Attrazione fatale

film del 1987 diretto da Adrian Lyne
Attrazione fatale
Attrazione fatale.png
Michael Douglas e Glenn Close in una celebre scena
Titolo originaleFatal Attraction
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1987
Durata115 min.
Generethriller, erotico, drammatico
RegiaAdrian Lyne
SoggettoJames Dearden
SceneggiaturaJames Dearden
ProduttoreStanley R. Jaffe, Shelly Lansing
Casa di produzioneParamount Pictures
Distribuzione in italianoUnited International Pictures
FotografiaHoward Atherton
MontaggioMichael Kahn, Peter E. Berger
MusicheMaurice Jarre
ScenografiaMel Bourne, Jack Blackman, George DeTitta Sr.
CostumiEllen Mirojnick
TruccoRichard Dean
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Attrazione fatale (Fatal Attraction) è un film del 1987 diretto da Adrian Lyne.

La pellicola, oggi considerata un vero e proprio cult del cinema thriller degli anni '80, ottenne un enorme successo sia di critica sia di pubblico, arrivando a incassare ben 320 milioni di dollari e diventando il film campione d'incassi annuale.[1][2] Glenn Close diede vita a uno dei personaggi più iconici della propria carriera, che la consacrò definitivamente come diva di Hollywood. La figura della stalker Alex Forrest è stata inserita al 7º posto nella lista dei personaggi più cattivi della storia del cinema. La pellicola avrebbe dovuto essere girata da Brian De Palma, che però si ritirò durante la preproduzione, preferendo dirigere The Untouchables - Gli intoccabili.

TramaModifica

Dan Gallagher, quarantenne avvocato di Manhattan, ha una vita tranquilla e una bella famiglia composta della moglie Beth e della figlia Ellen, di 6 anni. Un giorno Dan conosce Alex Forrest, anche lei avvocatessa, insieme alla quale decide di trascorrere due giorni mentre la moglie è in campagna in visita dai genitori; al termine dei due giorni, Dan decide di tornare alla propria vita. Ma Alex non ci sta e si taglia le vene, manifestando la propria paura dell'abbandono e un comportamento autodistruttivo. Dan l'aiuta mettendole delle fasciature e se ne va, anche se tale evento lo sconvolge. Dan quindi scompare, ma Alex inizia a cercarlo, telefonando continuamente sia a casa sia in ufficio.

Sfinito dall'insistenza di Alex, per la quale si convince di provare una grande pena al fine di autogiustificarsi, Dan decide di incontrarla: la donna gli confessa di amarlo e d'essere incinta di lui; sconvolto, Dan le propone di abortire, ma lei rifiuta tassativamente. Da questo momento, Alex si trasforma in stalker e riesce anche a ottenere il nuovo numero di telefono di Dan, presentandosi alla moglie e fingendosi interessata all'acquisto della casa messa in vendita.

Intanto Dan si trasferisce con la famiglia in campagna, ma questo non fa demordere Alex: nei giorni seguenti la donna versa dell'acido sulla macchina di Dan e gli fa avere un nastro magnetico con un messaggio in cui gli chiede di assumersi le proprie responsabilità di padre. Dan decide di andare alla polizia per un ordine restrittivo contro di lei, dicendo che è per un suo cliente, ma gli inquirenti non acconsentono per mancanza di prove. Un giorno, mentre tutta la famiglia è fuori, Alex uccide il coniglio che Dan aveva regalato alla figlia e lo mette in una pentola, lasciando accesi i fornelli. Dan, alla luce di quest'ultimo fatto, decide di raccontare tutto a Beth, che, non prendendo bene la cosa, caccia di casa Dan.

Alex decide di rapire la piccola Ellen: la moglie sale in macchina per cercarla disperatamente, ma provoca un incidente stradale. Dan la va a trovare all'ospedale, dove c'è anche Ellen, che Alex aveva riportato a casa; dopo di che va a casa dell'ex amante e l'aggredisce: Alex tenta di uccidere Dan con un coltello, ma l'uomo la ferma; dopo alcune occhiate i due si separano e Dan torna dalla polizia, che questa volta accetta di far arrestare Alex e d'interrogarla.

Dimessa dall'ospedale, Beth decide di perdonare Dan. Mentre si sta preparando per fare il bagno, appare Alex con un coltello che la minaccia e si ferisce una coscia; Dan accorre in bagno, dove scoppia una rissa con Alex, che Beth risolve uccidendo la rivale con un colpo di pistola.

RiconoscimentiModifica

Adattamento televisivoModifica

Il network FOX e lo studio di produzione Paramount Television hanno annunciato la produzione di una miniserie televisiva ispirata al film. Sarà scritta e prodotta a livello esecutivo da Maria e André Jacquemetton.[3]

NoteModifica

  1. ^ Fatal Attraction (1987) - Box Office Mojo, su www.boxofficemojo.com. URL consultato il 4 marzo 2019.
  2. ^ (EN) Fatal Attraction, su Cult Projections. URL consultato il 4 marzo 2019.
  3. ^ Attrazione fatale diventa una serie tv, su comingsoon.it.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN192616928 · GND (DE7667155-0 · BNF (FRcb16550496v (data)