Apri il menu principale

Yonny Hernández

pilota motociclistico colombiano
Yonny Hernández Vega
Yonny Hernandez Silverstone 2013.jpg
Hernández sulla ART GP13 del team Paul Bird Motorsport nel 2013
Nazionalità Colombia Colombia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2010 in Moto2
Miglior risultato finale 14º
Gare disputate 127
Punti ottenuti 269
Giri veloci 1
Carriera in Superbike
Esordio 2018
Miglior risultato finale 18°
Gare disputate 17
Punti ottenuti 28
 

Yonny Hernández Vega (Medellín, 25 luglio 1988) è un pilota motociclistico colombiano.

Anche suo fratello, Santiago Hernández, corre come pilota professionista.[1]

Indice

CarrieraModifica

Nel 2003 e nel 2005 vince il campionato colombiano motocross 85 e nel 2004 è secondo. Nel 2007, sempre in Colombia, vince i campionati Supermotard S1 e S2. Nel 2008 partecipa al campionato spagnolo Supermotard, vincendo 4 gare. Nel 2009 corre nella categoria Supersport del campionato spagnolo velocità, a bordo di una Suzuki GSX-R 600.

Nel 2010 compete in Moto2 con la BQR-Moto2 del team Blusens-STX, il compagno di squadra è Mashel Al Naimi.[2] Ottiene come miglior risultato due decimi posti (Spagna e Germania) e termina la stagione al 21º posto con 32 punti.

Nel 2011 resta nel team Blusens-STX ma passa alla guida passa di una FTR M211, con compagno di squadra Esteve Rabat. Ottiene come miglior risultato due sesti posti (Germania e Comunità Valenciana) e termina la stagione al 19º posto con 43 punti. In questa stagione è costretto a saltare i Gran Premi di Indianapolis, San Marino e Aragona per infortunio. Nel 2012 passa in MotoGP, rimanendo nello stesso team, che gli affida una BQR-FTR (moto che rispetta il nuovo regolamento per le CRT); il compagno di squadra è Iván Silva. Ottiene come miglior risultato un nono posto a Indianapolis e termina la stagione al 17º posto con 28 punti. In questa stagione è costretto a saltare i Gran Premi di Malesia, Australia e Comunità Valenciana per la lussazione della clavicola sinistra rimediata nel Gran Premio del Giappone.

Nel 2013 passa al team Paul Bird Motorsport, alla guida di una ART GP13; dal Gran Premio d'Aragona passa a correre sulla Ducati Desmosedici del team Pramac Racing in sostituzione di Ben Spies. Ottiene come miglior risultato un decimo posto in Malesia e termina la stagione al 18º posto con 21 punti. Nel 2014 viene confermato in Pramac. Ottiene come miglior risultato un settimo posto in Malesia e termina la stagione al 15º posto con 53 punti. Nel 2015 rimane nello stesso team, con compagno di squadra Danilo Petrucci. Chiude la stagione al quattordicesimo posto con 56 punti all'attivo. Nel 2016 passa al team Aspar, alla guida di una Ducati; il compagno di squadra è Eugene Laverty. Ottiene come miglior risultato due undicesimi posti (Repubblica Ceca e Gran Bretagna) e termina la stagione al 22º posto con 20 punti. Nel 2017 torna a correre in Moto2, con la Kalex del team AGR. Prima del Gran Premio della Repubblica Ceca viene annunciato il suo licenziamento da parte del team. Il suo posto in squadra viene preso dal pilota statunitense Joe Roberts proveniente dal campionato Spagnolo.[3] Ha totalizzato 16 punti.

Nel 2018 si trasferisce nel campionato mondiale Superbike, approdando al team Pedercini Racing, che gli affida una Kawasaki ZX-10R.[4] In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio di Gran Bretagna per problemi coi documenti d'ingresso nel paese. Il suo posto in squadra, in questo frangente, viene preso dal pilota locale Luke Mossey.[5] In occasione del Gran Premio di Francia, il suo posto in squadra viene preso dal francese Jérémy Guarnoni.[6] Nelle ultime due gare stagionali infine, è sostituito da Gabriele Ruiu.[7] I punti ottenuti gli consentono di chiudere al diciottesimo posto in classifica piloti e sesto nel Trofeo Indipendenti.

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

2010 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 BQR-Moto2 Rit 10 12 20 Rit 15 12 10 NE 23 15 11 Rit Rit 13 19 18 14 32 21º
2011 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 FTR 12 14 18 20 9 9 13 Rit 6 NE Rit Inf Inf NP 23 24 SQ 6 43 19º
2012 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP BQR-FTR 14 Rit Rit 15 18 15 Rit 14 Rit 12 9 12 12 13 Rit NP Inf Inf 28 17º
2013 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP ART e Ducati 14 15 Rit Rit 16 13 19 Rit 15 Rit 16 20 Rit 12 10 13 15 Rit 21 18º
2014 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP Ducati 12 13 12 14 13 10 11 19 17 Rit Rit 11 10 15 Rit 11 7 Rit 53 15º
2015 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP Ducati 10 Rit Rit 10 8 10 Rit 14 12 12 11 Rit Rit 10 14 17 12 13 56 14º
2016 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP Ducati Rit Rit 14 15 Rit 16 17 Rit 18 17 11 11 16 16 12 13 Rit Rit 20 22º
2017 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Kalex 18 22 Rit 9 10 17 15 14 17 16 24º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato Mondiale SuperbikeModifica

2018 Moto                           Punti Pos.
Kawasaki Rit NP 16 11 14 16 16 15 17 13 11 14 11 15 Rit 16 12 16 28 18º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

  1. ^ (FR) Vincent Glon, La course moto en Famille..., racingmemo.free.fr, 23 aprile 2011.
  2. ^ (EN) Redazione Motogp, Gran Prix of Qatar 2010, Moto2 Entry list (PDF), motogp.com, 9 aprile 2010.
  3. ^ Redazione Gpone, Moto2, Joe Roberts sostituisce Hernandez da Brno, gpone.com, 26 luglio 2017.
  4. ^ Lewis Duncan, Entry list SBK 2018: Yonny Hernandez debutta con Pedercini, it.motosport.com, 13 dicembre 2017.
  5. ^ Alessandro Palma, Superbike Donington: Luke Mossey al posto di Yonny Hernandez?, corsedimoto.com, 23 maggio 2018.
  6. ^ Redazione Corsedimoto, Superbike: Yonny Hernandez desaparecido, Jeremy Guarnoni al suo posto, corsedimoto.com, 28 settembre 2018.
  7. ^ Lorenza D'Adderio, Gabriele Ruiu debutterà in Superbike con Pedercini in Argentina al posto di Hernandez, it.motorsport.com, 5 ottobre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica