Apri il menu principale

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

La città di Burgos è situata nel centro della provincia di Burgos, a circa 244 km da Madrid, nella comunità autonoma di Castilla y Leon (Spagna). Grazie alla sua posizione, Burgos ha prosperato economicamente fungendo da importante punto di snodo per i collegamenti nazionali (Paesi Baschi, Madrid, Barcellona-Vigo) e internazionali (Francia, Spagna, Portogallo).

ClimaModifica

Il clima di Burgos è continentale mediterraneo o continentale moderato, con influenze mediterranee in pioggia. La stagione delle piogge è la primavera, mentre l'estate è secca e molto meno umida che nel resto della Spagna mediterranea. Gli inverni sono molto freddi e nevosi, con temperature minime che talvolta arrivano a -10 °C. Vi sono spesso abbondanti nevicate, talvolta anche fino alla primavera.

StoriaModifica

Esistono, all'interno delle mura dell'attuale castello che domina la città, prove di un insediamento umano già dal neolitico (4500 a.C.) e nella prima età del ferro (850 a.C.).

La città di Burgos fu senza dubbio fondata come tale da un conte castigliano, tal Diego Rodriguez "Porcelos" nell'884. Alfonso III, nel tentativo di frenare l'avanzata saracena, ordinò al conte di fondare un borgo cintato di mura sulla sponda del fiume Arlanzón. L'origine della città è, pertanto, militare.

Burgos, popolata per mandato reale e sottomessa direttamente all'autorità dei re di Léon fino al 930, si trasformò in capitale del contado di Castiglia quando questo ottenne l'indipendenza dal regno di León con l'aiuto di Fernan Gonzalez. Quando essi si riunirono, nel 1035, essa rimase capitale fino al 1492.

Il 27 gennaio del 1512 furono stilate nella città di Burgos una serie di ordinanze, le Leggi di Burgos (in spagnolo Leyes de Burgos), il cui scopo era quello di regolamentare il trattamento dei popoli nativi del Nuovo Mondo, che non era garantito dell'Encomienda. Furono le prime leggi che la Monarchia Ispanica applicò per organizzare la conquista del Nuovo Mondo.

Burgos è stata lo scenario di molti conflitti: le guerre moresche, i combattimenti tra León e Navarra, e quelli tra Castiglia e Aragona. È poi diventata teatro di una battaglia in periodo napoleonico e ancora nel XIX secolo.

Durante la Guerra civile spagnola Burgos era la base del Governo franchista.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Tra i suoi monumenti si distingue la cattedrale, massimo esempio dell'architettura gotica. Altri monumenti e luoghi degni di interesse sono:

Inoltre la città è tappa importante ed è attraversata dal cammino di Santiago (camino francés).

Feste localiModifica

Il 29 giugno iniziano las fiestas de San Pedro y San Pablo la cui durata è da 7 a 10 giorni, durante le quali la città si trasforma e si veste di colori carichi di tradizioni. Tra gli spettacoli più rilevanti:

  • Proclamazione delle regine nel giorno di inizio della festa
  • Omaggi floreali alla patrona della città, Santa María la Mayor
  • Balli e danze di simpatici pupazzi giganteschi (gigantillos, gigantones) nelle strade della città

Tra le attività più caratteristiche:

  • Concorso di fuochi artificiali
  • Concerti di svariati artisti, noti sia a livello nazionale che internazionale
  • Feria taurina

AmministrazioneModifica

SportModifica

In città ha sede la squadra di basket Club Baloncesto Miraflores che disputa la massima serie del campionato spagnolo.

NoteModifica

  1. ^ Loudun è la cittadina natale di Sant'Adelemo di Burgos, patrono della città

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN143749503 · LCCN (ENn80049581 · GND (DE4080584-0
  Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna