Apri il menu principale

Division 1 1994-1995

edizione del torneo calcistico
Division 1 1994-1995
Competizione Division 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 57ª
Organizzatore LFP
Date dal 28 luglio 1994
al 31 maggio 1995
Luogo Francia Francia
Partecipanti 20
Formula Girone unico
Sito Web lfp.fr
Risultati
Vincitore Nantes
(7º titolo)
Retrocessioni Caen,
Sochaux
Statistiche
Miglior giocatore Francia Vincent Guérin
Miglior marcatore Francia Patrice Loko (22)
Incontri disputati 380
Gol segnati 951 (2,5 per incontro)
Pubblico 9 765 934
(25 700 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1993-1994 1995-1996 Right arrow.svg

La Division 1 1994-1995 è stata la 57ª edizione della massima serie del campionato francese di calcio, disputato tra il 28 luglio 1994 e il 31 maggio 1995 e concluso con la vittoria del Nantes, al suo settimo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Patrice Loko (Nantes), con 22 reti.

Indice

StagioneModifica

NovitàModifica

Venne introdotto il sistema di assegnazione dei punti che prevedeva tre punti per la vittoria. Le quattro posizioni successive a quelle valide per l'accesso in coppa UEFA avrebbero permesso la qualificazione alla nuova Coppa Intertoto, competizione estiva preliminare della terza competizione europea.

AvvenimentiModifica

Rimasto solo al comando a punteggio pieno dopo due gare, il Bordeaux[1] venne presto risucchiato da un gruppo da cui uscì, alla quinta, il Nantes[2]. I Canaris andarono in fuga, tallonati inizialmente dal Cannes e dall'Olympique Lione, e poi dai campioni uscenti del Paris Saint-Germain, che conclusero il girone di andata a -6 dalla vetta.[3]

Durante il girone di ritorno il Nantes confermò il proprio ruolino di marcia, restando imbattuto fino alla trentatreesima giornata[4] e concludendo il torneo con dieci punti di vantaggio sull'Olympique Lione, che permisero ai Canaris di festeggiare il settimo titolo con due gare di anticipo[5]. Grazie alla vittoria del Paris Saint-Germain in Coppa di Francia, il Monaco poté accedere alla Coppa UEFA senza dover disputare l'Intertoto, competizione alla quale ebbe invece accesso il Bordeaux, svantaggiato dalla differenza reti[6]. Tale discriminante fu peraltro utile allo Strasburgo per prevalere sulle altre candidate all'ultimo posto disponibile per l'accesso all'Intertoto.[6]

A causa di irregolarità finanziarie, fu revocata all'Olympique Marsiglia la promozione in massima divisione, cosicché fu ripescato il Saint-Étienne, invischiato in zona retrocessione dopo una buona partenza[7]. Le uniche due squadre che retrocessero in seconda divisione furono quindi il Caen e il Sochaux, già condannate con diverse giornate di anticipo.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Auxerre dettagli Auxerre Stadio dell'Abbé-Deschamps 3º posto in Division 1
Bastia dettagli Bastia Stadio Armand Cesari 3º posto in Division 2
Bordeaux dettagli Bordeaux Parc Lescure 4º posto in Division 1
Caen dettagli Caen Stadio Michel d'Ornano 16º posto in Division 1
Cannes dettagli Cannes Stadio Pierre de Coubertin 6º posto in Division 1
Le Havre dettagli Le Havre Stadio Jules-Deschaseaux 17º posto in Division 1
Lens dettagli Lens Stadio Félix-Bollaert 10º posto in Division 1
Lilla dettagli Lilla Stade Grimonprez-Jooris 15º posto in Division 1
Martigues dettagli Martigues Stadio Francis Turcan 18º posto in Division 1
Metz dettagli Metz Stadio Saint-Symphorien 12º posto in Division 1
Monaco dettagli Principato di Monaco Stadio Louis II 9º posto in Division 1
Montpellier dettagli Montpellier Stadio della Mosson 7º posto in Division 1
Nantes dettagli Nantes Stadio della Beaujoire 5º posto in Division 1
Nizza dettagli Nizza Stade Municipal du Ray 1º posto in Division 2
Olympique Lione dettagli Lione Stadio di Gerland 8º posto in Division 1
Paris Saint-Germain dettagli Parigi Parco dei Principi Campione di Francia
Rennes dettagli Rennes Stade de la Route de Lorient 2º posto in Division 2
Saint-Étienne dettagli Saint-Étienne Stadio Geoffroy-Guichard 11º posto in Division 1
Sochaux dettagli Montbéliard Stadio Auguste Bonal 14º posto in Division 1
Strasburgo dettagli Strasburgo Stadio della Meinau 13º posto in Division 1

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Nantes 79 38 21 16 1 71 34 +37
2. Olympique Lione 69 38 19 12 7 56 38 +18
3. Paris Saint-Germain 67 38 20 7 11 58 41 +17
4. Auxerre 62 38 15 17 6 59 34 +25
5. Lens 59 38 15 14 9 48 44 +4
6. Monaco 57 38 15 12 11 60 39 +21
7. Bordeaux 57 38 16 9 13 52 47 +5
8. Metz 56 38 16 8 14 50 44 +6
9. Cannes 53 38 15 8 15 56 48 +8
10. Strasburgo 51 38 13 12 13 43 43 0
11. Martigues 51 38 13 12 13 37 49 -12
12. Le Havre 49 38 12 13 13 46 49 -3
13. Rennes 48 38 12 12 14 53 55 -2
14. Lilla 48 38 13 9 16 29 44 -15
15. Bastia 44 38 11 11 16 44 56 -12
16. Nizza 43 38 11 10 17 39 52 -13
17. Montpellier 41 38 9 14 15 38 53 -15
18. Saint-Étienne 38 38 9 11 18 45 55 -10
  19. Caen 36 38 10 6 22 38 58 -20
  20. Sochaux 23 38 6 5 27 29 68 -39

Legenda:

      Campione di Francia e ammessa alla UEFA Champions League 1995-1996.
      Ammesse alla Coppa UEFA 1995-1996.
      Ammesse alla Coppa Intertoto 1995-1996.
      Ammesse alla Coppa delle Coppe 1995-1996.
      Retrocesse in Division 2 1995-1996.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:

  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.
Saint-Étienne ripescato in seguito alla revoca della promozione all'Olympique Marsiglia

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Football Club Nantes-Atlantique 1994-1995.
Formazione tipo Giocatori (presenze)[8]
  David Marraud (14)
  Eric Decroix (35)
  Christian Karembeu (34)
  Christophe Pignol (30)
  Serge Le Dizet (37)
  Jean-Michel Ferri (33)
  Claude Makélélé (36)
  Reynald Pedros (32)
  Japhet N'Doram (32)
  Patrice Loko (37)
  Nicolas Ouédec (34)
Altri giocatori: Eddy Capron (30), Benoît Cauet (25), Dominique Casagrande (20), Laurent Guyot (15), Samson Siasia (13), Franck Renou (12), Stéphane Moreau (9), Eric Loussouarn (5), David Garcion (3), Jean-Louis Garcia (1).

StatisticheModifica

SquadreModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
BordeauxNantes
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Primati stagionaliModifica

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Nantes (21)
  • Minor numero di sconfitte: Nantes (1)
  • Migliore attacco: Nantes (71)
  • Miglior difesa: Nantes, Auxerre (34)
  • Miglior differenza reti: Nantes (+37)
  • Maggior numero di pareggi: Nantes (16)
  • Minor numero di pareggi: Sochaux (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Sochaux (27)
  • Minor numero di vittorie: Sochaux (6)
  • Peggior attacco: Sochaux (29)
  • Peggior difesa: Sochaux (68)
  • Peggior differenza reti: Sochaux (-39)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Rigori Giocatore Squadra
22 1   Patrice Loko Nantes
20 10   Alain Caveglia Le Havre
18 4   Nicolas Ouédec Nantes
15 3   Marco Grassi Rennes
15     Florian Maurice Olympique Lione
14 1   Youri Djorkaeff Monaco
14     Joël Tiéhi Lens
12 9   Laurent Blanc Saint-Étienne
13     Adrijan Kozniku Cannes
13     Amara Simba Caen
13     Didier Tholot Martigues
12 1   Mohammed Chaouch Nizza
12 3   Anto Drobnjak Bastia
12 2   Japhet N'Doram Nantes
12 1   Raí Paris Saint-Germain

NoteModifica