Douglas Fairbanks Jr.

attore statunitense

Douglas Fairbanks Jr. (New York, 9 dicembre 1909New York, 7 maggio 2000) è stato un attore e militare statunitense, talvolta indicato con il nome completo Douglas Elton Fairbanks.

Douglas Fairbanks Jr. con la divisa della US Navy

BiografiaModifica

Esordi e primi successiModifica

Douglas Elton Fairbanks Jr. nacque il 9 dicembre 1909, figlio dall'attore Douglas Fairbanks Sr. e dalla prima moglie di questi Anna Beth Sully. Quando ebbe nove anni i suoi genitori divorziarono e, benché in seguito avessero contratto ulteriori matrimoni, non ebbero altri figli[1]. Douglas Jr. trascorse l'infanzia con la madre, viaggiando nelle maggiori capitali europee.

Il padre Douglas Sr. era stato uno dei più celebri e amati divi dell'epoca del cinema muto a Hollywood, noto soprattutto per i personaggi atletici e spavaldi interpretati in film d'avventura quali Il segno di Zorro (1920), Robin Hood (1922) e Il ladro di Bagdad (1924). Grazie all'appoggio paterno, Douglas Jr. ottenne nel 1924 un contratto con la Paramount Pictures e, dopo alcuni ruoli piuttosto anonimi, nel 1925 recitò nel melodramma Stella Dallas (1925), per la regia di Henry King, ricevendo positivi riscontri dalla critica. In questa prima fase della sua carriera, Douglas Jr. recitò in ruoli prevalentemente da comprimario, spesso a servizio delle star femminili di turno come Belle Bennett, Esther Ralston e Pauline Starke.

Nel 1930 interpretò un malavitoso della Chicago degli anni venti in Piccolo Cesare di Mervyn LeRoy, film drammatico che fu una delle sue prime pellicole a ottenere un vero successo commerciale e che gli consentì di proseguire brillantemente la carriera durante tutti gli anni trenta, confermandosi degno successore del fascino paterno. Tra i film di maggior successo da lui interpretati, sono da ricordare Gentiluomo dilettante (1936), pellicola d'avventura in cui Douglas Jr. poté esprimere a pieno le doti atletiche ereditate dal padre, il dramma sentimentale Per la sua donna (1937) e Il prigioniero di Zenda (1937), in cui interpretò un ruolo di malvagio cospiratore.

Dopo il fiasco della commedia Gioia d'amare (1939), nello stesso anno si riscattò interpretando un sergente dell'esercito britannico nel film d'avventura Gunga Din, al fianco di Cary Grant. Il suo ultimo film prima dell'inizio della seconda guerra mondiale fu I vendicatori (1941), una pellicola di cappa e spada in cui interpretò il doppio ruolo di un gemello.

Al servizio della patriaModifica

Allo scoppio del conflitto, Douglas Jr. venne assegnato come ufficiale riservista della Marina Militare e successivamente inviato in Inghilterra sotto il comando di Louis Mountbatten. In Inghilterra partecipò ad addestramenti militari e fu testimone delle incessanti operazioni messe in atto con le tecniche belliche della mistificazione e della dissimulazione, tecniche dallo stile sconosciuto negli Stati Uniti. Promosso tenente, venne quindi trasferito a Virginia Beach sotto il comando dell'ammiraglio H.K. Hewitt, la cui compagnia si stava preparando ad assaltare le coste del Nordafrica. Forte dell'esperienza maturata in Inghilterra, Douglas Jr. propose all'ammiraglio e al Capo delle Operazioni Navali Ernest King un progetto operativo destinato alla creazione di un'unità speciale in grado di compiere azioni di disturbo e di diversivo in gran segreto. La proposta venne accolta e, il 30 marzo 1943, fu avviato il coinvolgimento di 180 ufficiali e 300 reclute, tutti volontari, per dar vita al progetto Beach Jumper.

I neonati Beach Jumper intrapresero una simulazione di attracco con forze limitate, allo scopo di far credere al nemico di essere il grosso dell'esercito in arrivo. Il loro battesimo del fuoco avvenne nel corso dell'Operazione Husky, durante l'invasione della Sicilia. Il contributo alle tecniche belliche di diversivo e l'impegno attivo avuto nell'ambiziosa invasione della Francia meridionale fruttarono a Douglas Jr. la Legion of Merit da parte dell'esercito americano, nonché la Legion d'onore e la Croix de guerre da parte dell'esercito francese, e la Distinguished Service Cross da quello inglese. L'esercito americano gli conferì inoltre la Silver Star per il servizio prestato sui TB boat. Nel 1949 Douglas Jr. venne investito dell'Ordine dell'Impero Britannico e si congedò dalla marina nel 1954 con il grado di capitano di vascello.

Gli anni del dopoguerraModifica

Dopo la fine del conflitto, Douglas Jr. tornò al cinema con il ruolo di Carlo II Stuart nel film Re in esilio (1947) e, nello stesso anno, interpretò la pellicola d'avventura Sinbad il marinaio (1947), in cui ancora una volta fece sfoggio delle sue doti acrobatiche. Nel 1950 fu protagonista del thriller Segreto di stato di Sidney Gilliat, dopo il quale iniziò a rallentare la carriera cinematografica. Dall'inizio degli anni cinquanta trascorse un lungo periodo in Inghilterra, paese in cui raggiunse grande notorietà grazie all'attività televisiva e dove venne apprezzato anche nei circoli sociali più alti. Nel 1957 rientrò in America per lavorare in un programma della NBC, proseguendo la carriera fino alla fine degli anni ottanta. La sua ultima apparizione cinematografica risale al 1981 nel film Storie di fantasmi, in cui recitò accanto a Fred Astaire e Melvyn Douglas.

Vita privataModifica

Al pari del padre, anche Douglas Jr. ebbe una vita sentimentale intensa. All'età di diciannove anni si sposò per la prima volta con la venticinquenne Joan Crawford, allora attrice cinematografica emergente. Il matrimonio fu celebrato a New York il 3 giugno 1929. La coppia trascorse la luna di miele in Inghilterra, dove Douglas Jr. conobbe Noël Coward, Gertrude Lawrence, Beatrice Lillie e Giorgio, duca di Kent, iniziando a interessarsi di politica, ma Joan era più proiettata verso la propria carriera e dopo una sua relazione con Clark Gable, i due divorziarono nel 1933.

Il 22 aprile 1939 Douglas Jr. sposò Mary Lee Epling, ex moglie di Huntington Hartford, erede del gruppo The Great Atlantic & Pacific Tea Company (A&P). Il matrimonio, da cui nacquero tre figlie, Daphne, Victoria e Melissa, durò fino al 1988, anno in cui Mary morì. Due anni dopo l'attore si risposò per la terza volta con Vera Lee Shelton.

Douglas Fairbanks Jr. morì il 7 maggio 2000 a New York e venne sepolto nell'Hollywood Forever Cemetery.

RiconoscimentiModifica

FilmografiaModifica

 
Fairbanks nel 1987

CinemaModifica

TelevisioneModifica

ProduttoreModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ "Douglas Fairbanks Jr., Film Star, TV Producer and Good-Will Ambassador, Dies at 90" dal The New York Times

BibliografiaModifica

  • Hollywood 1930/1959 di Mario Guidorizzi Mazziana Verona 1989

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN101713318 · ISNI (EN0000 0001 2145 7606 · SBN IT\ICCU\UBOV\071617 · LCCN (ENn50011598 · GND (DE118954849 · BNF (FRcb13893764q (data) · BNE (ESXX1316276 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n50011598