Apri il menu principale

Ezekial Dann Florek (Flat Rock, 1º maggio 1950) è un attore statunitense, conosciuto per la sua interpretazione del capitano Donald Cragen nelle serie televisive Law & Order - I due volti della giustizia e Law & Order - Unità vittime speciali[1].

Indice

BiografiaModifica

Inizia gli studi di matematica e fisica alla Eastern Michigan University ma poi riceve una borsa di studio in recitazione, si trasferisce quindi a New York dove inizia la sua carriera come attore teatrale con la Acting Company della Juilliard School[1]. In seguito si trasferisce a San Diego in California dove prende parte a numerose rappresentazioni messe in scena dalla La Jolla Playhouse[2].

Negli anni ottanta viene scritturato per ruoli secondari in alcuni film ad alto budget con protagonisti quali Robert De Niro, Michelle Pfeiffer e Jodie Foster[3]. Contemporaneamente inizia a comparire in molte serie tv statunitensi, il primo ruolo di una certa rilevanza gli viene affidato nel 1988 in Avvocati a Los Angeles dove interpreta il personaggio di David Meyer[4].

Prende parte alle prime tre stagioni di Law & Order - I due volti della giustizia nel ruolo del capitano di polizia Donald Cragen[1] poi viene sostituito dai produttori con S. Epatha Merkerson (tenente Anita van Buren)[5], nel corso della serie il personaggio appare sporadicamente anche in alcuni episodi successivi. Nel 1999 con la creazione dello spin-off Law & Order - Unità vittime speciali gli viene affidato un ruolo primario, sempre nei panni del capitano Cragen, che lo porta ad apparire in tutte le puntate realizzate.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Bios: Dann Florek - Captain Donald Cragen, Nbc.com. URL consultato il 2 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Dann Florek biography, Biography.com. URL consultato il 2 luglio 2013.
  3. ^ (EN) Dann Florek, Tvsa.co.za. URL consultato il 2 luglio 2013.
  4. ^ (EN) Dann Florek Biography, Starpulse.com. URL consultato il 2 luglio 2013.
  5. ^ (EN) Rich Keller, S. Epatha Merkerson Leaving 'Law & Order', Huffington Post, 4 aprile 2010. URL consultato il 2 luglio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN22415498 · ISNI (EN0000 0001 1500 6227 · LCCN (ENno2003006182 · GND (DE1061375811 · BNF (FRcb15001521f (data)