Stefano Manzi

pilota motociclistico italiano
Stefano Manzi
Stefano Manzi Americas GP 2018 (cropped).jpg
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2015 in Moto3
Miglior risultato finale 19º
Gare disputate 103
Punti ottenuti 143
Pole position 1
Carriera in Supersport
Esordio 2021
Gare disputate 1
Punti ottenuti 7
 

Stefano Manzi (Rimini, 29 marzo 1999) è un pilota motociclistico italiano.

CarrieraModifica

È originario di Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini.[1] Nel 2007 giunge quinto nel campionato italiano minimoto Junior A. Nel 2009 corre nel campionato HIRP. Nel 2010 vince il campionato italiano MiniGP 50 cc su una Honda NSF 100; nel 2011 vince lo stesso titolo nella categoria 70 cm³ con una metrakit. Nel 2012 passa alla Red Bull Rookies Cup, finendo tredicesimo; nella stessa categoria giunge terzo nel 2013 e nel 2014.[2] Nel 2013 inoltre, partecipa al campionato Italiano Moto3 chiudendo sesto in classifica, mentre nel 2014, prende parte al solo Gran Premio di Misano nel CIV Moto3, in qualità di wild card senza punti, ottenendo pole position e vittoria in gara2.[3]

Nel 2015 esordisce nella classe Moto3 del motomondiale, alla guida della Mahindra MGP3O del San Carlo Team Italia; il compagno di squadra è Matteo Ferrari. In quattro occasioni riesce ad andare a punti, ottenendone 10 in totale. Chiude la sua stagione d'esordio al ventisettesimo posto in classifica finale. Nel 2016 corre i GP d'Austria e di Gran Bretagna in qualità di wildcard con il team Mahindra Racing. Chiude la stagione al ventinovesimo posto con tredici punti ottenuti. Nel 2017 passa in Moto2 alla guida di una Kalex dello SKY Racing Team VR46; il compagno di squadra è il connazionale Francesco Bagnaia. Ottien come miglior risultato un settimo posto in Gran Bretagna e termina la stagione al 25º posto con 14 punti. Nel 2018 passa a guidare la Suter MMX2 del team Forward Racing, con compagno di squadra Eric Granado. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio d'Australia a causa di una contusione al polso destro rimediata nelle qualifiche del GP.

Il 9 settembre 2018, durante lo svolgimento del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini della classe Moto 2, sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico è protagonista insieme con Romano Fenati di una bagarre molto accesa che porta Fenati a schiacciare deliberatamente la leva del freno di Manzi lungo un rettilineo mentre i piloti viaggiavano a circa 220 km/h. Il gesto costa a Fenati l'esposizione della bandiera nera e la squalifica per i due successivi GP. Il Gran Premio di Manzi si conclude invece con una caduta dopo alcune curve (indipendentemente dalla manovra scorretta di Fenati). Ottiene come miglior risultato un decimo posto in Francia e conclude la stagione al 24º posto con 8 punti. In questa stagione è costretto a saltare i Gran Premi di Malesia e Comunità Valenciana a causa di un infortunio rimediato durante le prove del precedente Gran Premio d'Australia. Il suo posto in squadra, in Malesia, viene preso da Rafid Topan Sucipto.[4]

Nel 2019 rimane nello stesso team, alla guida di una MV Agusta F2 e con compagno di squadra Dominique Aegerter.[5] Ottiene come miglior risultato un quarto posto in Comunità Valenciana e chiude la stagione al 19º posto con 39 punti. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio delle Americhe a causa di una frattura dello scafoide. Il suo posto in squadra, in questo frangente, viene preso da Gabriele Ruiu.[6]

Nel 2020 rimane nello stesso team, con compagno di squadra Simone Corsi. Ottiene una pole position in Comunità Valenciana e chiude la stagione al ventiduesimo posto.[7][8] Nel 2021 passa alla guida della Kalex del team Flexbox HP40; il compagno di squadra è Héctor Garzó. In questa stessa stagione prende parte anche ad una prova del campionato mondiale Supersport, sostituendo l'infortunato Andy Verdoïa in sella ad una Yamaha YZF-R6 del team GMT94 in occasione del Gran Premio di Jerez, conquistando sette punti.[9]

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

2015 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto3 Mahindra 24 18 19 15 Rit 27 22 22 19 24 Rit 14 12 18 Rit 13 19 10 27º
2016 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto3 Mahindra 20 4 16 13 29º
2017 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Kalex 29 23 Rit 25 Rit Rit Rit 20 15 21 Rit 7 Rit 15 26 13 Rit Rit 14 25º
2018 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto2 Suter 26 21 Rit Rit 10 Rit Rit Rit 25 Rit 14 AN Rit Rit Rit 24 NP Inf Inf 8 24º
2019 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto2 MV Agusta 20 Rit Inf 21 15 Rit Rit 7 22 20 16 17 15 14 Rit 10 9 Rit 4 39 19º
2020 Classe Moto                               Punti Pos.
Moto2 MV Agusta 15 11 9 Rit 17 14 17 15 Rit 14 14 Rit 15 Rit 19 21 22º
2021 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Kalex 19 8 Rit 13 Rit 10 24 20 13 18 24 Rit 18 16 19 6 30
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Campionato mondiale SupersportModifica

2021 Moto                         Punti Pos.
Yamaha AN 9 7
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.


NoteModifica

  1. ^ Alessio Brunori, Moto3: Stefano Manzi “appiedato” dal Team Italia, su motograndprix.motorionline.com, Motorionline S.r.l., 23 dicembre 2015.
  2. ^ Red Bull Staff, Scheda di Stefano Manzi, su redbullrookiescup.com, Red Bull.
  3. ^ Adriano Bestetti, CIV 2014, Misano Adriatico: Bulega e Manzi vincono in Moto3, Vizziello e Baiocco in SBK, su motoblog.it, Triboo Media S.r.l., 28 luglio 2014.
  4. ^ Diana Tamantini, Moto2: Stefano Manzi infortunato, al suo posto Rafid Topan Sucipto, su corsedimoto.com, Editoriale l'Incontro, 31 ottobre 2018.
  5. ^ Mattia Tremolada, Moto2 Manzi: “Eccitato di fare parte di un progetto così ambizioso”, su motogranprix.motorionline.com, Motorionline S.r.l., 13 febbraio 2019.
  6. ^ Diana Tamanitini, Moto2: Stefano Manzi infortunato, al suo posto Gabriele Ruiu, su corsedimoto.com, Editoriale l'Incontro, 6 aprile 2019.
  7. ^ Riccardo Guglielmetti, Moto2, Valenciaː Manzi riporta in pole la MV Agusta dopo 44 anni, su gpone.it, Buffer Overflow S.r.l., 14 novembre 2020.
  8. ^ (EN) Redazione, Moto2 2020 - Championship Standings (PDF), su motogp.com, Dorna Sports S.L., 22 novembre 2020.
  9. ^ Redazione, Supersport, Stefano Manzi con GMT94 per il round di Jerez, su corsedimoto.com, Editoriale l'Incontro, 22 settembre 2021.

Collegamenti esterniModifica