Apri il menu principale
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Crystal Clear app Login Manager.svgBiografie
Mplayer.svgCinema
Monitoraggio fatto.svgLa voce è stata monitorata per definirne lo stato e aiutarne lo sviluppo.
Ha ottenuto una valutazione di livello sufficiente (settembre 2013).
BLievi problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Informazioni esaustive nella gran parte dei casi, ma alcuni aspetti non sono del tutto approfonditi o altri non sono direttamente attinenti. Il tema non è stabile e potrebbe in breve necessitare di aggiornamenti. (che significa?)
BLievi problemi di scrittura. Qualche inciampo nello stile. Linguaggio non sempre scorrevole. Strutturazione in paragrafi adeguata, ma ancora migliorabile sotto alcuni aspetti. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla verificabilità della voce. Carenza di fonti attendibili. Alcuni aspetti del tema sono completamente privi di fonti a supporto. Presenza o necessità del template {{cn}}. La delicatezza del tema richiede una speciale attenzione alle fonti. (che significa?)
BLievi problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file o altri sono inadeguati. (che significa?)
Note: La voce è calata considerevolmente, le note non rispondono più ai minimi requisiti per la vetrina e le immagini, alcune inserite a catena, altre formattabili secondo uno stile migliore, vanno sicuramente riorganizzate.
Monitoraggio effettuato nel settembre 2013
Crystal Clear action bookmark Silver.svgTotò è una voce di qualità, in precedenza è stata in vetrina. La voce è stata sottoposta a una procedura di vaglio. La voce è comparsa nella rubrica Lo sapevi che.
Consulta le varie procedure di valutazione per eventuali pareri e suggerimenti.
Crystal Clear action bookmark.svgla voce è stata sottoposta a valutazione e inserita in vetrina. Vedi votazione
PL Wiki CzyWiesz ikona.svgla voce è stata accettata per la rubrica Lo sapevi che. Le procedure prima del 2012 non venivano archiviate, perciò possono essere trovate solo nella cronologia della pagina di valutazione.
Crystal Clear action bookmark.svgin seguito a una valutazione il suo riconoscimento di qualità è stato confermato. Vedi votazione
Crystal Clear action bookmark Silver.svgin seguito a una valutazione è stata rimossa dalla vetrina e nominata voce di qualità. Vedi discussione
Crystal Clear app kghostview.pngla voce è stata sottoposta a un vaglio. Vedi discussione

Correzione NNPOVModifica

Prima era:
Insieme ad Alberto Sordi è stato il più grande attore italiano del Novecento
ho corretto con
Uno dei più grandi attori comici italiani del Novecento
Non era solo NNPOV, ma forse un tantiniello esagerato ....
Marco Bonavoglia 14:55, Mag 16, 2005 (CEST)

Infatti è un tantinello esagerato paragonarlo ad Alberto Sordi. Esagerato per Alberto Sordi, che vicino a Totò è come dire il nulla... --151.77.62.73 (msg) 02:32, 29 apr 2013 (CEST)

CommenoModifica

Nella "versione completa" del nome credo sia errato Commeno, in luogo di Comneno, nome che richiama l'antica stirpe di Bisanzio dalla quale appunto discenderebbe Antonio de Curtis in arte Totò --Ermanon 09:12, 19 lug 2006 (CEST)

Anche io avevo il dubbio: per gli stessi motivi ho corretto "portofirogenito" che non voleva dire nulla. Non ho materiale cartaceo sotto mano tramite cui accertarmi, e dei siti non ne esiste uno "ufficiale". Correggo, se qualche esperto di storia bizantina o totoistica ne avrà voglia, potrà eventualmente spiegarci. AttoRenato (de gustibus) 20:04, 19 lug 2006 (CEST)
I sensibili cambiamenti apportati da 87.17.103.86 hanno dei riscontri conosciuti anche ad altri utenti? --Caulfieldimmi tutto 17:25, 22 set 2006 (CEST)
Si potrebbero incorporare ai precedenti. Evidentemente l'utente ha ritenuto (IMHO sbagliando) non enciclopedici i vari titoli nobiliari di Totò (raggruppati nell'espressione vari titoli), aggiungendo però ulteriori informazioni. --Leoman3000 17:44, 22 set 2006 (CEST)

Totò 100Modifica

La trasmissione del 1998 dedicata all'attore, se non ricordo male, riproponeva quotidianamente (esclusa solo la domenica) tutti i 107 film di Totò in occasione del centesimo anniversario della nascita. Quindi mi pare improbabile il fatto che durò solo due puntate. --Homer935 14:01, 11 nov 2006 (CET)

NobiltàModifica

  • Ho inserito un'ampia nota con i riferimenti esaustivi alla storia della famiglia de Curtis e alla vicenda nobiliare di Totò.

Vi sono riportati tutti i dati verificati, compresi gli estremi del Dcreto Presidenziale Sanmarinese col quale si riconobbe alla figlia Liliana il titolo di contessa di Ferrazzano.

Inoltre, il cognome esatto che Totò si fece riconoscere è Focas Flavio Angels Ducas Comneno de Curtis di Bisanzio Gagliardi esattamente così e in quest'ordine, ed è esattamente riportato così nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e sul passaporto di Totò il quale, per la precisione, riporta anche la dicitura di S.A.R (Sua Altezza Reale) Il porfirogenito non si capisce da dove salti fuori. Prego non rolbaccare, Grazie!

[Ticket OTRS #200910610014411] 02:20, 7 dic 2006 (CET)

PS Semmai "porfirogenito" poteva essere un titolo e non certamente un cognome, infatti significa "nato nella Camera di Porpora" e si attribuiva (e identificava) l'erede al Trono di Bisanzio.

NPOVModifica

Ma non è che la voce sia troppo elogiativa o comunque si lasci troppo andare a giudizi di merito? Non dovrebbe essere neutrale? Si legge "uno dei più grandi comici italiani del Novecento.." (che ho levato), "il genio di Totò..", e siamo solo alla terza riga. E meno male che è una voce da vetrina. --Atticus 01:37, 8 dic 2006 (CET)

Un'enciclopedia riporta anche l'opinione comune, IMHO, e l'opinione comune è chiaramente che Totò sia uno dei (se non IL) più grandi comici del '900. Che poi la voce sia forse un po' troppo elogiativa sono d'accordo. Sickboy3883 15:07, 15 apr 2007 (CEST)

Guarda che è il minimo dire che Totò è uno dei più grandi comici italiani del Novecento. Non è un giudizio soggettivo, è una cosa lampante.

Non è una semplice opinione scrivere che sia il più grande o uno dei più grandi....è un dato di fatto quando si parla di un artista del suo calibro, anzi è stato definito uno dei più grandi della storia del cinema tout court Pepps2

ArcobalenoModifica

Mi sembra che debba essere tolto quel film perchè:

1) Non compare nelle altre filmografie
2) Non è stato mai distribuito e completato
3) Più volte Totò affermo sempre di non avervi mai partecipato


voce troppo elogiativaModifica

a chi dice che la voce è troppo elogiativa, vi faccio notare che la treccani lo elogia ancora di più. e scrivere "Totò è un comico italiano" è imbarazzante.

INOLTRE leggo che c'è una diatriba sul cognome e allora pensavo di risolvere la cosa.. dato che la gente è solita divertirsi parlando di cose che non conoscono....mi sono permesso di recarmi al maschio angioino, al museo di toto' (in attesa di quello vero che verrà realizzato altrove) e di dare uno sguardo alle due carte d'identità e al passaporto che campeggiano sotto il vetro temperato.

Il cognome che si può leggere è Focas Flavio Angels Ducas Comneno de Curtis di Bisanzio Gagliardi. INOLTRE sul lemma è scritto che dopo il 48 l'italia non riconosceva più i titoli nobiliari (in realtà su una delle carte d'identità e il passaporto , che sono post-48, si continua a leggere quello stesso cognome)

Quindi..la smettiamo di dire cazzate?

(aggiungo che è vero che sulla tomba c'è scritto antonio de curtis principe di bisanzio..se può essere d'aiuto)

Se è così (e non ho motivo di dubitarne), allora i predicati nobiliari riconosciuti dal tribunale nel 1945 a Totò sono stati considerati come esistenti prima del 28/10/1922 e come tale valenti come parte del nome. Si potrebbe avere una foto dei documenti? E comunque "Griffo" e "Porfirogenito" non ci sono nei documenti? Un saluto. --RobertoITA 13:13, 21 mag 2007 (CEST)

giuseppe--82.51.85.139 13:50, 18 mag 2007 (CEST)

Scusate se mi intrometto in questo spazio che potrebbe non essere quello appropriato a questo mio intervento. Vorrei, comunque, che qualche anima pia si prendesse la brigadi dare una risposta al seguente interrogativo: come mai è stata cancellata, nella sezione "Monografia e studi su Totò", il riferimento ad una studio-ricerca intitolato "La filosofia in Antonio de Curtis" che si trova su diversi siti a Lui dedicati? Attendo una risposte. Grazie

Invece che atendere risposta, aggiungila tu, se credi sia il caso.--Enrico Bacciardi 14:22, 23 giu 2007 (CEST)

Continuo a sostenere che anche in un caso come questo sia meglio andar piano con gli elogi. Il fatto che la voce della Treccani sia ancor più elogiativa non mi sembra interessante, alla Treccani si sono posti il NPOV come principio di sviluppo delle voci? E poi, che significa l'"opinione comune"? Conosco un paio di individui che non sono stati interpellati sulla questione, chi sono? i figli della serva? Ambire al NPOV non credo sia solo una soluzione comoda per evitare che gli utenti si scannino per imporre la propria visione, ma anche il riconoscimento del fatto che non esistono giudizi di merito universali e dato che l'enciclopedia vuole essere universale, la scelta è obbligata. Credo si possa mantenere un certo rigore e al contempo evidenziare l'impatto che l'attore ha avuto inserendo un apposito paragrafo, che affronti in maniera documentata ed equilibrata l'accoglienza che pubblico e critica gli hanno riservato. Sarebbe da evitare un incipit del tipo "Totò fino alla sua morte è stato sempre sottovalutato" o che contenga frasi come "si racconta che qualcuno vide persino Michelangelo Antonioni uscire visibilmente soddisfatto da una sala dove si proiettava un suo film" (chi sono questi raccontatori? siamo sicuri che siano in grado di riconoscere un'espressione visibilmente soddisfatta di Antonioni? Magari Antonioni è veramente un estimatore di Totò, come ce ne saranno moltissimi altri tra registi e uomini di spettacolo, ma che si riportino dichiarazioni documentabili). I suoi sinceri fan credo dovrebbero avere tutto l'interesse a presentare i fatti lucidamente e accuratamente, l'"imposizione" di una visione secondo me non giova alla causa. --Atticus 14:01, 19 lug 2007 (CEST)

Non è una semplice opinione scrivere che sia il più grande o uno dei più grandi....è un dato di fatto quando si parla di un artista del suo calibro, anzi è stato definito uno dei più grandi della storia del cinema tout court Pepps2

Scusate ma quale troppo elogiativa e troppo elogiativa. Totò è il numero 1 in assoluto. Riconosciuto da tutti. Ma come? Lo paragonano a Chaplin e Keaton e non è il numero 1? Totò non ha paragoni. Sordi nella sua pagina wikipedia c'ha scritto che è uno dei mostri della commedia all'Italiana assieme a Manfredi, Gassman e Tognazzi. Totò di paragoni nazionali non ne ha! Gli unici accostamenti che gli vengono fatti sono con Chaplin e Keaton. Dunque internazionali. Allora...cosa c'è di strano se scriviamo, considerato il più grande attore della storia del cinema italiano? Non dobbiamo confondere eccellenti attori da geni assoluti. Totò era un genio! E' come se mettessimo sullo stesso piano un cantautore ed un cantante. LavegliaDellaMorte

correzioneModifica

ho corretto sanmarinese con sammarinese, mi spiace che una voce di vetrina avesse un errore d'ortografia SoloTitano 18:24, 27 lug 2007 (CEST) Scusate ma come mai il film Totò nella Fossa dei Leoni non compare?

Titolo nobiliareModifica

Perché specificare che i titoli nobiliare erano validi fino al 1947, è una cosa valida per tutti i nobili e non sono per lui. Poi questi titoli non sono validi in Italia, però credo che in uno stato monarchico siano ancora validi dopo il 48. Propongo quindi di togliere "fino al 31/13/47". --Kaspo 18:02, 5 ott 2007 (CEST)

Per me OK. Basta solo la nota. Di fatto lo diciamo due volte. Ma... quando viene il 31/13? :-P --Retaggio (msg) 18:14, 5 ott 2007 (CEST)

L'argomento della supposta discendenza di Totò da una o più stirpi nobiliari è stato ampiamente trattato da Camillo De Curtis nel volume "Storia della Famiglia de Curtis dai Longobardi fino alla falsa nobiltà di Totò: trascrizione, ricerca bibliografica ed archivistica a cura di Domenico Russo", Napoli, Ed. Summana, 2005. Il volume è consultabile presso la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli. La materia è stata inoltre oggetto di discussione nel Foruma "I Nostri Avi. Forum Italiano della Commissione Internazionale permanente per lo Studio degli Ordini Cavallereschi, dell'Istituto Araldico Genealogico Italiano e dell'Associazione d Hidalgos - Junta de Italia" Sito ufficiale: www.iagi.info. La discussione ha oggetto: "Storia di Famiglia e Genealogia. De Curtis (Totò)" ed è iniziata il 14 maggio 2004. Proporrei pertanto di depennare le parole "il marchese" davanti a "Giuseppe De Curtis", sia nella "Biografia", che in "La questione nobiliare", in quanto inesatto. Propongo, inoltre, di riformulare come segue, i primi tre commi di quest'ultimo capitolo: "Dopo l'adozione nel 1933 da parte del marchese Francesco Maria Gagliardi Focas e il successivo riconoscimento, quattro anni più tardi, come figlio legittimo da parte del padre naturale (Giuseppe de Curtis), Totò intraprese lunghe e costosissime battaglie legali, portate avanti con caparbia determinazione, per il riconoscimento di nobiltà, anche grazie all'aiuto di esperti avvocati.

Totò riteneva di appartenere a un ramo molto decaduto dei nobili de Curtis, quello dei conti di Ferrazzano,[20] sebbene tale discendenza non sia mai stata dimostrata.

La sentenza del tribunale di Napoli del 1945 gli permetteva, di fatto, di confermare i titoli del genitore adottivo, e di vantare una presunta discendenza dalla stirpe imperiale bizantina".--Luresedoc 10:21, 1 sett 2009 (CEST)

Non sarei tanto sicuro nel sostenere, come detto in nota, che Totò non avrebbe potuto avvalersi dei predicati (che con l'occasione andrò a correggere, dovendosi scrivere con la "d" minuscola) dopo il 1° gennaio 1948 giacché per la nota disposizione transitoria della Costituzione i predicati dei titoli esistenti al 28 ottobre 1922 sono da considerarsi parte integrante del cognome. La citata sentenza del tribunale di Napoli - divenuta definitiva - ebbe l'effetto di riconoscere i titoli, non di concederli (cosa che non sarebbe certo spettata alla giurisdizione di un tribunale). I titoli reclamati e quindi riconosciuti a Totò, infatti, erano preesistenti al 28 ottobre 1922. Detto questo, mi risulta che nel Dopoguerra si manifestò tal Marziano Lavarello, il quale - anch'egli assistito da un pricipe del foro - sosteneva di essere l'effettivo detentore dei titoli. Non mi soffermo sulla personalità e sulla reale attività di questo signore, che meriterebbe una voce "ad hoc". --Cambon (msg) 22:51, 27 dic 2009 (CET)

Con la Costituzione repubblicana i predicati dei titoli nobiliari sono diventati parte del nome, i titoli veri e propri non hanno più alcun effetto. --Gelatopistacchio (msg) 23:01, 27 dic 2009 (CET)
E' esattamente quello che ho detto più sopra. Per essere più precisi, la cognomizzazione non opera automaticamente, occorre una pronuncia con efficacia di accertamento emessa dal giudice civile. Totò ottenne in più riprese la rettifica dello stato civile che lo riguardava, con decisioni emesse dal tribunale anche in periodo repubblicano. Se poi i giudici si sono sbagliati, magari a causa della gran confusione che regnava all'anagrafe nel Dopoguerra, è un altro discorso, in ogni modo le sentenze sono diventate definitive e sono inoppugnabili. In seguito, a fare un po' di confusione intervenne la Repubblica di San Marino, sollecitata non so da chi, che nobilitò il genero Gianni Buffardi, ma questa è altra storia. --Cambon (msg) 20:18, 28 dic 2009 (CET)
Si può allora aggiungere quuesta informazione, che cambiò nome, nella voce. Fermo restando che il modo con cui è maggiormente noto è Totò, che quindi resta comunque il titolo della voce. --Gelatopistacchio (msg) 21:55, 28 dic 2009 (CET)raso il

da quando è stata precedentemente aggiornata questa discussione è riapparso il titolo marchionale riferito al padre Giuseppe, sebbene poi più avanti la voce specifica che era un sarto itinerante. Un sarto marchese a fine Ottocento? Poi più avanti la voce dice che non è provato il legame tra i De Curtis di Totò e gli omonimi conti. So che sto toccando la voce di un Grande, ma così non va, e pure questo errore si sta propagando sul web. Totò era certamente nobile per adozione e poi dopo la morte del padre naturale i tribunali lo autorizzarono a cambiare il cognome, ma il padre Giuseppe era appunto già morto e quindi marchese, o nobile, non fu mai. Sullo stato delle ricerche circa gli antenati di Totò vedi per esempio questa nota http://www.antoniodecurtis.com/grimaldi.htm

Totò fu nobile per adozione e poi il suo cognome fu cambiato per decisione dei tribunali, ma sua padre marchese, almeno in vita, non era. Correggo la voce.--WikiPilota 19:33, 17 ago 2017 (CEST)

MassoneriaModifica

ho inserito totò anche nella categoria massoni perché appartenava alla GLDI insignito del 30°

Ci vorrebbe una fonte (anche per definire quale sarebbe l'eventuale enciclopedicità - rispetto alla biografia di Totò - di tale partecipazione). Saluti. --Retaggio (msg) 19:36, 21 apr 2008 (CEST)

la fonte è "Massoni famosi. Note biografiche di massoni celebri" edito da atanòr di Seganti giuseppe, ho visto che gia altri personaggi celebri sono stati inseriti nella categoria credo che completi la pagina di Totò senza nè accrescerne nè diminuierne il prestigio è solo un informazione in più. propongo quindi che venga ripristinata la categoria. ho trovato anche un link con alcuni personaggi celebri http://www.massoneriapistoiese.it/index.php?pagina=33

presso la gran loggia d'Italia, vi sono i documenti dell'appartenenza del comico alla massoneria, in oltre la poesia a' livella è un riferimento alla livella strumento e simbolo della massoneria, oltre che ai riferimenti alla morte sempre simbolo della massoneria stessa. propongo quindi di rimette toto' nella categoria massoni, se necessario posso inserire nella voce un riferimento all'interno della biografia --Mosaico (msg) 10:51, 15 set 2008 (CEST)
avevo rimosso la categoria perchè nella voce non se ne fa riferimento,e stonava una sua collocazione nell'ambito della massoneria quando per tutto il testo non se ne parla mai...però se supportata da fonti, come sembra tu possa fare, allora lo si può tranquillamente re inserire. solo un avviso: quando dici che la poesia "a' livella" è un riferimento alla massoneria devi portare qualcosa per sostenere tale importante affermazione, altrimenti risulta essere una ricerca originale. detto questo, buon lavoro! saluti -- Grond (scrivimi) 12:27, 15 set 2008 (CEST)
si su 'a livella infatti non ho inserito niente all'interno della voce, provo a scrivere qualcosa da inserire direttamente nella voce dedicata alla poesia, cerco fonti più auterevoli di me prima.--79.47.205.160 (msg) 12:42, 15 set 2008 (CEST)opss al solito non mi ero loggato....--Mosaico (msg) 12:44, 15 set 2008 (CEST)

Il guappoModifica

Ciao a tutti. Curiosando nel template {{Totò}} ho visto che c'è anche Il guappo, che è un episodio de L'oro di Napoli. Poiché era un link rosso, per il momento ho creato un redirect al film a episodi. Chiedo, però, non polemicamente, se c'è qualche motivo particolare per tenere il link sia nella lista dei film in questa voce (Totò), sia nel template, invece del link a L'oro di Napoli, visto che il regista è De Sica per tutti gli episodi e che mi sembra il film costituisca un tutt'uno. Grazie --Ginosal Cicoria! 14:34, 30 apr 2008 (CEST)

Elogio funebreModifica

Da un paio di giorni un anonimo modifica l'autore dell'elogio funebre. Googleggiando un po' e guardando un paio di documenti dell'epoca non c'è nessun riferimento a un elogio funebre da parte di Mario Castellani, cosa che invece c'è per Nino Taranto. Quindi ho annullato in mancanza di fonte che provi che sia stato Castellani a pronunciare l'elogio funebre. --Melos (Merosu) 21:27, 30 apr 2008 (CEST)

E poi qui si può sentire l'incofondibile voce di Nino Taranto. What else? :-) --Retaggio (msg) 21:52, 30 apr 2008 (CEST)

Il mondo di Toto'Modifica

Toto' e' un personaggio dall'incredibile vena moderna. La sua alta spiritualita', lo rende sempre in movimento, non ha mai staticita'. Questo dice tutto di Toto': la mimica soffusa, lunare ed adatta a desrivere i movimenti delle sommosse sociali di popolo, quelle che non fanno dimenticare mai il quartiete ; eppoi, le dolci e chiare notti con fanatiche romane tra risse di pinzillacchere ed autorita' di avvocati ! Il dolce senso della laurea del ragioniere rampante e la bellezza di una donna da tabarin (Toto', peppino e la malafemmina), sono un'altro degli universi del grande De Curtis, perche' li' si annida la grande circostanza umana di appartenere ad un'epoca fin troppo decorosa e bella, reminiscente come costumi : quella degli anni 50'. Dentro una coppa di champagne, c'era tutta l'allegria e l'ilarita' farseca di Toto' del dire delle avventure maschili, o del parlare di un caro affetto familiare tra quattro povere mura (Toto' miseria e nobilta'). Toto' ha sapientemente scritto, dagli anni 50 in poi, l'epoca ed il costume. E' proprio questo, il grande merito che ha avuto. Nella sua comicita', c'e'la satira avvilente della riflessione sui consumi piu' deleteri della societa' post-guerra: "bella" allora, diventa la tendenza dei falsari a volersi sostituire alle vere fabbriche di danaro, in barba alle reali richieste della societa'.......

Isa BarsizzaModifica

Isa Barsizza, e' una grande attrice, il cui nome appare classicamente abbinato a Toto'. E' un'attrice che ha una bellezza diafana, e intoccabile, ma molto concreta nel rappresentare la semplicita' delle donne dell'epoca. Le sue gambe lunghe, esili e flessuose, hanno semplicemente descritto il volto della grande operetta del principe de Curtis, fatto di magnilo- quenza del ballo e del canto, e della descrizione di sentimenti commoventi, e languidi. Le commedie di Toto', con Isa barsizza, hanno una dolce venatura di lusso, dove le cose si compongono secondo un ritmo felpato, e dove, ancora una volta, assecondano la dolcezza della luna e dei sentimenti.

Totò MassoneModifica

Oggi un anonimo ha reimpostato Totò come massone. La notizia in giro c'è ma invito a leggere questo http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1998/02/15/toto-fu-un-maestro-anche-come-massone.html . In sostanza abbiamo la dichiarazione del maestro del Gran Oriente SENZA PROVA ALCUNA, cita la poesia A Livella (credo di essere tra i pochi ad avere quel libretto). Ma che c'azzecca? O si trovano fonti serie oppure appena qualcuno fa una affermazione e non viene ancora querelato dalla figlia (che ormai si sarà rotta le scatole) non si puo' continura a farla rimbalzare anche qui. --Step by Step (msg) 15:20, 2 dic 2008 (CET)

La dichiarazione della massima autorità del Grande Oriente d'Italia mi sembra esauriente (cita la data e il nome della loggia d'iniziazione, nonché e quello di un'altra loggia dove il compianto attore napoletano avrebbe esercitato la carica di "Maestro venerabile") e probante: equivale ad un'attestazione del Sindaco quale ufficiale di stato civile! D'altronde, il Gran Maestro è il tenutario dei voluminosi Archivi della Massoneria (che ho avuto modo di consultare personalmente per una differente questione, nella Villa del Vascello a Roma) e avrà avuto modo di documentarsi. Luresedoc (msg) 18:13, 4 set 2009 (CEST)

Citazioni inizialiModifica

Deposito qui la seconda citazione che non può stare nell'incipit dove già ve ne è un'altra. WP:Citazioni Sezione iniziale. Inoltre la seconda citazione ha anche più di tre righe. Oltretutto la citazione non è sinteticamente rappresentativa della figura di Totò. Può esser più proficuamente contestualizzata inserendola all'interno della voce, da parte di uno dei curatori.--79.27.14.162 (msg) 23:51, 25 feb 2009 (CET)

«Ll'ammore è comme fosse nu malanno
ca, all'intrasatta, schioppa d'int' 'o core
senza n'avvertimento, senza affanno
e te pò ffa' murì senza dolore»

(Antonio De Curtis, Ll'ammore)
Ricordo all'anonimo che le citazioni eventualmente rimosse vanno inserite in wikiquote. Grazie. --Retaggio (msg) 09:28, 26 feb 2009 (CET)

Non Credo di sapere esattamente come si fa a inserire materiale in Wikiquote, o comunque di conoscere bene le sue regole.

D'altra parte tutte le citazioni di Wikipedia e specialmente quelle iniziali dovrebbero essere già inserite in Wikiquote e quindi non ci dovrebbe esser alcuna necessità di inserirle nuovamente. Se non ci sono, questo sarebbe un'ulteriore motivo di irregolarità oltre a quelli già rilevati.

Inoltre per inserire una citazione su Wikiquote dovrei essere sicuro della sua fonte e della sua correttezza, cosa che non essendo io lo scopritore della citazione, è per me impossibile. Della citazione di Totò di cui sopra, ad esempio, io non ne sapevo assolutamente nulla e non ho idea se sia effettivamente corretta--79.27.14.162 (msg) 22:21, 26 feb 2009 (CET)

Se non sai nulla di wikiquote ti consiglio di farti un giro per prendere "confidenza" con l'argomento (comunque è abbastanza simile a Wikipedia). Depositare le citazioni in discussioni è inutile: il posto delle citazioni è quello. Se ne rimuovi una, devi prima controllare che sia presente su wikiquote: se manca, deve essere inserita lì. Saluti. --Retaggio (msg) 22:37, 26 feb 2009 (CET)


Mi sono riguardato bene la questione e mi pare che la faccenda stia in questi termini

  1. Il primo che deve mettere la citazione su Wikiquote è lo scopritore della citazione nel momento che la inserisce la prima volta su Wikipedia. Se il primo inseritore omette di farlo, può e deve farlo chiunque altro che conosca quella citazione, a precindere dal fatto che la stia rimuovendo dall'incipit perché irregolare.
  2. Nessuno può, né tantomeno è obbligato, a inserire citazioni su Wikiquote se non è in grado di garantirne la genuinità. l'esattezza e la fonte esatta.
  3. Il deposito in Discussione non è inutile perché, come a su tempo mi spiegò un amministratore, la citazione-incipit irregolare eliminata resta comodamente a disposizione di chi vuole e può reinserirla all'interno del testo o anche in wikiquote, senza doverla andare a recuperare, a volte con difficoltà, nella cronologia.--79.27.14.162 (msg) 17:01, 1 mar 2009 (CET)
  1. Se il primo inseritore non l'ha inserita su Wikiquote possiamo sempre rimediare, non trovi? Siamo su Wikipedia appunto per questo: migliorare.
  2. Nessun obbligo: buona abitudine. Se non sei certo della fonte puoi segnalare la cosa anche su Wikiquote
  3. In discussione è inutile in quanto tutte le citazioni sono più facilmente raggiungibili dal doppio link a wikiquote (in basso nella voce e a sinistra)

Infine... se non vuoi farlo mica posso obbligarti... Lo farò io :-) --Retaggio (msg) 10:55, 2 mar 2009 (CET) PS - ovviamente con fonte.

Verificata citazione e inserita su Wikiquote. Spero correttamente.--79.27.14.162 (msg) 22:28, 2 mar 2009 (CET)
OK, Thanks :-) --Retaggio (msg) 10:01, 3 mar 2009 (CET)


aè...Modifica

ragazzi. è la quarta volta che vengo qui ad aggiustare il nome effettivo che compare sulla tomba di totò e ogni volta lo cambiate con nomi completamente improbabili. lo riscrivo qui e ri-aggiusto la pagina pure :

Sulla cappella di totò c'è scritto

FOCAS FLAVIO COMNENO DE CURTIS DI BISANZIO - CLEMENTE


--87.19.20.32 (msg) 16:44, 9 apr 2009 (CEST) ok?? ce la facciamo? che dite?

queste foto (la terza in particolare) lo confermano: http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/tomba-toto/1.html --RobertoITA (msg) 09:55, 1 giu 2009 (CEST)

TombaModifica

Vandali ignoti hanno vandalizzato la sua tomba togliendo lo stemma nobiliare. Non lo posso scrivere per assenza di fonti.Help!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Panz Panz 13.21, 31 mag 2009 (CEST)

Prova a vedere qua se trovi una fonte attendibile.--Payu (msg) 13:38, 31 mag 2009 (CEST)
Qui si possono trovare anche le foto dell'atto vandalico: http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/tomba-toto/1.html --RobertoITA (msg) 09:52, 1 giu 2009 (CEST)

Il nome principale non deve assolutamente essere Totò, ma Antonio De Curtis. In particolare in una sua intervista De Curtis ci tenne a sottolineare che Antonio era il suo nome e non TOTO'.

Ma va? Il problema è che da tutti è conosciuto come Totò. Seguendo questo criterio Freddie Mercury dovremmo spostarlo in Farrokh Bulsara, Mina in Mina Anna Mazzini Quaini, Ronaldo in Luìs Nazàrio de Lima e così via. Whattynun c'è probblema 14:05, 10 ago 2009 (CEST)
A parte il fatto che è una questione di RISPETTO per la sua volontà c'è da dire che Ferrie Mercury, Mina e Ronaldo sono nomi d'arte scelti da loro. Totò è il personaggio che interpreta nei suoi film. Come mettere a voce Fracchia, invece che Paolo Villaggio, per quello che è addirittura più comunemente conosciuto come FANTOZZI. C'è differenza fra personaggio interpretato e nome d'arte. Senza contare che è preferibile rispettare la scelta di De Curtis, piuttosto che l'ignoranza di chi non sa il suo vero nome (creando una voce Totò, come personaggio cinematografico e facendo riferimento a Antonio De Curtis come suo interprete si risolverebbe alla grande).
Per una questione di rispetto, il più grande cantante di sempre non si chiama Ferrie come hai scritto tu, ma Freddie Tutti lo chiamavano e lo chiamano Totò, non mi pare abbia mai detto Non voglio essere chiamato Totò. Il nome con cui è riconosciuto è quello. Allora anche Bombolo non è il nome corretto per come la metti tu, ma di certo nessuno se lo ricorda come Franco Lechner, vero nome. Whattynun c'è probblema 18:39, 24 ago 2009 (CEST)

Ma guarda io direi invece, guardando l'intervista che in qualche modo l'abbia detto: Che differenza c'è fra lei e Totò, scusi? C'è una grande differenza: io sono De Curtis, lui è Totò. Lui fa il pagliaccio, il buffone. È un attore, io no, io sono una persona per bene... difatti noi in casa non viviamo vicini. Lui sta in cucina, io mangio nella stanza da pranzo. Io vivo alle spalle di Totò, lo sfrutto. Lui lavora e io mangio. http://www.youtube.com/watch?v=FVzviKDAfVE E non si dica che è solo uno sketch comico, perchè c'è gente come Massimo Troisi che quando faceva le interviste era davvero uno spettacolo, ma diceva cose vere. Si intenda quel che si vuole. L'intervista è fatta da Lello Bersani. Mi pare abbastanza chiaro, nonostante l'ironia, quello che De Curtis esprime. (Ovviamente Frerrie è un errore di battitura, è evidente). Se quello comunque non è dire "Non sono Totò".

In ogni caso, non me la sento di spostare una pagina così importante (e in Vetrina) senza sentire altri pareri. Whattynun c'è probblema 11:22, 28 ago 2009 (CEST)
Ma scherziamo? spostare la pagina? seriamente, Totò non è il nome di uno o più personaggi da lui interpretati, Totò è lo pseudonimo. D'altronde basta vedersi i film per constatare che i personaggi che interpreta si chiamano molte volte Antonio, altre volte hanno nomi diversi, ma non Totò. Quella famosa intervista è evidentemente uno sketch, accuratamente preparato (e ben riuscito). --LUCA p - dimmi pure... 18:53, 28 ago 2009 (CEST)
P.S. Mi permetto di ricordare una regola sempre utile:
Non alimentate il troll
Non alimentare il troll, si diverte solo lui che diventa sempre più grasso a ogni tua risposta.
Il troll ti distrae e ti distoglie da Wikipedia che così ne soffre, mentre lui ride alla faccia tua.
Il troll è come un vampiro, ti contagia e ti fa diventare troll.
L'unica arma contro il troll è non cadere nel suo gioco e farlo morire d'inedia.
Se vuoi salvare te e Wikipedia non rispondere al troll, si dissolverà da solo.

--LUCA p - dimmi pure... 18:59, 28 ago 2009 (CEST)

Non capisco il senso del template che hai messo; si è discusso serenamente senza trollaggi vari. Whattynun c'è probblema 19:05, 28 ago 2009 (CEST)
...scusa ma direi che hai preso un po' troppo sul serio la cosa, mettendo in conto davvero di spostare la pagina, solo sulla base di argomentazioni, a mio avviso molto molto inconsistenti, di un unico utente. A questo mi riferivo.--LUCA p - dimmi pure... 19:12, 28 ago 2009 (CEST)
Mah, non capisco, ho detto appunto Non me la sento si spostare la pagina senza altri pareri. E se altri dicevano Va bene, va spostata cosa dovevo fare? Era il suo parere contro il mio, gli ho spiegato cortesemente che se non aveva altri "supporti" il titolo rimaneva così come era, dove sono le trollate? Whattynun c'è probblema 19:20, 28 ago 2009 (CEST)
Forse non mi sono spiegato, le trollate semmai sarebbero dell'anonimo (guarda caso) mica le tue! --LUCA p - dimmi pure... 19:29, 28 ago 2009 (CEST)

Perchè dovrei essere chiamato Troll per aver espresso la mia opinione? Io sono "anonimo" ma non perchè mi nascondo per fare il "troll", se vuoi ti do il mio indirizo email, e discutiamo un po' su quel che penso della voce e sul perchè resto comunque della mia opinione. Sai com'è le discussioni civili, come lo era stata fin'ora.

Ok, facciamo così. Diciamo che gli argomenti da te portati non mi paiono molto fondati, non ho mai sentito né trovato da nessuna parte che "Totò" vada considerato non come uno pseudonimo con cui l'attore è noto ma come un "personaggio interpretato" come tu dici. Parli di Fantozzi: quello è un personaggio, con un mestiere che è lo stesso in ogni film di cui è protagonista, una famiglia che è sempre quella, colleghi che sono sempre quelli, la stessa macchina ecc. e l'attore che lo interpreta è Paolo Villaggio all'anagrafe si fa chiamare così anche nell'arte. Il nostro attore Antonio De Curtis invece, in ogni film pur mantenendo certi atteggiamenti, battute, ecc. interpreta un personaggio diverso, con una vita diversa ecc. O vuoi dire che il portinaio Antonio Buonocore de La banda degli onesti è lo stesso personaggio che c'è in Totò, lascia o raddoppia?, il duca Gagliardo della Forcoletta? avrei potuto citare altri film e non cambiava. Mi pare incontestabile... --LUCA p - dimmi pure... 21:35, 28 ago 2009 (CEST)

Biografia TotòModifica

Volevo introdurre una discussione. Non si potrebbe allungare la biografia di Totò. Ci sono molti buchi neri nel Totò ragazzo. Dalla sua Biografia( http://www.teatro.org/grandi/antonio_de_curtis/biografia_antonio_de_curtis.asp ) , volevo estrarre questo contenuto:


Nacque nel rione Sanità, in via Santa Maria Antesaecula, al secondo piano del civico 109, da una relazione clandestina di Anna Clemente (Palermo, 1882Roma, 1948) con Giuseppe de Curtis (Napoli, 12 agosto 1873Roma, 29 settembre 1944) che, in principio, non lo riconobbe. L'assenza della figura paterna pesò molto, anche in seguito, sul carattere dell'attore, tanto che nel 1933, già famoso sui palcoscenici italiani, si fece adottare dal marchese Francesco Maria Gagliardi Focas, in cambio di una rendita.Infanzia, antoniodecurtis.com.

Il nomignolo Totò glielo da la madre ed è sempre lei a provvedere all’educazione del piccolo Antonio, che ai banchi di scuola preferisce passare il tempo tra i vicoletti scoscesi di Napoli.

Dopo le elementari Totò viene rinchiuso al ginnasio del Collegio Cimino nel palazzo del Principe di Santobuono in via San Giovanni a Carbonara. Fu qui che un precettore mentre scherzava a fare la boxe con i suoi allievi (o per calmare l’irrequietezza del giovane Antonio) lo colpì involontariamente al naso, provocandogli un’emorragia e la deviazione del setto nasale che in seguito portò all’atrofizzazione della parte sinistra del naso. Questo determinò un dislivello di un centimetro fra i due lati del volto caratterizzando in maniera inconfondibile l'espressione di Totò.

Durante le cosiddette "periodiche", le feste fra amici e parenti, Totò si diverte ad imitare il fantasista Gustavo De Marco, molto noto a Napoli in quel periodo.

Quando confessa alla madre il suo desiderio di diventare attore e la donna non vede di buon occhio questa "professione", decide di farsi prete. Inizia "la carriera" come chierichetto ma quando il prete della parrocchia di San Vincenzo finalmente decide che sarà proprio Totò ad aiutarlo sull'altare per la messa, per l'emozione dimentica le battute in latino, e si prende ceffoni dalla madre e rimproveri dal prete. A 14 anni lascia gli studi va a lavorare come aiutante di mastro Alfonso, pittore di appartamenti, ma anche in questo lavoro non dura molto. Un giovanissimo Toto'

La sua prima esperienza con l’altro sesso, la deve agli amici che lo portano da Carmela, una prostituta di una certa età. La donna è una specie di istituzione: tutti i ragazzi per diventare uomini passano da Carmela. Questa sua prima esperienza sessuale però è negativa, infatti si accorge di aver contratto la gonorrea (lo scolo). Per paura di dirlo alla madre, confessa il "fattaccio" allo zio Federico (fratello della madre), che non ne sembra stupito e lo aiuta a curarsi.

Ben presto Totò passa dai poveri salotti di quartiere ai scalcinati teatrini della zona della, inziando ad esibirsi con lo pseudonimo di "Clerment" per una paga giornaliera di una lira e ottanta centesimi. Ma la madre si oppone nuovamente alla passione del figlio e così Totò all'età di 16 anni decide di arruolarsi nell'esercito.

Distretto Militare di Napoli Totò viene assegnato al 22° Reggimento di Pisa. Ben presto si accorge che che la vita militare non fa per lui e diventa uno specialista nel marcare visita inventandosi di volta in volta le scuse più strane. Qualche settimana dopo viene trasferito al 182° Battaglione di fanteria per per il fronte in Francia. Però prima della partenza il comandante del battaglione li avverte che divideranno le stanze insieme ad un reparto di soldati marocchini e di stare attenti alle loro strane abitudini sessuali. Totò rimane terrorizzato e alla stazione di Alessandria improvvisa un attacco epilettico perfetto per essere ricoverato all'ospedale militare. Da lì passerà all'88 Reggimento di stanza a Livorno.

In questo periodo conia il motto destinato a diventare celebre: "siamo uomini o caporali?", nato dall’incontro con un caporale ignorante e pretestuoso, che lo costringe ai compiti più umili. Terminata la guerra Totò torna nella sua Napoli.

Qui Totò ricomincia subito a recitare in piccoli teatri col suo solito repertorio di imitazioni delle macchiette di Gustavo De Marco. Proprio su questi palcoscenici di periferia incontrò attori del calibro di Eduardo De Filippo, Peppino De Filippo e i musicisti Cesare Andrea Bixio e Armando Fragna. Dopo il servizio militare, svolto ad Alessandria durante la prima guerra mondiale, si esibì ancora come macchiettista, scritturato dall'impresario Eduardo D'Acierno - diventò poi celebre la macchietta del "Bel Ciccillo" riproposta nel 1949 nel film Yvonne la nuit - e ottenne un primo successo alla Sala Napoli, locale minore del capoluogo campano, con una parodia della canzone di E. A. Mario Vipera, intitolata Vicolo.


A questo punto, mi riallaccio alla biografia attuale (che narra gli stessi ultimi righi) e la faccio continuare così com'è adesso su wikipedia. Cosa ne pensate? Magari la riadattiamo. ....LavegliaDellaMorte


Totò è il numero 1 in assoluto. Riconosciuto da tutti. Ma come? Lo paragonano a Chaplin e Keaton e non è il numero 1? Nella pagina di Sordi, c'è scritto che è uno dei mostri della commedia all'Italiana assieme a Manfredi, Gassman e Tognazzi. Totò di paragoni nazionali non ne ha! Gli unici accostamenti che vengono fatti sono con Chaplin e Keaton. Dunque internazionali. Allora...cosa c'è di strano se scriviamo, considerato il più grande attore della storia del cinema italiano? Non dobbiamo confondere eccellenti attori da geni assoluti. Totò era un genio! E' come se mettessimo sullo stesso piano un cantautore ed un cantante. LavegliaDellaMorte

Totò e Toto'Modifica

"Più precisamente, «Toto'» con l'apostrofo e non con l'accento in quanto apocope o troncamento del nome Totonno (Antonio)."

No, perché in italiano il troncamento, che in alcuni casi è espresso proprio da un accento, vuole obbligatoriamente quest'ultimo e non l'apostrofo nei polisillabi (es.: vabbè). Non vale obiettare che è un nome napoletano: e perché su nap.wiki è scritto allo stesso modo, e perché l'italiano rende autonomamente se non i nomi stranieri (almeno) quelli nei suoi dialetti... --79.46.65.25 (msg) 00:00, 10 ago 2010 (CEST)

CategorieModifica

In fondo alla pagina, tolgo a cuor leggero la categoria "attori italiani", poichè è presente anche "comici italiani", sua sottocategoria; tuttavia leverei anche quest'ultima essendo presente anche la sottocategoria "Totò". Attendo pareri (o rimproveri :P ). --Theridel (msg) 14:18, 28 nov 2010 (CET)

Come non detto: in fondo alla pagina appaiono, ma non riesco a trovarle nella pagina di modifica. Urge una lezione particolare!!--Theridel (msg) 16:37, 27 nov 2010 (CET)

Ho capito: è il template (biografie) che aggiunge in automatico le categorie Attori italiani | Poeti italiani del XX secolo | Parolieri italiani | Nati nel 1898 | Morti nel 1967 | Nati il 15 febbraio | Morti il 15 aprile |. Trascurando per ora le ultime 4 categorie che IMHO dovrebbero rimanere nascoste, possiamo nell'ordine: 1) lasciare le cose come stanno, 2) modificare gli inserimenti template (Toto' era un comico o, meglio, un capocomico, non un attore, 3) togliere dalle categorie in fondo pagina le voci comico e capocomico (in fondo Totò non ha fatto solo ridere). Attendo la discussione. --Theridel (msg) 14:20, 28 nov 2010 (CET)

Lasciare intatta la paginaModifica

Per favore lasciare stare la lista dei film da attore, dato che così è e non è opportuno modificarla. La serie televisiva TuttoTotò non è un film cinematografico, quindi non va citata nei film del 1967, tantomeno un solo episodio (vedi per esempio "Totò Premio Nobel"). Non cambiare il nome di Totò con altri assurdi appellativi PER FAVORE. Se modificate la pagina, fatelo solo aggiungendo informazioni di cui siete SICURISSIMI! Mi risponda chi ha fatto l'ultima modifica al nome e all'episodio televisivo già citato. 29 dicembre 2010 ore 14.42 Questo commento senza la firma utente è stato inserito da Vittorio Acerbi (discussioni · contributi) 14:42, 29 dic 2010.

La serie TuttoTotò è composta da film per la TV. Bisognerebbe far chiarezza su questo argomento, dal momento che una "serie televisiva" è una cosa diversa da un ciclo di film per la televisione. --  Il Passeggero - amo sentirvi 10:43, 15 feb 2011 (CET)

Template NNModifica

Rimuovo il template NN: la voce mi sembra fornita di sufficienti note puntuali. Si può fare certamente meglio, ma mi sembrano veramente pochi i paragrafi dove mancano le note. Laddove assenti usare il Template Citazione Necessaria. --  Il Passeggero - amo sentirvi 10:30, 15 feb 2011 (CET)

Proposta di scorporo per la FilmografiaModifica

La filmografia di Totò è molto vasta e articolata che secondo me meriterebbe una voce a sé (dove potrà essere sviluppata meglio). Propongo perciò uno scorporo a Fimografia di Totò. --  Il Passeggero - amo sentirvi 10:36, 15 feb 2011 (CET)

La voce è al momento 94 KB, che come dimensione mi sembra in linea con quella di altre voci in vetrina. Così , a naso, secondo Aiuto:Dimensione della voce abbiamo ancora margine prima di considerare lo scorporo "necessario". --Retaggio (msg) 10:41, 15 feb 2011 (CET)
Mah, facevo a occhio. ;-) --  Il Passeggero - amo sentirvi 10:44, 15 feb 2011 (CET)
Beh, aspettiamo qualcuno che vada a orecchio (magari con un po' di tatto) e così completiamo l'analisi sensoriale e decidiamo :-DDD --Retaggio (msg) 10:52, 15 feb 2011 (CET)
LOL :-))) --  Il Passeggero - amo sentirvi 11:16, 15 feb 2011 (CET)
A me non dispiacerebbe creare la pagina sulla filmografia di Totò. Inoltre, la pagina necessita di ulteriori immagini secondo me.--O'Sistemonedimmi 19:34, 7 mar 2011 (CET)

PoesieModifica

Ma non è possibile scrivere le poesie di Totò nelle apposite voci? Avevo intenzione di scrivere tutte le poesie di Totò, ma vedo che nella pagina de A' Livella, c'è solo un passo e la trama. Dunque, non è possibile farlo?--O'Sistemonedimmi 20:19, 7 mar 2011 (CET)

Il testo credo sia ancora coperto da copyright. In ogni caso i testi (se liberi da copyright) vanno su [1]; vedi ad es. come è costruita L'infinito. :-) Bye. --Retaggio (msg) 10:23, 8 mar 2011 (CET)

MassoneriaModifica

Scusatemi, avevo appena avuto il piacere di leggere la voce di Totò sulla Massoneria inserita ieri, ed oggi ho visto cassata la voce, sparita occultata. Eppure colui che l'aveva compilata, aveva inserito: citazione, testi, ISBN, chiarezza. Dove si LIBERA LA CONOSCENZA se vi è una regolare censura!!! Guardando le Discussioni, inventate sempre un motivo per cercare di nascondere la verità. Totò era un Massone, era Maestro Venerabile, era della Comunione di Piazza del Gesù, era un 30° del Rito Scozzese, come tantissimi grandi della Storia (lo fu pure il Grande Petrolini) Cercate di ripristinare la voce per onore di correttezza e di chiarezza. Diversamente sarò pronto ad intraprendere una campagna mediatica per fare luce su un fatto storico e documentato, che una enciclopedia libera non può ignorare. Gilberto Barbelli

Ciao, mi son permesso io di rimuovere quel paragrafo. In realtà non l'ho rimosso per "censura". Semplicemente è un paragrafo che già c'è. Magari, dando un'occhiata al box sulla Massoneria posto nel paragrafo Biografia, sottoparagrafo "Le delusioni televisive", puoi continuare il lavoro inserendo altre notizie a riguardo. Grazie--o'Sistemoneinsultami 17:38, 3 giu 2011 (CEST)

Uomo di mondoModifica

Volevo segnalare che la frase "io sono un uomo di mondo...ho fatto tre anni il militare a cuneo" totò la dice anche ne "l'imperatore di capri".

Effettivamente era una frase riproposta spesso nelle sue apparizioni. Io addirittura non citerei nanche il film in cui dice la frase. Metterei direttamente "Una delle espressioni tipiche di Totò".--o'Sistemoneinsultami 02:53, 8 ago 2011 (CEST)

Collegamento non funzionanteModifica

Durante un controllo automatico il Bot ha individuato questo collegamento esterno come non funzionante. Per favore, verifica che il collegamento non sia realmente disponibile e valuta se sostituirlo o rimuoverlo. Grazie!

--ArcheoBot (msg) 21:05, 14 gen 2012 (CET)

Collegamento non funzionante 2Modifica

Durante un controllo automatico il Bot ha individuato questo collegamento esterno come non funzionante. Per favore, verifica che il collegamento non sia realmente disponibile e valuta se sostituirlo o rimuoverlo. Grazie!

--ArcheoBot (msg) 21:06, 14 gen 2012 (CET)

Cicilia?Modifica

Ho corretto il Titolo "principe di Cicilia" che andrebbe sostitutito da "principe di Cilicia"

ImmagineModifica

Ragazzi che ne dite di cambiare l'immagine del template? Oppure di trovare uno spazio per inserire anche questa foto nella pagina (che è una delle migliori foto di Totò, a mio parere)? --Lucapaz1000 (msg) 20:53, 6 ago 2012 (CEST)  

fatto --Ettorre (msg) 16:41, 22 giu 2015 (CEST)

OnorificenzeModifica

Stando all'intervista fatta da Oriana Fallaci a Totò nel 1963, su L'Europeo, il Principe, tra i vari titoli nobiliari, afferma di essere Ufficiale della Corona d'Italia e Cavaliere di Gran Croce degli ordni di Sant'Agata e San Marino. Inseriamo queste informazioni nella voce? --ARCHIsavio (msg) 00:58, 11 set 2012 (CEST)

Se è accompagnata da una fonte, certo! --Lucapaz1000 (msg) 13:35, 12 set 2012 (CEST)
Come fonte digitale ho trovato l'intervista pubblicata sul sito della Fallaci http://www.oriana-fallaci.com/tot/intervista.html . Può andar bene?--ARCHIsavio (msg) 15:58, 12 set 2012 (CEST)
Credo proprio di sì, leggendola al volo l'intervista mi sembra anche interessante. --Lucapaz1000 (msg) 09:33, 14 set 2012 (CEST)

CnModifica

Ripristino un cn sulla frase "si racconta che qualcuno vide anche Michelangelo Antonioni uscire visibilmente soddisfatto da una sala dove si proiettava un suo film", capolavoro di Wikipedia:Evasività. IMHO una frase così non può stare su Wikipedia senza una fonte--Formica rufa 23:12, 15 nov 2012 (CET)

Immagine principaleModifica

Personalmente apprezzo moltissimo quanto fatto da Lucapaz per migliorare la voce, l'aggiunta di fonti e immagini e la riorganizzazione. Non condivido tanto però la scelta dell'immagine principale, e ritengo più adeguata quella che vi era in precedenza. http://www.google.it/imgres?newwindow=1&sa=X&tbm=isch&tbnid=948NfvG1ObEz9M%3A&imgrefurl=http%3A%2F%2Fit.wikipedia.org%2Fwiki%2FFile%3ATot%25C3%25B2.jpg&docid=_Vc43-36Tqln2M&imgurl=http%3A%2F%2Fupload.wikimedia.org%2Fwikipedia%2Fit%2F6%2F6c%2FTot%2525C3%2525B2.jpg&w=1000&h=1143&ei=EqD_UtekL6Ot7Qa6n4GYDw&zoom=1&ved=0CGwQhBwwAA&iact=rc&dur=446&page=1&start=0&ndsp=20 In primo luogo per il fatto che è una foto a colori, e ciò mi sembra, ad una prima occhiata, un po' "anacronistico": non che il colore nel cinema o nelle foto fosse estraneo a Totò (il primo film a colori è del 1952), ma girò un numero limitato di pellicole a colori, e personalmente a colpo d'occhio se dovessi scegliere l'immagine che meglio lo rappresenta la sceglierei in bianco e nero, perché, capisco che l'utilizzo del colore voglia sembrare più "moderno" per un mondo dove da decenni esso si è affermato nella televisione, nel cinema e nelle foto, ma, per una semplice questione di, se vogliamo, "appartenenza storica" dell'attore ad un periodo che va dagli anni '20, se includiamo anche il teatro, al 1967, nella mia mente, e credo nella mente di molti, Totò collocato in quei decenni appare meglio in bianco e nero che a colori. La foto a colori, a mio avviso, sa un po' di "avanti nel tempo" per Totò. Inoltre l'attore è quasi di profilo, e la parte destra del volto è quasi del tutto coperta, mentre nella foto precedente, nonostante una parte sinistra del volto in ombra rispetto alla destra, esso è ben visibile per intero. Infine nella precedente foto Totò (ammetto di non conoscere la data di nessuna delle due fotografie) appare più giovane, e personalmente la collocherei a fine anni '40 o inizio '50, e può richiamare alla mente tanto il Totò attore teatrale quanto quello cinematografico, mentre quella presente ora sembra successiva, e dunque sbilanciata verso il Totò degli anni '50 e solo attore di cinema. In sintesi, l'immagine precedente credo sintetizzi meglio Totò e risulti quindi più adatta come immagine principale. Ma è una mia opinione, confesso di non essere un esperto wikipediano, ho letto la discussione per la segnalazione della voce come di qualità, e lì o' Sistemone, dopo aver risposto a Lucas dicendogli di sentirsi libero di cambiare anche l'immagine principale scrisse: "se qualcuno obietterà, allora lo farà in discussione e si vedrà quali sono le sue argomentazioni". Io in merito le ho date; se qualcuno conoscesse la datazione delle due fotografie, sarei ben lieto di venirne a conoscenza.


Vorrei segnalare inoltre che mi sembra che nell'elenco dei film non realizzati non compaia "Arcobaleno" del 1943 di Giorgio Ferroni, una sequenza montata di ca.45 minuti nella quale Totò compare in una breve scena, la quale però non fu mai completata né distribuita. http://www.antoniodecurtis.org/ --Vittorio Acerbi (msg) 19:06, 15 feb 2014 (CET)

Lista dei personaggiModifica

Come da oggetto, ho tolto la sezione perché è un inutile elenco di nomi che non dicono nulla e che non viene fatto per nessun attore (credo nemmeno fuori da WP), pare che l'IP sia d'accordo con la rimozione e ho ricevuto anche un "ringrazia" da Superchilum per l'eliminazione, ma visto che sono stato rollbackato, chiedo: perché dobbiamo tenerla? --Bultro (m) 23:17, 22 giu 2015 (CEST)

come da "ringraziamento", sono ovviamente d'accordo nell'eliminazione di una sezione totalmente sui generis ed esageratamente specifica. L'unica alternativa per tenerla, IMHO, è prevedere nel modello di voci per attori una struttura stile en.wiki (es.), con il ruolo accanto al film nella sezione filmografia. --Superchilum(scrivimi) 10:09, 23 giu 2015 (CEST)
Come da linee guida il ruolo affianco al film può aver senso se è molto noto o se possiede una voce o un paragrafo proprio (in questo caso va linkato). IMHO vedrei questa sezione/elenco tutt'altro che enciclopedica... la rimuoverei o ridurrei all'indispensabile come aveva fatto Bultro. L'accettazione di questi elenchi crea un precedente che può diventare degenerativo --Torque (scrivimi!) 11:07, 23 giu 2015 (CEST)
Intanto precisiamo che parliamo dei nomi dei personaggi impersanti da Totò. Aggiungiamo anche che la mia "protesta" per la rimozione è completamente avulsa dalla vecchissima diatriba "cassetto vs. sezione" (sulla quale non metto assolutamente bocca, né mi interessa in alcun modo). Premesso ciò, devo dire che in questo caso particolare i nomi dei personaggi di Totò dicono molto del "personaggio Totò" e della maniera con cui questo viene costruito, film dopo film, da Antonio De Curtis. In alcuni casi addirittura il nome fa parte della costruzione stessa del film o ne fornisce la chiave; è il caso ad esempio di Totokamen, di Totò Lumaconi (che poi diventa Totò Le Mokò), di Antonio La Quaglia (da cui naccque il tormentone "con la quaglia non si scherza!"), di Antonio La Trippa (chi non ricorda l'urlo "Vota La Trippa!"?), di Antonio Caponi (da cui la "lettera dei due Caponi... che siamo noi"), di Antonio Cocozza (quando urla a Fabrizi "lei si prende una Cocozza!" - zucca in napoletano - riferito alla figlia) e potrei continuare ancora, quasi per ognuno. Probabilmente potrebbe divventare addirittura una sezione della voce, discorsiva...ma da questo a dire che l'elenco addirittura non è enciclopedico, IMHO ce ne passa... --Retaggio (msg) 13:35, 23 giu 2015 (CEST)
Ma il nome del personaggio non può stare accanto al titolo del relativo film, come già si è fatto per altre filmografie? --Mr-Shadow (✉) 14:03, 23 giu 2015 (CEST)
Ma certamente, perché no? Personalmente, come accennato, preferirei una sezione in cui si spiega per ogni film la relazione tra trama, nome e caratterizzazione del personaggio, ma anche l'unione delle due sezioni, magari temporaneamente, non è da escludere. L'importante è non cancellare. --Retaggio (msg) 15:03, 23 giu 2015 (CEST)
A questo sono favorevole! I nomi se inseriti in una sezione che li descrive e li contestualizza (come hai fatto tu appena sopra) hanno tutto il loro perché... forse sono stato un po' frettoloso prima ma un elenco di nomi messi li da soli non dice molto; tutto qui! Per inserire il nome a seguito del relativo film sono neutrale ma tendente al contrario. Sono flessibile alle scelte altrui dato che ogni voce è un caso a se stante ma in genere esistono delle convenzioni di stile per questi casi. --Torque (scrivimi!) 15:15, 23 giu 2015 (CEST)
Retaggio: la relazione tra trama, nome e caratterizzazione del personaggio per ciascun film, sempre che non sia una ricerca originale, la si fa nella voce di ciascun film. Non vedo particolare motivo per farne il riassunto qui. Se poi c'è una fonte che fa un discorso globale tipo "l'evoluzione del personaggio" è un'altra storia, ma per ora non è questo il caso --Bultro (m) 18:00, 25 giu 2015 (CEST)
E' una peculiarità dei film Totò che non troviamo ad esempio nei contemporanei Sordi e Fabrizi. Il nome del personaggio entra a pieno titolo nella costruzione della comicità di Totò. Avendo tempo andrebbe fatta una rigorosa trattazione, non c'è dubbio, ma nell'attesa di ciò, perché cancellare un'informazione, ripeto peculiare di questo artista? --Retaggio (msg) 18:24, 25 giu 2015 (CEST)
Perché non leggo nessuna peculiarità, ma solo un mero elenco di nomi, che per la maggior parte non hanno niente di speciale. Se vuoi scrivere una sezione discorsiva che parla di tale peculiarità (con fonti) fà pure, allo stato attuale c'è consenso a rimuovere, con un solo contrario --Bultro (m) 14:35, 2 lug 2015 (CEST)
Ovviamente l'elenco dei nomi esiste perché esiste la peculiarità, non è che dall'elenco deduci la peculiarità! :-) Per il resto non ho l'ardire di andare "contro consenso": semplicemente porto il mio contributo alla discussione evidenziando una appunto... peculiarità del caso. --Retaggio (msg) 14:46, 2 lug 2015 (CEST) PS - E' ovvio che se scrivo, scrivo con fonti, no?

genealogia di TotòModifica

Ennio Bispuri ("Vita di Totò") scrisse: "Riferendoci solo alle ultime quattro o cinque generazioni, si conoscono gli antenati di Totò in Anna Cuomo e Luigi de Curtis, nato a Napoli il 24 settembre 1839, padre di Giuseppe e nonno di Totò, al quale il re delle Due Sicilie Francesco II aveva attribuito il titolo di Principe. Luigi era figlio di Maria Vincenza Abramo e Lorenzo de Curtis, nato a Napoli il 10 febbraio 1809. Lorenzo era figlio di Nicoletta Dragonetti e Gennaro de Curtis, nato a Napoli il 7 luglio 1771. Gennaro era figlio di Rosaria Meo e Giuseppe de Curtis, nato a Napoli il 22 marzo 1743, figlio di Maria Anna D'Alessandro e Federico de Curtis, che discendeva a sua volta in linea diretta maschile legittima da Giovan Tommaso Curtio, Cavaliere di Malta nel 1584, figlio di Angelo Curtio, che aveva mutato il cognome Curtio in de Curtis. Federico de Curtis aveva inoltre ricevuto il titolo di "Cavaliere del Sacro Romano Impero" dal Re Carlo VI con un Diploma del 20 ottobre 1733" INVECE la verità è altra. Giuseppe De Curtis (1873-1944), padre di Totò, era figlio di Luigi Vincenzo Pasquale De Curtis (1839-1926) e di Anna Maria Cuomo. Luigi era figlio di Lorenzo Vincenzo Geltrudo De Curtis (* 1809) e di Maria Vincenza d'Abramo. Lorenzo era figlio di Gennaro De Curtis (1777-1848) e di Nicoletta Traonetta. Gennaro era figlio di Giuseppe De Curtis (1732 ca-1814) e Rosaria Meo (+ ante 1814). Giuseppe era figlio di Andrea De Curtis e Catarina Ruggiero. NON di Federico de Curtis e di Maria Anna d'Alessandro. Secondo tali "studiosi" sembra che, dai documenti presentati, Totò risultasse discendente da un ramo collaterale al 1° Marchese De Curtis, Michele (+ 1756), attraverso Federico, fratello di Michele. Ma in realtà Federico ebbe solo discendenza femminile. Secondo altri il capostipite della famiglia di Totò si chiamava Michele, nato a Napoli il 22 febbraio 1750, sposato nel 1773 con Maria Esposito, da cui nacquero quattro figli, fra i quali: Ferdinando (da cui discenderanno i fratelli Giambattista ed Ernesto de Curtis, celebri musicisti della canzone tradizionale napoletana) e Gennaro, nato a Vicaria il 04.12.1777 e sposo di Nicoletta Falconetti, genitori di Lorenzo (* 1809). MA in realtà Gennaro De Curtis (1777-1848), che sposò Nicoletta Traonetta, era era figlio di Giuseppe De Curtis (1732 ca-1814) e Rosaria Meo, ma quindi NON era figlio di Michele (* 1750) e Maria Esposito. GENEALOGIA PRETESA: Giovan Tommaso "Curtio", cavaliere di Malta (1584), figlio di Angelo, mutò il cognome in "de Curtis" e fu avo diretto di Federico. (In realtà frà Tomaso de Curtis da Napoli fu cavaliere gerosolomitano nel 1582 (cfr. Elenco dei cavalieri del S.M.ordine di S. Giovanni di Gerusalemme..., di Francesco Bonazzi, 1897), dal quale sarebbe disceso il marchese Michele, fratello di Federico: 1. Federico, sp. Maria Anna d'Alessandro, secondo alcuni fu "Cavaliere del S.R.I." (con diploma del 20 ottobre 1733) 2. Giuseppe (* Napoli 22/3/1743), sp. Rosaria Meo 3. Gennaro (* Napoli 7/7/1771, + Napoli, 1848), sp. (1) Nicoletta Traonetta (+ 1836, Napoli) (fu Vincenzo, cuoco, e Serafina Ingoardo) 4. Lorenzo Vincenzo Geltrudo (* Napoli, 10 febbraio 1809), sp. (1837) Maria Vincenza d'Abramo, originaria di Lucito (Molise), figlia Pietro Paolo (fu Giovanni), domestico, Antonia de Santis (fu Costanzo). 5. Luigi Vincenzo Pasquale (1839-1826), sp. Anna Maria Cuomo. 6. Giuseppe (1874-1945), sp. Anna Clemente 7. Antonio detto Totò (1898-1967), genio della comicità INVECE LA VERA LINEA E': 1. Andrea De Curtis (* 1700 ca.), sp. Catarina Ruggiero 2. Giuseppe (* 1732 ca.- 1814), tessitore, imbianchino, sp. Rosaria Meo 3. Gennaro (* Napoli 7/7/1771, + Napoli, 1848), imbianchino, sp. (1) Nicoletta Traonetta (+ 1836) (fu Vincenzo, cuoco, e Serafina Ingoardo) 4. Lorenzo Vincenzo Geltrudo (* Napoli, 10 febbraio 1809), imbianchino, sp. (1837) Maria Vincenza d'Abramo, originaria di Lucito (Molise), figlia Pietro Paolo (fu Giovanni), domestico, Antonia de Santis (fu Costanzo). 5. Luigi Vincenzo Pasquale (1839-1926), imbianchino, sp. Anna Maria Cuomo. 6. Giuseppe (1874-1945), sarto ambulante, sp. Anna Clemente 7. Antonio detto Totò (1898-1967), genio della comicità

LINK: http://www.antoniodecurtis.com/grimaldi.htm --79.17.31.49 (msg) 21:16, 17 gen 2017 (CET)

Attività in incipitModifica

In incipit vanno riportate attività specifiche, ho rimosso "artista" perché troppo generico. Al momento ho messo solo "attore" che senza dubbio è l'attività principale e non può essere omessa. Eventualmente si può valutare se è opportuno inserire di seguito anche alcune delle altre attività. --ArtAttack (msg) 22:30, 21 ago 2017 (CEST)

TotòModifica

cb La discussione proviene dalla pagina Discussioni progetto:Cinema.
– Il cambusiere --Gce ★★★+4 16:39, 13 ott 2017 (CEST)

Ciao a tutti, vado dritto al punto: conoscete lo scrittore Antonio Giangrande? Da quello che vedo, molti dei suoi libri presentano tutti testi palesemente copiati da articoli e siti web; testi, insomma, scritti da altre persone. In questo suo libro, Italia allo specchio, c'è l'intera biografia di Totò copiata e incollata para para dalla voce di Wiki. So bene che una volta che qualcuno scrive un testo su wikipedia questo diventa di pubblico dominio, infatti quello che vorrei sapere è: una qualsiasi altra persona può liberamente pubblicare opere cartacee contenenti materiale preso dall'enciclopedia?--87.18.214.165 (msg) 20:08, 28 ago 2017 (CEST)

Interessante. Io aggiungerei un'ulteriore domanda: una volta pubblicato un libro, o qualsiasi altra cosa, col testo preso da wikipedia, come funziona la questione copyright? --AndreaRocky parliamone qua... 20:58, 28 ago 2017 (CEST)
Mi pare sia segnalato, almeno nel capitolo successivo a pagina 207 su Gianni Boncompagni è indicato "Da Wikipedia, l'enciclopedia libera ...." quindi la citazione, anche se non proprio corretta, c'é. Dal punto di vista legale dovrebbe essere più o meno a posto se riportato in tutte le parti copiate. Dal punto di vista del copyright l'opera dovrebbe comunque rispettare il "condividi allo stessso modo" e quindi non può appropriarsi del contenuto. --ValterVB (msg) 21:10, 28 ago 2017 (CEST)
Ho visto ora. Io mi ero soffermato solo su Totò e stavo appunto cercando una dicitura che indicasse la reale appartenenza del testo, ma leggendo più avanti vedo che la cit. "Da Wikipedia, l'enciclopedia libera ...." è riportata anche all'inizio di un'altra biografia a pagina 274. Su Totò naturalmente non la vediamo perché le prime pagine non sono disponibili per l'anteprima. Parrebbe essere apposto allora! --79.55.232.245 (msg) 21:41, 28 ago 2017 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamento/i esterno/i sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 18:17, 30 gen 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 4 collegamento/i esterno/i sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 02:03, 16 apr 2018 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 21:34, 21 mag 2018 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamento/i esterno/i sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 21:14, 12 nov 2018 (CET)

Elenco puntatoModifica

Perché la pagina inizia con un elenco puntato? E' un refuso da correggere, o c'è qualche ragione? Perché, a vederlo, sta veramente male. Grazie. --KenshirouLuke (msg) 11:31, 15 nov 2018 (CET)

Ripristinato, diciamo che è stato un errore di un IP :) Grazie della segnalazione. --ValterVB (msg) 13:08, 15 nov 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamenti esterni sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 06:39, 11 mag 2019 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 08:55, 25 giu 2019 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 04:34, 5 ago 2019 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Totò. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 14:47, 21 set 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina "Totò".