Atletica leggera femminile ai Giochi della XXV Olimpiade

AI Giochi della XXV Olimpiade di Barcellona 1992 sono stati assegnati 19 titoli nell'atletica leggera femminile.

CalendarioModifica

  Atletica leggera femminile alla XXIV Olimpiade
Lug-Agosto 1992 Ven 31 Sab 1 Dom 2 Lun 3 Mar 4 Mer 5 Gio 6 Ven 7 Sab 8 Titoli
Gare
100 m 100 m 200 m 200 m Staffetta
4x100 m
Staffetta
4x100 m
19
400 m 400 m 400 m 400 m Staffetta
4x400 m
Staffetta
4x400 m
800 m 800 m 800 m
3000 m 10000 m 3000 m 1500 m 1500 m 10000 m 1500 m
Maratona 400 m ost. 400 m ost. 400 m ost.
Peso Alto Peso Alto
Giavellotto Giavellotto Disco Disco Lungo Lungo
Eptathlon
(1ª giornata)
Eptathlon
(2ª giornata)
100 m ost. 100 m ost.
Titoli - 3 2 2 - 4 1 3 4 19
       Qualificazioni        Finali

Come nelle precedenti edizioni, il programma femminile termina di sabato, poiché di domenica si disputa solo la Maratona maschile.

Il giorno di riposo spezza in due i 200 metri, poi si interpone nei 400 metri (tra semifinali e finale) e anche negli 800. Sembra che le gare di corsa dai 200 agli 800 metri vengano spostate affinché il giorno di riposo si interponga tra le qualificazioni e la finale. Le finali dei 200, 400 e 800 metri si tengono nello stesso giorno. È la prima volta nell'atletica olimpica femminile.
Lo spostamento in avanti degli 800 metri li fa sovrapporre ai 1500: anche questa è una prima volta. La sovrapposizione crea un problema alle atlete che vogliono cimentarsi in entrambe le gare (vedi Hassiba Boulmerka)[1]. Il programma favorisce piuttosto l'abbinamento 1500-3000 metri (vedi Tetjana Samolenko).

Altre decisioni:

  • I 1500 sono distribuiti non più su due turni, ma su tre;
  • Le batterie dei 10.000 metri sono arretrate di due giorni. Così le atlete hanno ben sei giorni di attesa prima della finale (tanti);
  • La pessima abitudine di sovrapporre le due gare ad ostacoli fa breccia anche nel programma femminile. Da questa edizione dei Giochi le due gare saranno sempre disputate negli stessi giorni.

I titoli assegnati nella prima parte del programma sono sette; sono 12 quelli assegnati nella seconda parte.

Nuovi recordModifica

Fa il suo esordio olimpico: Marcia 10 km.
Nessun nuovo record mondiale
Nuovo record olimpico in 1 specialità: Marcia 10 km.

Risultati delle gareModifica

Specialità   Oro Risultato   Argento Risultato   Bronzo Risultato Dettagli
100 m   Gail Devers 10"82   Juliet Cuthbert 10"83   Irina Privalova 10"84 Classifica completa
200 m   Gwen Torrence 21"81   Juliet Cuthbert 22"02   Merlene Ottey 22"09 Classifica completa
400 m   Marie-José Pérec 48"83   Ol'ha Bryzhina 49"05   Ximena Restrepo 49"64 Classifica completa
800 m   Ellen van Langen 1'55"54   Lilija Nurutdinova 1'55"99   Ana Fidelia Quirot 1'56"80 Classifica completa
1.500 m   Hassiba Boulmerka 3'55"30   Ludmila Rogacheva 3'56"91   Qu Yunxia 3'57"08 Classifica completa
3.000 m   Elena Romanova 8'46"04   Tetjana Samolenko-Dorovs'kych 8'46"85   Angela Chalmers 8'47"22 Classifica completa
10.000 m   Derartu Tulu 31'06"02   Elana Meyer 31'11"75   Lynn Jennings 31'19"89 Classifica completa
100 m ostacoli   Paraskeuī Patoulidou 12"64   LaVonna Martin 12"69   Jordanka Donkova 12"70 Classifica completa
400 m ostacoli   Sally Gunnell 53"23   Sandra Farmer-Patrick 53"69   Janeene Vickers 54"31 Classifica completa
Maratona   Valentina Egorova 2h32'41"   Yuko Arimori 2h32'49"   Lorraine Moller 2h33'59" Classifica completa
Marcia 10 km   Chen Yueling 44'32"     Elena Nikolaeva 44'33"   Li Chunxiu 44'41" Classifica completa
Salto in alto   Heike Henkel 2,02 m   Alina Astafei 2,00 m   Ioamnet Quintero 1,97 m Classifica completa
Salto in lungo   Heike Drechsler 7,14 m   Inesa Kravec' 7,12 m   Jackie Joyner-Kersee 7,07 m Classifica completa
Getto del peso   Svetlana Krivelëva 21,06 m   Huang Zhihong 20,47 m   Kathrin Neimke 19,78 m Classifica completa
Lancio del disco   Maritza Martén 70,06 m   Cvetanka Hristova 67,78 m   Daniela Costian 66,24 m Classifica completa
Lancio del giavellotto   Silke Renk 68,34 m   Natal'ja Šikolenko 68,26 m   Karen Forkel 66,86 m Classifica completa
Eptathlon   Jackie Joyner-Kersee 7.044 p.   Irina Belova 6.845 p.   Sabine Braun 6.649 p. Classifica completa
Staffetta 4×100 m   Stati Uniti
Evelyn Ashford
Esther Jones
Carlette Guidry
Gwen Torrence
Michelle Finn-Burrell
[2]
42"11   Squadra Unificata
Ol'ga Bogoslovskaja
Galina Mal'čugina
Marina Trandenkova
Irina Privalova
42"16   Nigeria
Beatrice Utondu
Faith Idehen
Christy Opara
Mary Onyali
42"81 Classifica completa
Staffetta 4×400 m   Squadra Unificata
Elena Ruzina
Ljudmyla Džyhalova
Ol'ga Nazarova
Ol'ha Bryzhina
Lilija Nurutdinova
[2]
Marina Shmonina[2]
3'20"20   Stati Uniti
Natasha Kaiser
Gwen Torrence
Jearl Miles
Rochelle Stevens
Denean Howard[2]
Dannette Young[2]
3'20"92   Regno Unito
Phylis Smith
Sandra Douglas
Jennifer Stoute
Sally Gunnell
3'24"23 Classifica completa
  record mondiale;   record olimpico;   record mondiale stagionale;   record africano;   record asiatico;   record europeo;   record nord-centroamericano e caraibico;   record sudamericano;   record oceaniano;   record nazionale;   record personale;   record personale stagionale.
Statistiche

Delle 14 vincitrici di gare individuali di Seul (Florence Griffith e Jackie Joyner vinsero due titoli), solo cinque hanno abbandonato l'attività agonistica (tra cui la stessa Griffith). Dieci campionesse in carica si presentano a Barcellona per difendere il titolo; di esse si riconferma solo la Joyner nell'Eptathlon. Jackie Joyner è anche l'unica primatista mondiale che vince la propria gara.

Nel 1991 si sono tenuti a Tokyo i Campionati mondiali di atletica leggera. Quindici campionesse su sedici si presentano a Barcellona per tentare l'abbinamento con l'oro olimpico (l'unica che non partecipa è Katrin Krabbe, ferma per squalifica). Di esse si confermano: Marie-José Perec (400 m), Hassiba Boulmerka (1500 m) e Heike Henkel (Salto in alto). Marie-José Perec migliora la propria prestazione dell'anno precedente, mentre per Boulmerka e Henkel è migliore il risultato dei Mondiali.

Jordanka Donkova (100 ostacoli) e Jackie Joyner (Eptathlon) sono le uniche atlete che si presentano nella veste di campionessa in carica e di primatista mondiale. La prima non si riconferma, della seconda abbiamo detto.

NoteModifica

  1. ^ L'algerina aveva doppiato le due gare nel 1988, ma non lo rifà nel 1992.
  2. ^ a b c d e Atlete che hanno gareggiato unicamente in batteria ma hanno ugualmente ricevuto le medaglie.