Gabriele Ruiu

pilota motociclistico italiano

Gabriele Ruiu (Roma, 16 maggio 2000) è un pilota motociclistico italiano.

Gabriele Ruiu
Nazionalità Bandiera dell'Italia Italia
Motociclismo
Carriera
Carriera in Superbike
Esordio 2018
Miglior risultato finale 25º
Gare disputate 31
Punti ottenuti 5
Carriera in Supersport
Esordio 2019
Miglior risultato finale 30º
Gare disputate 4
Punti ottenuti 4
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2019
Gare disputate 2
 

Carriera modifica

Muove i suoi primi passi nel mondo del motociclismo partecipando alle varie categorie del Campionato italiano velocità. Nel 2015, in sella ad una Yamaha YZF-R6 chiude trentunesimo nel campionato italiano Supersport, nella stessa stagione si classifica diciassettesimo nel FIM CEV Moto2. Nel 2016 è pilota titolare nel CEV Moto2 dove, in sella ad una Tech 3, si classifica al tredicesimo posto. Migliora gradualmente le sue prestazioni, in particolare nella stagione antecedente il suo debutto internazionale in sella ad una Suzuki GSX-R1000 nelle categorie Superstock e Superbike.[1] Viene infatti chiamato a disputare l'edizione 2017 della Superstock 1000 FIM Cup con il team RSV Phoenix Suzuki, col quale disputa anche alcune gare nel CIV. A causa di alcuni parametri del regolamento, deve posticipare il proprio debutto a stagione in corso.[1] L'esordio avviene in occasione del Gran Premio di Misano, gara conclusasi con un ritiro. Termina la stagione disputando le ultime tre gare in calendario come pilota sostitutivo del Team Trasimeno in sella ad una Yamaha YZF-R1. Non ottiene punti validi per la classifica nella FIM Cup mentre nel campionato Italiano è venticinquesimo con sei punti.

Nel 2018 è pilota titolare nell'ultima edizione della Superstock 1000. Guida l'unica Kawasaki ZX-10R messa in pista dal team Pedercini Kawasaki Racing. Disputa una stagione regolare portando a termine tutte le otto gare in calendario ed ottenendo punti in ognuna di esse. Termina la stagione, migliore tra i piloti Kawasaki, all'ottavo posto con quarantotto punti ottenuti.[2] Conclude la stagione disputando le ultime due gare del mondiale Superbike con Pedercini, in sostituzione del titolare Yonny Hernández.[3] Raccoglie cinque punti che gli consentono di chiudere al venticinquesimo posto in classifica piloti.

Inizia la stagione 2019 disputando la gara inaugurale del mondiale Supersport a Phillip Island in sella ad una Honda CBR600RR del team Gemar - Ciociaria Corse. Chiude la gara con un ritiro, per poi venir sostituito a partire dalla seconda gara di campionato da Christian Stange. In questa stagione inoltre, fa il suo debutto nel motomondiale partecipando al Gran Premio delle Americhe in sella ad una MV Agusta F2 del team MV Agusta Idealavoro Forward in sostituzione dell'infortunato Stefano Manzi. Porta a termine l'evento classificandosi al ventunesimo posto.[4] Corre anche in Aragona in sostituzione dell'infortunato Mattia Pasini sulla Kalex del team Tasca Racing, non ottenendo punti iridati. Torna nel mondiale Supersport in occasione del Gran Premio di Imola in sella alla Yamaha YZF-R6 del team Toth.[5] Disputa un altro Gran Premio in Portogallo andando a sostituire l'infortunato Hannes Soomer presso il team MPM Wilsport Racedays, ottiene il tredicesimo tempo nelle qualifiche ufficiali.[6] Per quanto concerne le motociclette derivate dalla serie, chiude la stagione al trentesimo posto con quattro punti ottenuti. Nel 2020 disputa la prima parte di stagione nel campionato italiano Superbike con il Berclaz Racing Team. Ottiene otto punti ed il diciassettesimo posto in classifica.

Nel 2021 passa al Bmax Racing in sella ad una BMW M1000RR. Disputa il Gran Premio di Portimão nel mondiale Superbike in qualità di wild card senza ottenere punti;[7] nel campionato Italiano si classifica nono, ottenendo un podio. Nel 2022, con lo stesso team della stagione precedente, disputa il Gran Premio d'Aragona, il Gran Premio di Assen e il Gran premio di Misano nel mondiale Superbike sfiorando in un paio di occasioni la zona punti.[8] Nel 2023 è iscritto a sette Gran premi del mondiale Superbike con il team Bmax. Porta a termine dodici prove pur senza ottenere punti.[9]

Risultati in gara modifica

Campionato mondiale Superbike modifica

2018 Moto                           Punti Pos.
Kawasaki 14 14 15 AN 5 25º
2021 Moto                           Punti Pos.
BMW Rit 15 Rit 0
2022 Moto                         Punti Pos.
BMW Rit 19 17 Rit 21 16 Rit 18 Rit 0
2023 Moto                         Punti Pos.
BMW 22 22 19 NP NP NP NP Rit NP 17 17 17 21 Rit Rit 22 21 19 Rit 19 20 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Campionato mondiale Supersport modifica

2019 Moto                         Punti Pos.
Honda e Yamaha Rit Rit 12 Rit 4 30º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Motomondiale modifica

2019 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto2 MV Agusta e Kalex 21 28 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato '-' Dato non disp.

Note modifica

  1. ^ a b Valeria Aiello, Gabriele Ruiu, il nuovo talento italiano della Superbike ha solo 17 anni, su motori.fanpage.it, Ciaopeople Media Group, 8 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) STK1000 2018 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sport S.L., 30 settembre 2018.
  3. ^ Lorenza D'Adderio, Gabriele Ruiu debutterà in Superbike con Pedercini in Argentina al posto di Hernandez, su it.motorsport.com, Motorsport Network, 5 ottobre 2018. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2019).
  4. ^ Diana Tamanitini, Moto2: Stefano Manzi infortunato, al suo posto Gabriele Ruiu, su corsedimoto.com, Editoriale l'Incontro, 6 aprile 2019.
  5. ^ Riccardo Guglielmetti, SBK, Imolaː il team Toth torna in pista con Gabriele Ruiu, su gpone.com, Buffer Overflow S.r.l., 9 maggio 2019.
  6. ^ (EN) SSP 2019 Portimão - Qualifyng Results (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sport S.L., 6 settembre 2019.
  7. ^ Lorenza D'Adderio, Gabriele Ruiu sarà a Portimao come wild card con BMax Racing Team, su it.motorsport.com, Motorsport Network, 28 settembre 2021. URL consultato il 24 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2021).
  8. ^ (EN) SBK 2022 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 20 novembre 2022.
  9. ^ (EN) SBK 2023 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 29 ottobre 2023.

Collegamenti esterni modifica