
referto
RomaStadio Romeo Menti (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Roma
23 settembre 1951
3ª giornata
Roma2 – 1
referto
PisaStadio Nazionale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Buratti (Milano)

Messina
30 settembre 1951
4ª giornata
Messina0 – 1
referto
RomaStadio Giovanni Celeste (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Occhinegro (Taranto)

Roma
7 ottobre 1951
5ª giornata
Roma2 – 1
referto
TrevisoStadio Nazionale (28.000 circa spett.)
Arbitro:  Cartei (Firenze)

Modena
14 ottobre 1951
6ª giornata
Modena0 – 2
referto
RomaStadio Comunale (14.000 circa spett.)
Arbitro:  Galeati (Bologna)

Roma
21 ottobre 1951
7ª giornata
Roma2 – 0
referto
VeneziaStadio Nazionale (25.000 spett.)
Arbitro:  Tibaldi (Savona)

Valdagno
28 ottobre 1951
8ª giornata
Marzotto Valdagno2 – 3
referto
RomaStadio dei Fiori (8.000 circa spett.)
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Roma
4 novembre 1951
9ª giornata
Roma1 – 2
referto
GenoaStadio Nazionale (33.000 circa spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Piombino
18 novembre 1951
10ª giornata
Piombino3 – 1
referto
RomaStadio Magona d'Italia (12.000 circa spett.)
Arbitro:  Bernardi (Savona)

Roma
2 dicembre 1951
11ª giornata
Roma2 – 0
referto
SalernitanaStadio Nazionale (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Savio (Torino)

Monza
8 dicembre 1951
12ª giornata
Monza0 – 2RomaStadio San Gregorio (12.000 circa spett.)
Arbitro:  Tassini (Verona)

Roma
16 dicembre 1951
13ª giornata
Roma3 – 0
referto
StabiaStadio Nazionale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Silvano (Torino)

Roma
23 dicembre 1951
14ª giornata
Roma4 – 0
referto
ReggianaStadio Nazionale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Brescia
30 dicembre 1951
15ª giornata
Brescia1 – 0RomaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Tassini (Verona)

Roma
6 gennaio 1952
16ª giornata
Roma3 – 0
referto
LivornoStadio Nazionale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Catania
13 gennaio 1952
17ª giornata
Catania0 – 1
referto
RomaStadio Cibali (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Siracusa
20 gennaio 1952
18ª giornata
Siracusa0 – 0
referto
RomaStadio Vittorio Emanuele III (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Roma
21 settembre 1958
19ª giornata
Roma1 – 0
referto
VeronaStadio Nazionale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Savio (Torino)

Girone di ritornoModifica

Lodi
3 febbraio 1952
20ª giornata
Fanfulla1 – 1
referto
RomaStadio Dossenina (7.000 circa spett.)
Arbitro:  Pieri (Trieste)

Roma
10 febbraio 1952
21ª giornata
Roma1 – 0
referto
VicenzaStadio Nazionale (30.000 circa spett.)
Arbitro:  Corallo (Lecce)

Pisa
17 febbraio 1952
22ª giornata
Pisa2 – 0
referto
RomaStadio Arena Garibaldi (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Roma
2 marzo 1952
23ª giornata
Roma1 – 0
referto
MessinaStadio Nazionale (30.000 circa spett.)
Arbitro:  Silvano (Torino)

Treviso
9 marzo 1952
24ª giornata
Treviso2 – 0
referto
RomaStadio Comunale (12.000 circa spett.)
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Roma
16 marzo 1952
25ª giornata
Roma0 – 0
referto
ModenaStadio Nazionale (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Venezia
23 marzo 1952
26ª giornata
Venezia2 – 2
referto
RomaStadio Pierluigi Penzo (15.000 circa spett.)
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Roma
30 marzo 1952
27ª giornata
Roma3 – 1
referto
Marzotto ValdagnoStadio Nazionale (18.000 circa spett.)
Arbitro:  Longagnani (Modena)

Genova
6 aprile 1952
28ª giornata
Genoa1 – 0
referto
RomaStadio Luigi Ferraris (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Roma
13 aprile 1952
29ª giornata
Roma2 – 0
referto
PiombinoStadio Nazionale (27.000 circa spett.)
Arbitro:  De Leo (Mestre)

Salerno
20 aprile 1952
30ª giornata
Salernitana2 – 2
referto
RomaStadio Comunale (15.000 circa spett.)
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Roma
27 aprile 1952
31ª giornata
Roma1 – 0
referto
MonzaStadio Nazionale (18.000 circa spett.)
Arbitro:  Cartei (Firenze)

Castellammare di Stabia
4 maggio 1952
32ª giornata
Stabia0 – 0
referto
RomaStadio San Marco (5.000 circa spett.)
Arbitro:  De Leo (Mestre)

Reggio Emilia
11 maggio 1952
33ª giornata
Reggiana0 – 7
referto
RomaStadio Comunale Mirabello (5.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Roma
25 maggio 1952
34ª giornata
Roma0 – 0
referto
BresciaStadio Nazionale (32.000 circa spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Livorno
1º giugno 1952
35ª giornata
Livorno1 – 0
referto
RomaStadio Comunale (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Roma
8 giugno 1952
36ª giornata
Roma3 – 0
referto
CataniaStadio Nazionale (16.000 circa spett.)
Arbitro:  Savio (Torino)

Roma
15 giugno 1952
37ª giornata
Roma6 – 0
referto
SiracusaStadio Nazionale (16.000 circa spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Verona
22 giugno 1952
38ª giornata
Verona0 – 0
referto
RomaStadio Marcantonio Bentegodi (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Longagnani (Modena)

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Di seguito le statistiche di squadra.[1]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Serie B 53 19 16 2 1 39 6 19 6 7 6 23 18 38 22 9 7 62 24 +38
Totale - 19 16 2 1 39 6 19 6 7 6 23 18 38 22 9 7 62 24 +38

Statistiche dei giocatoriModifica

Desunte dai tabellini del Corriere dello Sport.[3]

Giocatore Serie B
   
Albani, L. L. Albani 28-13
Risorti, F. F. Risorti 10-11
Cardarelli, A. A. Cardarelli 371
Eliani, A. A. Eliani 130
Nardi, A. A. Nardi 00
Nordahl, K. K. Nordahl 230
Tre Re, A. A. Tre Re 331
Acconcia, I. I. Acconcia 330
Andersson, S. S. Andersson 245
Bortoletto, R. R. Bortoletto 281
Capacci, E. E. Capacci 10
Perissinotto, G. G. Perissinotto 195
Venturi, A. A. Venturi 376
Bettini, L. L. Bettini 259
Galli, C. C. Galli 2912
Merlin, R. R. Merlin 192
Sundqvist, S. S. Sundqvist 329
Zecca, A. A. Zecca 279

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Romano, 1942-1964 Gli assi dell'Olimpico.
  2. ^ Castellani, Ceci, de Conciliis, pp. 65-67.
  3. ^ A completamento dei dati vanno conteggiati due autogol.

BibliografiaModifica

  • Paolo Castellani, Massimilano Ceci e Riccardo de Conciliis, La maglia che ci unisce. Storia delle divise dell'AS Roma dalla nascita ai giorni nostri, Roma, Goalbook Edizioni, 2012, ISBN 978-88-908115-0-0.

VideografiaModifica

  • Manuela Romano (a cura di), La storia della A.S. Roma (10 DVD-Video), Corriere dello Sport, Rai Trade, 2006.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio