Atletica leggera ai Giochi della VII Olimpiade - 400 metri ostacoli

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
400 metri ostacoli
Anversa 1920
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Anversa
Periodo 15 e 16 agosto 1920
Partecipanti 19 da 9 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Frank Loomis Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento John Norton Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo August Desch Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Londra 1908 Parigi 1924
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Anversa 1920
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini
200 m piani uomini
400 m piani uomini
800 m piani uomini
1500 m piani uomini
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 m hs uomini
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Corsa campestre
Individuale uomini
A squadre uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia
Marcia 3000 m uomini
Marcia 10000 m uomini
Salti
Salto in alto uomini
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini
Lancio del disco uomini
Lancio del martello uomini
Martello con maniglia corta uomini
Lancio del giavellotto uomini
Prove multiple
Pentathlon uomini
Decathlon uomini
Gare a squadre
Staffetta 4×100 m uomini
Staffetta 4×400 m uomini
3000 m a squadre uomini
Tiro alla fune
Tiro alla fune uomini

La competizione dei 400 metri ostacoli di atletica leggera ai Giochi della VII Olimpiade si tenne i giorni 15 e 16 agosto 1920 allo Stadio Olimpico di Anversa.

L'eccellenza mondialeModifica

Migliore prest. europea 55"4   Erkka Wilén 1919 Presente
Vincitore delle selezioni USA 55"0[t 1] Frank Loomis Presente
Primatista mondiale 54"2   John Norton 1920 Presente
  1. ^ Tempo ottenuto sulla distanza di 440 iarde.

Due mesi prima dell'appuntamento olimpico l'americano John Norton frantuma il record del mondo sulle 440 iarde con 54"2. Ad Anversa è il favorito d'obbligo.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

5 Batterie 15 agosto 19 partenti Si qualificano i primi 2.
2 Semifinali 15 agosto 5 + 5 Si qualificano i primi 3.
Finale 16 agosto 6 concorrenti

BatterieModifica

  • (Tra parententesi i tempi stimati)
1ª batteria
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 August Desch   Stati Uniti 57"6
2 Erik Wilén   Finlandia (58"4)
3 George Gray   Gran Bretagna (58"8)
4 František Marek   Cecoslovacchia n/d
2ª batteria
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Wilfred Kent-Hughes   Australia 57"2
2 Gösta Bladin   Svezia (57"7)
3 František Kiehlmann   Cecoslovacchia (59"9)
- Marcel Jarrety   Francia Ritirato
- Adriaan van Heerden   Sudafrica Rit.
3ª batteria
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 John Norton   Stati Uniti 57"6
2 Edward Wheller   Gran Bretagna (58"4)
3 Georg Lindström   Svezia (59"1)
4 Albert Lucas   Francia n/d
4ª batteria
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Carl-Axel Christiernsson   Svezia 56"4
2 Charles Daggs   Stati Uniti (56"7)
3 Julius Wickholm   Finlandia (57"9)
- Omer Smet   Belgio Rit.
5ª batteria
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Frank Loomis   Stati Uniti 55"8
2 Géo André   Francia (55"9)

SemifinaleModifica

1ª semifinale
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 August Desch   Stati Uniti 55"4
2 Géo André   Francia (55"5)
3 John Norton   Stati Uniti (56"2)
4 Gösta Bladin   Svezia (56"5)
5 Wilfred Kent-Hughes   Australia (56"9)
2ª semifinale
Pos. Atleta Nazione Tempo
1 Frank Loomis   Stati Uniti 55"4
2 Carl-Axel Christiernsson   Svezia (55"7)
3 Charles Daggs   Stati Uniti (55"8)
4 Edward Wheller   Gran Bretagna n/d
5 Erik Wilén   Finlandia n/d

FinaleModifica

La finale olimpica ripete la finale dei Trials, ed il risultato è lo stesso: Loomis domina la gara battendo Norton e togliendogli anche il suo fresco record del mondo.

Pos. Atleta Età Nazione Tempo ufficiale Tempo ufficioso
  Frank Loomis 24   Stati Uniti 54"0  
  John Norton 27   Stati Uniti 54"6
  August Desch 22   Stati Uniti 54"7
4 Géo André 31   Francia 54"8
5 C.A. Christiernsson 22   Svezia 55"4
6 Charles Daggs 19   Stati Uniti 55"7

Géo André, classificatosi quarto in 54"8 era stato medaglia d'argento nel 1908 nel salto in alto. Un esempio di eclettismo che esprime compiutamente il carattere dilettantistico dell'atletica leggera all'inizio del XX secolo.

Collegamenti esterniModifica