Dick Miller

attore statunitense
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cestista, vedi Dick Miller (cestista).
Dick Miller nel film Un secchio di sangue (1959)

Richard "Dick" Miller (New York, 25 dicembre 1928Los Angeles, 30 gennaio 2019[1]) è stato un attore statunitense.

BiografiaModifica

 
Dick Miller in Un secchio di sangue (1959).

Miller nacque nel Bronx a New York e frequentò il City College di New York e la Columbia University e all'Università di New York, divenendo psicologo.[2] Servì nella Marina degli Stati Uniti per alcuni anni e divenne un pugile della categoria pesi medi. Si esibì a Broadway e lavorò anche presso il Bellevue Hospital e presso il reparto psichiatrico del Queens General Hospital.[2] Nel 1952 si trasferì in California in cerca di lavoro come sceneggiatore.

Ha recitato in oltre 180 film,[3] in particolare quelli diretti da Roger Corman, e successivamente in film di registi che hanno iniziato la loro carriera con film prodotti dallo stesso Corman, tra cui James Cameron, Joe Dante e Martin Scorsese; in particolar modo, è apparso in ogni singolo film di Joe Dante. I suoi ruoli principali sono stati quelli nei film Un secchio di sangue (1959), La piccola bottega degli orrori (1960), La vergine di cera (1963), Piraña (1978), L'ululato (1981), Gremlins (1984), Gremlins 2 - La nuova stirpe (1990) e Small Soldiers (1998). Prese parte anche a Pulp Fiction, nel ruolo di Mostro Joe, ma la sua scena fu tagliata a causa della lunghezza del film. Ha preso parte, inoltre, a diverse serie televisive dagli anni cinquanta agli anni duemila.

"Walter Paisley" è il nome di diversi personaggi interpretati da Miller che dichiarò: "Ho interpretato Walter Paisley cinque volte, credo."[4] Al 2011, il nome del personaggio è apparso sette volte su pellicola, con Miller che lo ha interpretato sei volte.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiatoreModifica

Doppiatori italianiModifica

Come doppiatore è sostituito da:

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN24796303 · ISNI (EN0000 0001 0798 0820 · LCCN (ENno2002069916 · GND (DE1136397698 · BNF (FRcb13983451h (data) · BNE (ESXX5119042 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2002069916
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie